Chi crede e chi no

45 messaggi in questa discussione

i veri credenti nel vero Padre e Dio eterno, sono pochissime migliaia, tutto il mondo è ateo.

nessuno sa chi è il Dio della salvezza, e chi porta una croce come segno di essere un "cristiano" non vuol dice che crede alla Verità. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Davvero! E pensavo che una giornalista del tg2 che esibisce un bel crocifisso fosse per lo meno cristiana se non cattolica. A questo punto le chiedo se il sig. Bergoglio per Lei è cristiano o no! Ed il cardinale Bagliasco?
Non credo che si possa avere una presunzione comparabile con la sua.
È incredibile cosa possa fare il lavaggio del cervello unito ad una mancanza endemica di pensiero critico -non dico razionale - 'ché La potrà sfiorare.
Mi spiace che davanti a Dio sarete pochini, a questo punto.
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lei non conosce la Verità. Una croce al collo non è un segno di credere nel vero Dio e Padre eterno.

la croce la usa la chiesa romana. Il papa non è il vicario del vero Dio, egli rende il culto alla madonna  che non ha nulla a che fare con Maria.

Egli rende culto ai morti,cosi tutta la chiesa romana e i cosi detti "cristiani".

la sua fine è vicina:  Ap18:16 "Ahi! ahi! La gran città ch'era vestita di lino fino, di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perle! In un attimo una ricchezza così grande è stata distrutta". 

infatti il lavaggio e le false verità fanno credere che l'uomo sia un dio e che non bisogna credere alla Verità ma ad un uomo mortale e fallibile come il papa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A questo punto Le chiedo: a quale religione si riferisce? Dalle frasi che capiranno, temo, solo i suoi familiari?. Fanno riferimento a qualche testo religioso? E se, se sì, qual'è - potrei aderire anche io se mi convincesse. È difficile capirlo dalle sue frasi molto simili ad enigmi della sfinge, o ai rebus della settimana enigmistica.
Inoltre sarei curioso di sapere quanti sono gli aderenti alla sua fede? Non che abbia importanza, è sufficiente che Lei sia l'unica/o depositaria/o della verità di Dio e tutti gli altri sbaglino!!
Cordiali auguri per la sua sicura felicità nell'essere la/il solo/a a godere dell'estasi della contemplazione di Dio quando Lei morirà.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

lei non faccia tanti giri di parole, non serve. Lei si definisce un conoscitore di ogni cosa, dovrebbe conoscere la bibbia, visto che abita in un paese "cristiano" dove menziona i "potenti" di questo mondo e conosce i numeri chi chi "crede" o non "crede"

la mia fede è in Gesù Cristo, il Dio della vita.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi mostri quale sono le fonti, non cristiane, che attestano l'esistenza di Gesù Cristo, figura ottenuta nel concilio di Nicea, durante il quale fu fatta una sinergia delle decine di "soters" che pullulavano in quel periodo - vedi Mitra ed altri - perché Costantino, l'assassino,  non voleva una molteplicità di divinità che avrebbero ostacolato le sue mire imperialistiche.
Le consiglierei di leggere "La cospirazione di Cristo" di Acaria S., studiosa del fenomeno "religioso". Si trova, gratis, su internet, sempre che Lei non reputi Internet uno strumento del demonio, che stranamente, vista l'onnipotenza, l'omniscenza e l'infinita bontà di Dio, tuttora si trova molto a suo agio nel nostro mondo. Io non mi reputo conoscitore d'ogni cosa, ma non posso fare a meno di accorgermi delle contraddizioni  derivanti dalle proprietà di Dio ed il male che è piuttosto diffuso nel mondo.
Mi viene un ulteriore dubbio: ma Lei crede in Dio o solo in Gesù Cristo?
Ovviamente Lei non leggerà mai il libro da me sopra nominato, perché il dubbio non La sfiorerà mai. Il dubbio è una delle caratteristiche che appartiene solo a chi pensa e non a chi crede acriticamente e la/o spingerebbe a confrontarsi con idee o ipotesi diverse: se il dubbio penetrasse nella Sua mente, potrebbe distruggere la Sua vita, 'ché accorgersi di aver basato la propria esistenza  su falsità non sarebbe facile da sopportare. Molto facile ignorare la triste realtà delle persone sulla Terra.
Tanto per farLe capire che sarei dispostissimo ad essere un credente se ci fossero prove convincenti le descrivo un detto di Isaac Asimov.

