50 anni, rischia la vita per l'influenza, quest'anno molto aggressiva, tu fai il vaccino?

Il vaccino quest'anno conviene che lo facciamo tutti, non solo i soggetti a rischio perchè l’ondata influenzale dell’inverno 2019-20 si preannuncia molto aggressiva.
Il primo caso italiano di influenza grave della stagione risale al 27 settembre ad Udine, dove un uomo sano di 50 anni  che non rientra quindi tra le categorie a rischio a causa delle complicanze batteriche è stato ricoverato in ospedale, intubato e ha dovuto affrontare una degenza di 20 giorni. 
Matteo Bassetti, ordinario di Malattie infettive all’ospedale San Martino di Genova e presidente della Sita dice: "Se questi sono i segnali, con una prima diagnosi già alla fine di settembre, e se si ripeterà lo scenario che ha interessato l’Australia e altre parti del mondo, andremo incontro a una stagione influenzale particolarmente aggressiva. Con circolazione di virus influenzali molto diversi: H3N2, come nel caso in questione, H1N1, virus B. A rischio sono sei milioni di italiani, questo caso suggerisce che la forma influenzale di quest’anno può colpire anche le persone sane, quindi la vaccinazione antinfluenzale deve essere universale. Perché non esiste categoria di soggetti risparmiata dalle potenziali complicanze dell’influenza”.
Attualmente, però, meno di un italiano su 4 si protegge con la copertura vaccinale antinfluenzale.

Io il vaccino lo faccio da anni anche se non rientro nelle categorie a rischio, mi risparmio tante brutte giornate e il rischio di finire in ospedale e voi?

https://www.ilsole24ore.com/art/l-influenza-e-gia-arrivata-ed-e-piu-aggressiva-passato-udine-primo-caso-grave-ACUxvat

Immagine correlata

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Per me quest'anno sarà il terzo consecutivo che farò il vaccino antinfluenzale. Mi sono già informato dal mio medico che mi ha detto di richiamare a fine Ottobre.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963