Quota 100 da abolire . Da subito !!

Ah ecco !! Abolire quota 100 , una legge iniqua che ha un costo insostenibile sui conti dello Stato , una legge su cui tutti erano d’accordo ( compreso i 5 stelle che accettarono questa proposta di bandiera per la Lega in cambio di analoga comprensione sul reddito di cittadinanza )che  non serviva a niente se non gravare sul bilancio , la sua abolizione , viene definita un “Assalto” solo perché proposta dai “Renziani” al soldo del Dittatore Fiorentino . Nel momento che il Governo sta cercando disperatamente coperture per 5 miliardi di euro , l’abolizione di detta legge garantirebbe immediatamente una cifra vicina ai 3 miliardi di euro e sarebbe di buon senso perché permetterebbe , a costo vicino allo zero, di rendere strutturale l’Ape Social ed avere molte più risorse per incrementare il cuneo fiscale per i lavoratori .  Avanti tutta Zinga !! Nel PD ci stiamo accorgendo sempre più di quanta discontinuità , questo governo , si caratterizza dal precedente . Avanti popolo alla riscossa bandiera rossa trionferà ...!! Ma arriverà baff.. ops ...la Leopolda . Mi toccherà mica riprendere a consumare i pop corn , eh ?? Saluti 

 
ECONOMIA
13/10/2019 20:39 CEST | Aggiornato 2 ore fa

Attriti nella maggioranza, respinto l'assalto renziano a Quota 100

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

Faccio alcune considerazioni: ogni persona cerca di fare delle programmazioni della propria vita, programmazioni nei limite del possibile perché ci sono anche gli imprevisti e magari uno può anche morire quando non se lo aspetta, ma escludendo queste cose tragiche è normale che una persona sappia che a una certa data andrà in pensione, si occuperà dei nipotini, finirà con la liquidazione di pagare il mutuo, farà tutte quelle cose che per mancanza di tempo durante la vita lavorativa ha  sempre desiderato ma non ha mai potuto fare.. delle piccole certezze nella vita devono pur  esserci.. NON SI POSSONO CAMBIARE LE REGOLE PER ANDARE IN PENSIONE OGNI SEI MESI!!!!  senza contare che ci sono aziende che hanno fatto esodi e accompagnamenti alla pensione per dipendenti che rientravano in quota cento, si vogliono creare di nuovo gli esodati?

Noto però una cosa; qui tutti si comportano come se fuori dell'Italia non succedesse niente, tutti a coltivare il proprio piccolo orticello elettorale, i piccoli o grandi giochi di palazzo mentre forse ci troviamo con una guerra (quella vera) alle porte e le guerre si sa come iniziano ma non si sa come vanno a finire ; tutti ricordiamo l'invasione della Polonia da parte di Hitler, fu l'inizio della seconda guerra mondiale, adesso c'è una nazione, la Turchia che ha invaso una terra non sua, non vorrei che fosse l'inizio della terza guerra mondiale , è notizia di questa mattina questa:  https://www.ilpost.it/2019/10/14/accordo-curdi-siriani-assad-siria/   La Turchia è il secondo esercito della Nato per armamenti numero di soldati, potenza di fuoco, non vorrei che si arrivasse a uno scontro diretto fra esercito Russo presente in Siria  le truppe di Ankara e mentre fuori dell'Italia avvengono queste cose qui in Italia si continua a parlare di Conte, di Salvini, di Renzi.... rischiamo di ricevere  due milioni di profughi (da accogliere e mantenere)  e nessuno che si preoccupi e si ponga il problema...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi ?? Quindi cosa c’entra tutto quel che hai scritto con l’abolizione di quota cento 100 ?? Sai di che si tratta ?? Io credo di no ma siccome temo che tu non abbia la modestia per dire che non lo sai , te la spiego meglio partendo dal presupposto che Salvini ha fatto credere ai gonzi di aver abolito la legge Fornero . Non e’ vero : 1)Salvini , aldilà delle balle , non aveva affatto abolito la legge Fornero. Invero, non l’aveva neanche lontanamente toccata.  2) Quota 100 e’ semplicemente una finestra di prepensionamento per poche, pochissime persone. Perché non è neppure una quota 100 in realtà, bensì “quota 62+ 38”: nel senso che si consente il prepensionamento solo a chi ha 62 anni di età e 38 di contributi (e non anche a chi ha 60+ 40, ecc). E’ sbagliata per 3 motivi :  a) è iniqua per i sessantenni. Poiché è temporanea (al di là delle balle di Salvini), crea una spaventosa iniquità tra chi matura i requisiti il 31/12/2021 (che può andare in pensione a 62 anni) e chi li matura il giorno dopo (che può andare a 67 anni).  b) è iniqua per i lavoratori. Perché tratta allo stesso modo chi ha fatto il minatore e chi ha fatto il poeta o il pensatore, dicendo che entrambi hanno ugualmente il diritto al prepensionamento. c) è iniqua per i giovani e le famiglie, perché spreca decine di miliardi di euro che invece sarebbero più utili per ridurre le tasse sul lavoro o per sostenere le famiglie e le giovani coppie. I “Renziani” non hanno quindi tentato nessun assalto a quota 100 ma vogliono destinare le risorse di “Quota 100” a famiglie e riduzione di tasse.  Non solo !! Hanno pure un’idea precisa sui prepensionamenti: rendere  strutturale l’Anticipo Pensionistico Sociale, una misura (al momento temporanea) nata durante il Governo Renzi e che è persino più vantaggiosa di “Quota 100”, ma riservata alle persone in difficoltà e a chi ha svolto lavori gravosi e usuranti.  Per tutto quanto sopra e’ demenziale tenerla in piedi e chi non e’ d’accordo e’ un poveraccio sorretto solo da pregiudizio politico atavico ed invincibile verso Renzi . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Quindi cosa c’entra tutto quel che hai scritto con l’abolizione di quota cento 100