DA UN’INTERVISTA AD  I S A A C   A S I M O V, NOTO SCIENZIATO
ASTRONOMO :
D: Ma Lei crede in QUALCOSA?
R: «Si. Credo nelle prove concrete. Credo nell’osservazione, nelle misurazioni, nei ragionamenti, purché confermati da osservatori indipendenti. Sono pronto a credere in qualsiasi cosa, la più folle e la più ridicola, se esistono prove concrete. In ogni modo più una cosa è ridicola e folle, più le prove dovranno essere solide e convincenti».
Ma Lei se ne uscirà con nessuna risposta ai quesiti posti, ma con qualche frase inneggianti al fatidico "Gesù Cristo". Così si evita di dimostrare l'inconsistenza di ciò che Le rende sopportabile l'esistenza, nonostante le vicende orribili che accadono!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

lei non ha mai letto la bibbia per intero, nemmeno la può comprendere, perchè le ho già detto il motivo.

Se lei pensa di essere in esistenza per un caso, allora non deve porsi domande.

Se lei pensa che il mondo sia un caso, allora non serve studiare.

mangiamo e beviamo perchè si muore, per caso, ed è inutile tirare fuori le opere di chi, senza fondamento, scrive le proprie opere

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, noncredapensi ha scritto:

DA UN’INTERVISTA AD  I S A A C   A S I M O V, NOTO SCIENZIATO
ASTRONOMO :
D: Ma Lei crede in QUALCOSA?
R: «Si. Credo nelle prove concrete. Credo nell’osservazione, nelle misurazioni, nei ragionamenti, purché confermati da osservatori indipendenti. Sono pronto a credere in qualsiasi cosa, la più folle e la più ridicola, se esistono prove concrete. In ogni modo più una cosa è ridicola e folle, più le prove dovranno essere solide e convincenti».
Ma Lei se ne uscirà con nessuna risposta ai quesiti posti, ma con qualche frase inneggianti al fatidico "Gesù Cristo". Così si evita di dimostrare l'inconsistenza di ciò che Le rende sopportabile l'esistenza, nonostante le vicende orribili che accadono!

 

C'erano una volta nel 1800 gli atei del tempo che dicevano di credere solo alle cose che potevano percepire con i propri sensi, avevano osannato la scienza pensando che esista una incompatibilità fra scienza e religione, quando la medicina scoprì l'esistenza delle cellule alla base di tutti gli esseri viventi ci fu addirittura un partito ateo che chiamò cellule le sezioni del proprio partito ; poi però la scienza è andata avanti e si è scoperto che le cellule funzionano grazie al DNA, un programma composto da  migliaia e migliaia  di istruzioni e credere o pensare che il DNA di ogni specie vivente (milioni di specie di DNA diversi) si siano assemblati tutti da soli per caso è come pensare che il romanzo La Divina commedia  anziché esser stato scritto da Dante Alighieri si sia scritto da solo semplicemente tirando a caso dei dadi con sopra scritte le lettere dell'alfabeto;  al signor scrittore  Isac Asimov rispondono migliaia e migliaia di scienziati che sono invece credenti  https://www.uccronline.it/2019/03/29/lastrofisico-paolo-de-bernardis-la-scienza-ha-bisogno-della-fede/

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

l'uomo non è frutto del caso, l'universo non è frutto del caos.

purtroppo l'uomo è troppo presuntuoso per ammettere che tutto ciò è frutto di una mente superiore.

Dante ha scritto una opera tutta sua che non ha radici nella Verità. Cosi tutti gli uomini cercano giustificazioni in cose che 

non hanno radici.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

È frutto dell'evoluzione aiutata o innestata dal caso, in un universo di energia-materia che, l'abbiamo sotto gli occhi, evidentemente esiste e niente potrà dimostrare, sino a prova concreta e convincente, il contrario, cioè che dal nulla, anzi da se stesso, che il nulla non è mai esistito in quanto esisteva Dio!
O no? Quando fate delle affermazioni illogiche pensateci bene prima.
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, noncredapensi ha scritto:

in un universo di energia-materia che, l'abbiamo sotto gli occhi,

forse dovrebbe chiedersi se l'universo che abbiamo sotto gli occhi, quello fatto da energia materia è l'unico esistente o se parallelamente esistono altri universi, altre realtà, altre dimensioni, noi siamo abituati alle 4 dimensioni  3 spaziali e una temporale e non riusciamo nemmeno a concepire realtà con decine di altre estensioni,   i fisici hanno ipotizzato con la teoria delle stringhe l'esistenza di altri universi con altre regole fisiche; già nel  nostro universo sappiamo che il tempo così come siamo abituati a concepirlo nella nostra realtà quotidiana è solo relativo, concetti come eternità e assenza del tempo non sono solo più concetti religiosi ma appartengono al campo della fisica quantistica; quello che dobbiamo chiederci è questo: se esiste un creatore ha mai tentato di mettersi in contatto con noi? di prove ne abbiamo tante,  di cose sulle quali riflettere ne abbiamo molte, una fede vera non ha bisogno dei miracoli,   però per venire incontro alla nostra incredulità ha fatto anche miracoli, non solo nel lontano passato, miracoli per i quali ci dobbiamo affidare alla testimonianza di chi ne è stato spettatore ma anche miracoli dei giorni odierni, questo è solo uno dei tanti esempi https://it.aleteia.org/2017/06/19/incredibili-miracoli-eucaristici-senza-spiegazione-scientifica/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

                                              Per etrusco1900

Forse dovrebbe chiedersi se l'universo che abbiamo sotto gli occhi, quello fatto da energia materia è l'unico esistente o se parallelamente esistono altri universi, altre realtà, altre dimensioni, noi siamo abituati alle 4 dimensioni  3 spaziali e una temporale e non riusciamo nemmeno a concepire realtà con decine di altre estensioni,i fisici hanno ipotizzato con la teoria delle stringhe l'esistenza di altri universi con altre regole fisiche; già nel nostro universo sappiamo che il tempo così come siamo abituati a concepirlo nella nostra realtà quotidiana è solo relativo, concetti come eternità e assenza del tempo non sono solo più concetti religiosi ma appartengono al campo della fisica quantistica;

 

[Che importanza può avere tutto questo per la mia vita? Nulla. Anche se sapessi che esistono 2300 universi, come questo cambierebbe il mio breve cammino su questo mondo e la mia avventura esistenziale?]

 

quello che dobbiamo chiederci è questo: se esiste un creatore

[perché dovo chiedermi se esiste un creatore, vivo e morirò e questo mi basta. Come spesso ho dichiarato mi importa solamente delle tasse che devo pagare per sostentare i sacerdoti di ogni ordine e grado vestiti spesso come generali con divise il cui valore sostenterebbe un villaggio di poveri  almeno per un mese! E partecipo alla discussione 'ché spero che qualche infinitesimo dubbio si infili nei vostri cervelli di credenti, haimè già pesantemente plagiati]

ha mai tentato di mettersi in contatto con noi? di prove ne abbiamo [credete di avere] tante, di cose sulle quali riflettere ne abbiamo [credete di avere] molte, una fede vera

[perchè esiste una fede falsa: una fede è una fede. Anche in questo caso riflettete prima si scrivere!]

non ha bisogno dei miracoli, però per venire incontro alla nostra incredulità ha fatto anche miracoli,

 

[non è chiaro: non ha bisogno e tuttavia li attua? Perché non riflettete quando scrivete frasi contraddittorie?]

[Definizione di miracolo: un avvenimento di cui non sappiamo la causa, al momento.]

[Anche i fulmini sono stati creduti saette di Giove Pluvio prima che la scienza ne trovasse la causa; anche alcune statue degli imperatori romani dicevano sanguinassero – e così per i “vostri” miracoli” che in generale avvengono sempre o in presenza di un/a credente o a folle di credenti che già credono nel principio, credenti generalmente anche molto ignoranti, – chissà perché non avvengono mai a *** di non-credenti o ad un non credente!]

 

non solo nel lontano passato, miracoli per i quali ci dobbiamo affidare alla testimonianza

 

[Immagino disinteressata]

 

di chi ne è stato spettatore ma anche miracoli dei giorni odierni, questo è solo uno dei tanti esempi.

 

[Se si presentasse un essere alato che mi facesse diventare alto, non dico molto, mi basterebbero 1,75 cm (sono basso 1,62 cm) e mi raddrizzasse la colonna vertebrale (soffro di cifoscoliosi) pur rimanendo della mia età non più giovane diventerei credente anch’io, ma sono sicuro che ciò non avverrà mai, nonostante l’infinita bontà di Dio.]

