Non capisco come mai non si può più parlare di Bibbiano. Ma perché suscate poco poco.

6 messaggi in questa discussione

Dobbiamo essere garantisti e attendere sentenze della magistratura definitive dopo che sono stati fatti  tutti i gradi di giudizio e ormai  passate in giudicato; nel frattempo, nell'attesa delle sentenze definitive si possono fare commenti ed esprimere opinioni come in questo caso  https://youtu.be/1nkXuJWepc0

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Oggi ho fatto un giretto in paese.

Ai giardini su un cestino delle immondizie c'era incollata una scritta: "parlateci di Bibbiano".

Se la sinistra non si fa sentire un po' di più .... siamo nella kakka.

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Dobbiamo essere garantisti e attendere sentenze della magistratura definitive dopo che sono stati fatti  tutti i gradi di giudizio e ormai  passate in giudicato; nel frattempo, nell'attesa delle sentenze definitive si possono fare commenti ed esprimere opinioni come in questo caso  https://youtu.be/1nkXuJWepc0

Opinioni? A me, a occhio e croce, sembra più che altro una esecuzione sommaria. In po' come quelle del kkk o come succedeva nel Far West con i ladri di cavalli, con le corde e l'albero più vicino. Però, per fortuna, in quel caso, spesso arrivava in tempo lo sceriffo.

Qui, finora, è arrivata solo la Borgonzoli. Però forse si può ancora sperare in un giusto processo. D'altra parte hanno avuto un giusto processo anche il Celeste e perfino Papy, Previti, Dell'Utri e per cose ben più gravi dell'a@buso d'Ufficio. Perché non concederlo al povero Sindaco di Bibbiano, che sicuramente è meno importante di loro anche se si vede condannato preventivamente, senza processo in maniera così MALDESTRA? Senza neanche avvocati difensori (quelli dopo, dopo tutte le campagne elettorali ovviamente. E sucuramente dopo Umbria e Emilia Romagna perché in quei casi....serve troppo). Avrà diritto almeno a un avvocato d'ufficio il povero Sindaco, allo stato attuale costretto alle accuse più efferate, esclusivamente  in funzione della missione umanitaria tutta protesa al giusta causa di far crescere i voti del Capitano?

Che colpa ne ha però il Sindaco se c'è una campagna elettorale dietro l'altra? 

Poi naturalmente rimane sempre senza risposta la solita domanda. Lasciamo pure al suo destino il povero Sindaco (d'altra parte Bibbiano, in fondo, è un piccolo centro e il Sindaco si può sempre rieleggere) ma.....e il PD cosa c'azzecca con le responsabilità (qualora siano dimostrate) di carattere strettamente personale di psicologi, psichiatri e assistenti sociali?

Per cui...."bisogna essere garantisti e attendere le sentenze". Vabbè, dopo le elezioni però. E, visto che ci siamo, anche dopo un po' di social. Cos'è tutta questa fretta di garantismo adesso?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bè! se il kapitone fa pubblicità anche Zingaretti può dedicarsi alla pubblicità un pò di più.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

bè! se il kapitone fa pubblicità anche Zingaretti può dedicarsi alla pubblicità un pò di più.

Si ma più che pubblicità, dovrebbe fare come lo sceriffo che arriva appena in tempo: usare la p@istola e sparare alla corda in modo da spezzarla con un colpo secco e preciso.

Però, sbaglio o "il famoso garantismo" era un cavallo di battaglia dei maldestri dei bei tempi andati?

Modificato da ildi_vino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In campagna elettorale (continua) il garantismo non vale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963