Penso che ci sono politici chiusi nel loro palazzo che hanno perso il contatto con la gente, con quello che la gente pensa e dice; eppure basterebbe andare nelle sale di attesa delle stazioni, degli ospedali, salire sui treni e sugli autobus e  ascoltare  i commenti della gente, quello che la gente dice e pensa dei politici e del governo ...  abolire quota cento per ritrovarsi centinaia di migliaia di persone nelle piazze a protestare?    forse non vi siete accorti che  ci sono migliaia di persone che considerano Salvini un moderato e stanno spostando il loro consenso elettorale verso l'onorevole Meloni ;  I sondaggi di opinione parlano chiaro, Renzi ha un seguito elettorale fra la gente inferiore al 5%  forse anziché pensare all'abolizione di quota 100 farebbe meglio a preoccuparsi del suo basso seguito fra gli elettori

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vedo che continui a parlare di tutto eccetto dell’abolizione di quota 100. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Qualcuno faccia presente al perissodattilo pisano mark525:

1 - che anche l'APE è iniquo per i giovani e le famiglie, perché spreca decine di miliardi di euro che invece sarebbero più utili per ridurre le tasse sul lavoro o per sostenere le famiglie e le giovani coppie;

2 - che anche l'APE è un provvedimento temporaneo;

3 - che anche l'APE tratta allo stesso modo chi ha fatto il conciatore di pelli minatore e chi ha fatto l'insegnante della scuola dell'infanzia, dicendo che entrambi hanno ugualmente il diritto al prepensionamento.

Il perissodattilo pisano mark525 ha urgente bisogno di uno psichiatra.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ah siii idio ta ineguagliabile !! Ma vai a caga re,  vai scemo , ahahahahaha .  Parlaci di Bibbiano , su !!                                                          Buona opposizione di condannati di destra a tutti . 

Cos'è+

L'articolo 1, commi da 179 a 186, della legge di bilancio 2017 e s.m.i. prevede un'indennità a carico dello Stato erogata dall'INPS a soggetti in determinate condizioni previste dalla legge che abbiano compiuto almeno 63 anni di età e che non siano già titolari di pensione diretta in Italia o all'estero. L'indennità è corrisposta, a domanda, fino al raggiungimento dell'età prevista per la pensione di vecchiaia, ovvero fino al conseguimento della pensione anticipata o di un trattamento conseguito anticipatamente rispetto all'età per la vecchiaia di cui all'articolo 24, comma 6, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 (c.d. legge Monti-Fornero).

Si tratta di una misura sperimentale in vigore dal 1° maggio 2017 al 31 dicembre 2019, intesa ad accompagnare verso l'età pensionabile soggetti in determinate condizioni e soggetta a limiti di spesa.

A chi è rivolto+

L'indennità cd. APE sociale spetta ai lavoratori iscritti all'Assicurazione Generale Obbligatoria dei lavoratori dipendenti, alle forme sostitutive ed esclusive della medesima, alle gestioni speciali dei lavoratori autonomi, nonché alla Gestione Separata di cui all'articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, i quali:

a) si trovano in stato di disoccupazione a seguito di cessazione del rapporto di lavoro per licenziamento, anche collettivo, dimissioni per giusta causa o risoluzione consensuale nell'ambito della procedura di cui all'articolo 7 della legge 15 luglio 1966, n. 604, ovvero per scadenza del termine del rapporto di lavoro a tempo determinato a condizione che abbiano avuto, nei 36 mesi precedenti la cessazione del rapporto, periodi di lavoro dipendente per almeno 18 mesi hanno concluso integralmente la prestazione per la disoccupazione loro spettante da almeno 3 mesi e sono in possesso di un'anzianità contributiva di almeno 30 anni;

b) assistono, al momento della richiesta e da almeno 6 mesi, il coniuge o un parente di primo grado convivente con handicap in situazione di gravità ai sensi dell'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, ovvero un parente o un affine di secondo grado convivente qualora i genitori o il coniuge della persona con handicap in situazione di gravità abbiano compiuto i 70 anni di età oppure siano anch'essi affetti da patologie invalidanti o siano deceduti o mancanti, e sono in possesso di un'anzianità contributiva di almeno 30 anni;

c) hanno una riduzione della capacità lavorativa, accertata dalle competenti commissioni per il riconoscimento dell'invalidità civile, superiore o uguale al 74% e sono in possesso di un'anzianità contributiva di almeno 30 anni;

d) sono lavoratori dipendenti, al momento della decorrenza dell'indennità, in possesso di almeno 36 anni di anzianità contributiva e che abbiano svolto da almeno sette anni negli ultimi 10 ovvero almeno sei anni negli ultimi sette una o più delle seguenti attività (cd. gravose):

  • operai dell'industria estrattiva, dell'edilizia e della manutenzione degli edifici;
  • conduttori di gru o di macchinari mobili per la perforazione nelle costruzioni;
  • conciatori di pelli e di pellicce;
  • conduttori di convogli ferroviari e personale viaggiante;
  • conduttori di mezzi pesanti e camion;
  • personale delle professioni sanitarie infermieristiche ed ostetriche ospedaliere con lavoro organizzato in turni;
  • addetti all'*** personale di persone in condizioni di non autosufficienza;
  • insegnanti della scuola dell'infanzia e educatori degli asili nido;
  • facchini, addetti allo spostamento merci e assimilati;
  • personale non qualificato addetto ai servizi di pulizia;
  • operatori ecologici e altri raccoglitori e separatori di rifiuti;
  • operai dell'agricoltura, della zootecnia e della pesca;
  • pescatori della pesca costiera, in acque interne, in alto mare, dipendenti o soci di cooperative;
  • lavoratori del settore siderurgico di prima e seconda fusione e lavoratori del vetro addetti a lavori ad alte temperature non già ricompresi nella normativa del decreto legislativo 21 aprile 2011, n. 67;
  • marittimi imbarcati a bordo e personale viaggiante dei trasporti marini e in acque interne.

 Ai fini del riconoscimento dell'indennità, i requisiti contributivi richiesti alle lettere da a) a d) sono ridotti, per le donne, di 12 mesi per ogni figlio, nel limite massimo di due anni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Invito l'asino pisano mark525 a uniformarsi alla elementare regola di vita che emerge dal disegnino allegato.

Buona futura opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Senza nome 1.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vedo che hai molti argomenti per controbattere . Ti faccio la domanda di riserva:” Parlaci di Bibbiano “.    Ahahahahah   Buona opposizione di condannati di destra a tutti . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Penso che ci sono politici chiusi nel loro palazzo che hanno perso il contatto con la gente, con quello che la gente pensa e dice; eppure basterebbe andare nelle sale di attesa delle stazioni, degli ospedali, salire sui treni e sugli autobus e  ascoltare  i commenti della gente, quello che la gente dice e pensa dei politici e del governo ...  abolire quota cento per ritrovarsi centinaia di migliaia di persone nelle piazze a protestare?    forse non vi siete accorti che  ci sono migliaia di persone che considerano Salvini un moderato e stanno spostando il loro consenso elettorale verso l'onorevole Meloni ;  I sondaggi di opinione parlano chiaro, Renzi ha un seguito elettorale fra la gente inferiore al 5%  forse anziché pensare all'abolizione di quota 100 farebbe meglio a preoccuparsi del suo basso seguito fra gli elettori

Salvini un moderato ???  È più fascio razzista lui della Meloni. Salvini è il magn accia di CasaPound !!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963