 

P.S, Miracoli nel 2772 dalla fondazione di Roma! Suvvia!!! E perché non dovreste credere ad una persona che afferma di aver visto un unicorno o un disco volante, visto che ci siamo? Sarebbe un miracolo anche uno solo di questi!
No! sono veri solo i vostri miracoli, quelli degli altri non sono veri e basta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se non passi l'Inferno in terra...non puoi credere che esiste Gesù....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vedo che continua a URLARe a scrivere cioè a caratteri giganteschi

le risponderò solo a una delle sue affermazioni: 

...non solo nel lontano passato, miracoli per i quali ci dobbiamo affidare alla testimonianza ...... [Immagino disinteressata]

Guardi che quelli che lei dice disinteressati sono testimonianze di persone che si sono fatte ammazzare per rendere questa testimonianza..

Vede, in questo mondo ci sono gli atei, con questi è possibile parlare e discutere, il libero dibattito è una forma di arricchimento culturale per tutti; poi ci sono i non atei, persone cioè che sanno perfettamente che Dio esiste e quindi è inutile discutere con loro dell'esistenza di Dio, sanno che Dio esiste ma semplicemente non lo amano; il Diavolo, tanto per fare un esempio,  sa benissimo che Dio esiste, solo che non lo ama, il diavolo è disperato ma non  è ateo

 

 

 

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Vedo che continua a URLARe a scrivere cioè a caratteri giganteschi

le risponderò solo a una delle sue affermazioni: 

...non solo nel lontano passato, miracoli per i quali ci dobbiamo affidare alla testimonianza ...... [Immagino disinteressata]

Guardi che quelli che lei dice disinteressati sono testimonianze di persone che si sono fatte ammazzare per rendere questa testimonianza..

Vede, in questo mondo ci sono gli atei, con questi è possibile parlare e discutere, il libero dibattito è una forma di arricchimento culturale per tutti; poi ci sono i non atei, persone cioè che sanno perfettamente che Dio esiste e quindi è inutile discutere con loro dell'esistenza di Dio, sanno che Dio esiste ma semplicemente non lo amano; il Diavolo, tanto per fare un esempio,  sa benissimo che Dio esiste, solo che non lo ama, il diavolo è disperato ma non  è ateo

P.S  ovviamente ti porgo la più assoluta solidarietà umana per la tua malattia

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Siamo alla frutta: ora spunta anche il diavolo. Per Bacco! Non avrei potuto pensare che si giungesse a questo punto. Poi, che qualcuno, sia disposto a farsi ammazzare per un'illusione, non rende l'illusione vera, ma anzi lo rende co-colpevole della morte dell'illusa/o. Per quanto riguarda i caratteri giganteschi, dipende dal fatto che prima di esprimere una mia opinione, la "scrivo" prima su Word, per evitare di infarcire lo scritto di contraddizioni come quelle che costellano le Vostre risposte. e quindi dopo "l'incolla o Paste" avviene la trasformazione. (Ciò avviene se su Word uso il neretto - ora non lo farò più per non offendere i vostri occhi delicati).
Sempre riferendosi alla storia, il numero di vittime della persecuzione dei cristiani è stata calcolata, dalle fonti non cristiane naturalmente, sulla decina migliaia (sempre troppi); e questo non per questioni dogmatiche ma perché i cristiani ad altri si rifiutavano di pagare le tasse all'Impero, nel quale venivano accettate tutte le religioni, perché quegli immondi imperatori dei Romani avevano capito che le religioni erano solo uno strumento di dominio e quindi accettavano qualunque credo strampalato, purché i loro credenti pagassero i tributi mentre chi si è fatto ammazzare per difendere la propria religione non cristiana si conta, da fonti cristiane e no,  a milioni e ciò, analogamente, non rende il loro credo meno illusorio del vostro.
Le ricordo solo un fatto Le così dette streghe ed le/i così dette/i eretiche/ci sono stati bruciati vive/i per la gloria di Dio infinitamente buono, che stava a guardare a godersi lo spettacolo, visto che è onnipotente ed onniscente!
Poi  parlare del diavolo è logicamente pericoloso in quanto si corre il rischio di cascare nel dualismo e non nel monoteismo, sempre in base alla domanda fatta da Epiciro, che non mi stancherò mai di riproporre:
«Dio o vuole togliere i mali, ma non può; oppure può, ma non vuole; oppure non vuole e non può; oppure vuole e può. Se vuole, ma non può, è impotente; il che è inammissibile in Dio. Se può, ma non vuole, è invidioso; il che pure è alieno da Dio. Se non vuole e non può, allora è invidioso e impotente; e anche questo non può attribuirsi a Dio. Se vuole e può, il che soltanto conviene a Dio, allora da dove vengono i mali? o perché non li toglie?»

