ECCELLENZE CELODURE

Fauna leghista. Quella acculturata.
 
L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono, primo piano

Lorella Cuccarini, quella che “non votiamo da dieci anni”.
Rita Pavone, secondo cui “Greta è un personaggio da horror”.
Rita Dalla Chiesa (“Saviano è un poveraccio, toglietegli la scorta”).
E infine Maddalena Corvaglia, che oggi ha tuonato: “Se non fai lo scontrino vai in carcere. Se arrivi clandestinamente in Italia per spacciare ti mettono in albergo!”.

In comune hanno che sono donne dello spettacolo, bionde (più o meno), vivono di glorie passate, odiano altre donne, non tollerano i libri (soprattutto la Costituzione), sono allergiche alla cultura, non sopportano i giovani, gli intellettuali, i migranti, e votano tutte Salvini o la Meloni (quando glielo concedono, sia chiaro...)

Se questo è il think tank sovranista, l’ incubatore politico della destra femminile italiana, vi lascio solo immaginare cosa c’era sabato sotto quel palco.
Mi spiace, ho un’idea troppo alta della Donna per vederla ridotta così.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

La pavone tornata dall'esilio volontario per non pagare tasse, si era subito messa dalla parte del berlu, certo che però lei che dice ad un altra...personaggio dell'horror...è un pò grossa, ma si sà pur di sopravvivere, questo ed altro, le altre si accodano...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
ridicoli è vero....ma non abbassiamo la guardia, non facciamo finta di niente!
 
 

Preoccupante questo accanimento di una destra reazionaria. Amici e compagni umbri all'erta. Significative allusioni come la musica scelta "Nessun dorma" All'alba vincerò, ricorda certe vecchie canzoni dei nostalgici del passato.

safe_image.php?d=AQA4cq346i7DChIG&w=476&
FORTEBRACCIONEWS.WORDPRESS.COM
 
A Roma va in scena la manifestazione della destra. Migliaia le persone riunite in piazza San Giovanni dove sono intervenuti Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi per dire che “si…

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Prima dicevano che bisognava aver paura dei “comunisti”, oggi dicono che bisogna aver paura degli immigrati. Chiedono il voto in nome della paura, sfruttando l’ignoranza e le illusioni delle persone che si lasciano affabulare dai loro slogan e dai loro ragionamenti sempre più semplificati, sempre più falsi.

Hanno governato lasciando conti in rosso, leggi deliranti, disastri, “cene eleganti” e un Paese incattivito e logorato dalle sue stesse paure.

I loro elettori, le vere vittime delle politiche scellerate di quei governi, sono ancora lì, come affetti da una Sindrome di Stoccolma. E con le loro bandiere sembrano gridare “datemi un altro nemico! Datemi un altro alibi per non dover ammettere che è tutta colpa mia!”.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E la sx non risponde.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora