Scelta

Faccio una domanda che molti reputerebbero scabrosa, sa non demenziale, ma sono sicuro che, soprattutto i cristiani, ma credo non solo questi,  la considererebbero tale. E, per favore non citate qualche brano della Bibbia o del Corano o di qualche altro libro considerato sacro in dipendenza della propria credenza perché ci sono miriadi di brani pronti all'occorrenza, in vero pro o contro.

Dovete scegliere se far vedere ai vostri figli un filmato soft, ma molto molto soft core, di due persone eterosessuali - mi riferisco a credenti - che "fanno l'amore" o ad un "magnifico". si fa per dire, filmato , realistico, su una qualsiasi guerra che le persone fanno, si direbbe, molto volentieri o in un gioco elettronico molto in voga basato sullo stesso tema: uccidere il cattivo avversario - ci sono giochi elettronici a milioni basati sull'uccisione dell'avversario -.
Sono sicurissimo che la maggior parte sceglierebbe il filmato od il gioco di guerra.
Ovviamente la maggior parte di chi volesse rispondere alla domanda direbbe, come me, a nessuno dei due. Ma la domanda è volutamente provocatoria per farVi notare che molto spesso, magari senza una volontà esplicita da parte dei genitori, le scene di violenza passano spesso senza suscitare eccessive preoccupazioni, mentre se solo si capisse che la coppia si accinge ad avere un contatto e r o t i c  o-relativamente esplicito la mannaia della censura si abbatterebbe sugli stupendamente ingenui figli.
Qual'è il vostro parere?

Modificato da noncredapensi
Inopportunei aggettivi corretti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

Ti posso dare il mio modesto parere; molti dei guai che ci sono sul pianeta terra vengono dagli Stati Uniti d'America;  mi spiego meglio: hai presente i film che ci arrivano dall'America? quali modelli culturali e quali messaggi ci trasmettono? siamo perfettamente coscienti che le scene che ci vengono mostrate sono cose finte recitate da attori, che nessuno viene materialmente ucciso che le cose che ci vengono mostrate sono cose recitate e  finte, però quando un bambino cresce e poi diventa uomo a quante migliaia e migliaia  scene di violenza ha assistito? quanti omicidi ha visto? insegnano a fare le cose, insegnano a fare cose malvagie ,  insegnano come si ruba, come si uccide, come comportarsi in modo violento, come comportarsi contro natura, come tradire il proprio compagno o la propria compagna, cercano di inculcarci nella testa che certe cose sono belle, lecite, desiderabili; se il male presente nel mondo potesse essere simbolicamente rappresentato da un serpente con sette teste , certamente una delle teste sarebbe li, negli USA e negli esempi  e modelli cultuali SBAGLIATI  che cercano di trasmetterci.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, noncredapensi ha scritto:

Faccio una domanda che molti reputerebbero scabrosa, sa non demenziale, ma sono sicuro che, soprattutto i cristiani, ma credo non solo questi,  la considererebbero tale. E, per favore non citate qualche brano della Bibbia o del Corano o di qualche altro libro considerato sacro in dipendenza della propria credenza perché ci sono miriadi di brani pronti all'occorrenza, in vero pro o contro.

Dovete scegliere se far vedere ai vostri figli un filmato soft, ma molto molto soft core, di due persone eterosessuali - mi riferisco a credenti - che "fanno l'amore" o ad un "magnifico". si fa per dire, filmato , realistico, su una qualsiasi guerra che le persone fanno, si direbbe, molto volentieri o in un gioco elettronico molto in voga basato sullo stesso tema: uccidere il cattivo avversario - ci sono giochi elettronici a milioni basati sull'uccisione dell'avversario -.
Sono sicurissimo che la maggior parte sceglierebbe il filmato od il gioco di guerra.
Ovviamente la maggior parte di chi volesse rispondere alla domanda direbbe, come me, a nessuno dei due. Ma la domanda è volutamente provocatoria per farVi notare che molto spesso, magari senza una volontà esplicita da parte dei genitori, le scene di violenza passano spesso senza suscitare eccessive preoccupazioni, mentre se solo si capisse che la coppia si accinge ad avere un contatto e r o t i c  o-relativamente esplicito la mannaia della censura si abbatterebbe sugli stupendamente ingenui figli.
Qual'è il vostro parere?

Io non so cosa è giusto e cosa è sbagliato, posso solo dire come mi sono regolato con mio figlio.

Riguardo al sesso non gli ho mai detto più di quello che volesse sapere. Se lui domandava, io rispondevo, ma devo dire che di domande al riguardo ne ha fatte veramente poche. Mai raccontato stupidaggini tipo la "cicogna" o roba del genere. Mi è bstato dire che i bambini escono dalla pancia della mamma e non ha voluto sapere altri particolari. Quanto alla tv ha sempre scelto i cartoni animati e i videogiochi, anche violenti, se li scambiava con i suoi amici. Riguardo alla religione, gli ho sempre fatto capire che sono tutte invenzioni e che io e sua madre crediamo solo in Dio; a scuola non ha mai fatto l'ora di religione per sua scelta, dietro a nostro consiglio.

Oggi ha 31 anni, è un ragazzo molto sveglio, ma anche molto educato e con tanta etica, sia per quanto riguarda il lavoro che con le ragazze. Direi che l'educazione che gli abbiamo dato ha funzionato bene.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963