Nessuno ha mai dato una attendibile risposta a questo quesito. mai nessuno degli interlocutori di questo forum lo ha fatto e né  lo farà perché è impossibile districare la contraddizione tra le proprietà da voi attribuite a Dio e la realtà che ci scorre ogni giorno sotto gli occhi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 ore fa, noncredapensi ha scritto:

                                              Per etrusco1900

Forse dovrebbe chiedersi se l'universo che abbiamo sotto gli occhi, quello fatto da energia materia è l'unico esistente o se parallelamente esistono altri universi, altre realtà, altre dimensioni, noi siamo abituati alle 4 dimensioni  3 spaziali e una temporale e non riusciamo nemmeno a concepire realtà con decine di altre estensioni,i fisici hanno ipotizzato con la teoria delle stringhe l'esistenza di altri universi con altre regole fisiche; già nel nostro universo sappiamo che il tempo così come siamo abituati a concepirlo nella nostra realtà quotidiana è solo relativo, concetti come eternità e assenza del tempo non sono solo più concetti religiosi ma appartengono al campo della fisica quantistica;

 

 

 

[Che importanza può avere tutto questo per la mia vita? Nulla. Anche se sapessi che esistono 2300 universi, come questo cambierebbe il mio breve cammino su questo mondo e la mia avventura esistenziale?]

 

 

 

quello che dobbiamo chiederci è questo: se esiste un creatore

[perché dovo chiedermi se esiste un creatore, vivo e morirò e questo mi basta. Come spesso ho dichiarato mi importa solamente delle tasse che devo pagare per sostentare i sacerdoti di ogni ordine e grado vestiti spesso come generali con divise il cui valore sostenterebbe un villaggio di poveri  almeno per un mese! E partecipo alla discussione 'ché spero che qualche infinitesimo dubbio si infili nei vostri cervelli di credenti, haimè già pesantemente plagiati]

ha mai tentato di mettersi in contatto con noi? di prove ne abbiamo [credete di avere] tante, di cose sulle quali riflettere ne abbiamo [credete di avere] molte, una fede vera

[perchè esiste una fede falsa: una fede è una fede. Anche in questo caso riflettete prima si scrivere!]

non ha bisogno dei miracoli, però per venire incontro alla nostra incredulità ha fatto anche miracoli,

 

 

 

[non è chiaro: non ha bisogno e tuttavia li attua? Perché non riflettete quando scrivete frasi contraddittorie?]

 

 

 

[Definizione di miracolo: un avvenimento di cui non sappiamo la causa, al momento.]

 

 

 

[Anche i fulmini sono stati creduti saette di Giove Pluvio prima che la scienza ne trovasse la causa; anche alcune statue degli imperatori romani dicevano sanguinassero – e così per i “vostri” miracoli” che in generale avvengono sempre o in presenza di un/a credente o a folle di credenti che già credono nel principio, credenti generalmente anche molto ignoranti, – chissà perché non avvengono mai a *** di non-credenti o ad un non credente!]

 

 

 

non solo nel lontano passato, miracoli per i quali ci dobbiamo affidare alla testimonianza

 

 

 

[Immagino disinteressata]

 

 

 

di chi ne è stato spettatore ma anche miracoli dei giorni odierni, questo è solo uno dei tanti esempi.

 

 

 

[Se si presentasse un essere alato che mi facesse diventare alto, non dico molto, mi basterebbero 1,75 cm (sono basso 1,62 cm) e mi raddrizzasse la colonna vertebrale (soffro di cifoscoliosi) pur rimanendo della mia età non più giovane diventerei credente anch’io, ma sono sicuro che ciò non avverrà mai, nonostante l’infinita bontà di Dio.]

 

 

 

P.S, Miracoli nel 2772 dalla fondazione di Roma! Suvvia!!! E perché non dovreste credere ad una persona che afferma di aver visto un unicorno o un disco volante, visto che ci siamo? Sarebbe un miracolo anche uno solo di questi!
No! sono veri solo i vostri miracoli, quelli degli altri non sono veri e basta.

Ok,capisco la tua rabbia verso Dio e tutto il creato..per la situazione in cui ti trovi..

ma ora ,sei una persona adulta e responsabile..e quindi,devi decidere per te stesso (Dio non c'entra)..

che persona vuoi essere e che principi vuoi portare avanti!

Se domani fosse l'ultimo giorno della tua vita, vuoi morire arrabbiato o con il sorriso??

Pausona di riflessione.....

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bene, adesso dirò la mia. Dio esiste oppure no, alla fine non fa nessuna differenza, la verità è che noi pensiamo di essere al centro dell'universo ma non è così, abbiamo scoperto che la terra non è il centro, nemmeno il sole s'è scoperto esserlo, tanto meno la galassia cui fa parte l'intero sistema solare.

La questione non è dio ma la religione, ovvero quella filosofia (pensiero analitico), almeno questo dovrebbe essere e fare un filosofo quando guarda il mondo e cerca di esprimere quella realtà che crede di codificare a capire. La religione in sé di sbagliato ha proprio il fatto di non poter essere impugnata e discussa, essa esprime la parola di dio, quell'essere supremo che ha creato il tutto dal nulla, a cui è bastato solo la parola perché tutti si avverasse. Insomma un essere onnipotente e onnisciente per cui noi mortali non siamo capaci di comprendere il suo operato, tanto meno discutere quello che dice e fa. 

In poche parole, la religione, che esprime la volontà del dio, è un pensiero totalitario, esprime una filosofia dell'assoluto, di quel regno la cui volontà spetta solo a chi è al potere e non ai sottoposti, ovvero al popolo o servitori come li volete esprimere. La religione in sé altro non è che una filosofia ma proprio nel divenire religione, forma di potere espressa in ambito di pensiero assoluto e totalitario che diviene errata, proprio perché non permette di mettere in discussione tutte le contraddizioni cui essa esprime. Contraddizioni, che altro non sono, il fatto che essa è ed esprima il pensiero umano, ovvero l'uomo nel essere nella sua imperfezione e nella sua presunzione di porsi al di sopra dei propri simili in nome di un essere supremo che definiamo dio.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 minuti fa, vincent29264 ha scritto:

.

La questione non è dio ma la religione, ovvero quella filosofia (pensiero analitico), almeno questo dovrebbe essere e fare un filosofo quando guarda il mondo e cerca di esprimere quella realtà che crede di codificare a capire. La religione in sé di sbagliato ha proprio il fatto di non poter essere impugnata e discussa,

Forse non ho ben capito quello che vuoi dire; ti faccio un banale esempio; domani mattina il sole sorge, sappiamo tutti come funziona che è una cosa NATURALE che la terra gira e mostra un lato  esposto al sole... e se a me non piacesse? e se io non fossi d'accordo,  il sole mi darebbe retta? il fatto che il sole imponga una cosa che non può essere impugnata e discussa è una cosa sbagliata? il fatto che non possiamo comprendere il creato e la sua logica non dipende forse da noi e dalla nostra piccolezza? immagina di avere davanti a te tutti i mari della terra, tutti gli  oceani con l'acqua che contengono; supponi di scavare una piccola buca sulla spiaggia che simboleggia la nostra mente e la nostra natura umana, potrebbe entrare tutta l'acqua del mare nella nostra piccola buca? vuoi impugnare e discutere la natura umana e il fatto che l'oceano non può entrare dove vorremmo? .. vuoi dire che Dio dovrebbe rendere conto a noi del suo agire? o forse non ho ben compreso quello che intendi dire? o forse parti da una posizione simile a quella degli degli anarchici che non accettano che  esita colui al quale dobbiamo rendere conto?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Forse non ho ben capito quello che vuoi dire; ti faccio un banale esempio; domani mattina il sole sorge, sappiamo tutti come funziona che è una cosa NATURALE che la terra gira e mostra un lato  esposto al sole... e se a me non piacesse? e se io non fossi d'accordo,  il sole mi darebbe retta? il fatto che il sole imponga una cosa che non può essere impugnata e discussa è una cosa sbagliata? il fatto che non possiamo comprendere il creato e la sua logica non dipende forse da noi e dalla nostra piccolezza? immagina di avere davanti a te tutti i mari della terra, tutti gli  oceani con l'acqua che contengono; supponi di scavare una piccola buca sulla spiaggia che simboleggia la nostra mente e la nostra natura umana, potrebbe entrare tutta l'acqua del mare nella nostra piccola buca? vuoi impugnare e discutere la natura umana e il fatto che l'oceano non può entrare dove vorremmo? .. vuoi dire che Dio dovrebbe rendere conto a noi del suo agire? o forse non ho ben compreso quello che intendi dire? o forse parti da una posizione simile a quella degli degli anarchici che non accettano che  esita colui al quale dobbiamo rendere conto?

Penso di essere stato più che chiaro in quello che volevo dire, non c'è nulla di ambiguo nelle mie parole, nulla da capire oltre quanto detto in quelle frasi.

Ho parlato dell'essere umano, tutto qui, nel senso che siamo quello che esprimiamo, in questo abbiamo la presunzione di dire la verità, perché solo ciò in cui crediamo noi è reale, senza mettere in conto che potremmo essere totalmente in errore, che il nostro punto di vista non solo è sbagliato ma anche non plausibile per gli altri. Ecco, questo volevo dire, nulla di più.

Per farti capire quel è il mio pensiero porrò un altra domanda: se il dio ha creato l'uomo, chi ha creato dio? Più ho meno come chiedersi cosa è nata prima l'uovo o la gallina? Se l'universo è nato da quella singolarità quantica che ha dato origine  bing bang, la singolarità da cosa è nata?

Domande che possono sembrare assurde, prive di senso, delle vere e proprie *** mentale ma a pensarci bene, il fatto che non si sappia la risposta non significa che non si debba porre la domanda. Se nessuno si fosse posto domande assurde oggi crederemmo ancora che la terra è al centro dell'universo e magari che è piatta che poggia sul dorso di una tartaruga che nuota nel mare dell'eternità

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 3/11/2019 in 12:16 , noncredapensi ha scritto:

È frutto dell'evoluzione aiutata o innestata dal caso, in un universo di energia-materia che, l'abbiamo sotto gli occhi, evidentemente esiste e niente potrà dimostrare, sino a prova concreta e convincente, il contrario, cioè che dal nulla, anzi da se stesso, che il nulla non è mai esistito in quanto esisteva Dio!
O no? Quando fate delle affermazioni illogiche pensateci bene prima.
 

in effetti dovrebbe leggere e studiare prima di dire  che tutto sia un caso, e che cavolo di caso è?!  assurdo che un caso abbia creato l'uomo e la donna cosi perfetti.E' assurdo che la luna mantenga sempre da miliardi di anni il suo posto.

E' assurdo che l'uomo non sia capace di creare un qualcosa o che per caso l'inquinamento sparisca e cosi pure la fame.

come mai l'uomo non è mai cambiato?! sempre un guerrafondaio un maleducato un distruttore ecc. ecc. Tutto un caso?!

purtroppo quando la morte non lascia scampo, o le malattie non lasciano la presa, allora tutti cercano rifugio e aiuto in Dio, quello che tutti fanno finta di non conoscere quando stanno bene, allora inizia il pellegrinaggio e si rivolgono a qualsiasi religione senza controllare se sia vero

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
32 minuti fa, vincent29264 ha scritto:

Per farti capire quel è il mio pensiero porrò un altra domanda: se il dio ha creato l'uomo, chi ha creato dio? Più ho meno come chiedersi cosa è nata prima l'uovo o la gallina? Se l'universo è nato da quella singolarità quantica che ha dato origine  bing bang, la singolarità da cosa è nata?

Temo che facciamo confusione fra l'universo fatto di materia e di energia,  al big bang. alle singolarità quantistiche,  al tempo così come lo conosciamo nel nostro vivere quotidiano rispetto invece a una realtà trascendete fuori dal tempo e dallo spazio; se ti può essere utile ti  posto questo articolo http://www.bibbia.it/Ma-se-Dio-e-il-creatore-chi-lo-ha-creato.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

....Madre Terra-fratello Sole-sorella Luna...è dio chi è?Il padre TEMPO..

poi le sorelle di Orione..i pianeti sono i giorni della settimana..lun-marte-mercurio -giove-venere-

saturno e dom- plutone non so! Segni zodiacali..ecc.ecc.

Ne deduco che noi siamo i figli di una grande famiglia//

NOI SIAMO FIGLI DELLE STELLE..CHE BELLO//

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963