FALSO CIALTRONE CIARLATANO

Da un falso si possono ottenere solo falsità. Troppi purtroppo ci credono.
 
 
 

È solo un falso pezzo di ***. Un escremento di ratto.

72839412_686603635160683_809143250405084
FANPAGE.IT
 
Matteo Salvini ha racontato sui social e in tv una bufala: la storia dell’aggressione a un agente della polizia penitenziaria da parte di un detenuto...
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

25 messaggi in questa discussione

2 ore fa, pm610 ha scritto:
Da un falso si possono ottenere solo falsità. Troppi purtroppo ci credono.
 
 
 

È solo un falso pezzo di ***. Un escremento di ratto.

72839412_686603635160683_809143250405084
FANPAGE.IT
 
Matteo Salvini ha racontato sui social e in tv una bufala: la storia dell’aggressione a un agente della polizia penitenziaria da parte di un detenuto...
 

Dobbiamo distinguere una notizia falsa e inventata da una notizia incompleta e  non esatta, la guardia non è stata presa a morsi ma semplicemente raggiunta da un fornellino tirato da un detenuto straniero ospite del carcere  come se tirare fornellini agli agenti carcerari fosse una cosa normale e lecita; per l'orecchio dell'agente essere semi staccato con un morso o con un fornellino lanciato da un detenuto non cambia molto...

per chi non lo sapesse il carcere di San Gimignano è in provincia di Siena ed è da tempo al centro dell'attenzione per la situazione di disagio nella quale sono chiamati ad operare gli agenti carcerari   http://www.sienafree.it/san-gimignano/111941-aggressioni-ad-agenti-nel-carcere-di-san-gimignano-intervento-della-lega

Modificato da etrusco1900

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Tirare fornelli i in testa alle guardie carcerarie?

Ma stiamo scherzando?

Non ci devono essere  fornelli mobili in una cella, e per punizione che siano rotte le falangi di entrambe le mani del recluso, così impara a lasciare il fornelli  al suo posto.

Ekkekaxzo!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Dobbiamo distinguere una notizia falsa e inventata da una notizia incompleta e  non esatta, la guardia non è stata presa a morsi ma semplicemente raggiunta da un fornellino tirato da un detenuto straniero ospite del carcere  come se tirare fornellini agli agenti carcerari fosse una cosa normale e lecita; per l'orecchio dell'agente essere semi staccato con un morso o con un fornellino lanciato da un detenuto non cambia molto...

per chi non lo sapesse il carcere di San Gimignano è in provincia di Siena ed è da tempo al centro dell'attenzione per la situazione di disagio nella quale sono chiamati ad operare gli agenti carcerari   http://www.sienafree.it/san-gimignano/111941-aggressioni-ad-agenti-nel-carcere-di-san-gimignano-intervento-della-lega

E' FALSO  FALSO FALSO   UN  CIALTRONE  . PUNTO

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ha  detto  chiaramente  preso  a  MORSI  il  cialtrone ... se  fosse  stato  un  altro  ad  affermarlo lo  avrebbero massacrato all' istante... ma  tant'è  il celoduro capitan  fracassa   può  continuare  a  raccontar  frottole  e bufale   senza  pagarne  lo  scotto...  CIARLATANO  CHE   DIFFONDE  ODIO E  PAURE   ma  senza  dare  nessuna  risposta  valida

safe_image.php?d=AQA7vxYqxzH7_FLj&w=540&h=282&url=http%3A%2F%2Fwww.la7.it%2Fsites%2Fdefault%2Ffiles%2Ffb%2F0_y8elnr2i.jpg&cfs=1&upscale=1&fallback=news_d_placeholder_publisher&_nc_hash=AQCcIOFT5BSdCRo2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Dobbiamo distinguere una notizia falsa e inventata da una notizia incompleta e  non esatta, la guardia non è stata presa a morsi ma semplicemente raggiunta da un fornellino tirato da un detenuto straniero ospite del carcere  come se tirare fornellini agli agenti carcerari fosse una cosa normale e lecita; per l'orecchio dell'agente essere semi staccato con un morso o con un fornellino lanciato da un detenuto non cambia molto...

per chi non lo sapesse il carcere di San Gimignano è in provincia di Siena ed è da tempo al centro dell'attenzione per la situazione di disagio nella quale sono chiamati ad operare gli agenti carcerari   http://www.sienafree.it/san-gimignano/111941-aggressioni-ad-agenti-nel-carcere-di-san-gimignano-intervento-della-lega

“Il fatto dell’agente ferito in carcere è avvenuto, morso o no...COSA CAMBIA ?”

Risposta - Cambia che nell'immaginario collettivo solo le bestie attaccano a morsi, cambia che nel lancio di un oggetto può anche esserci il dubbio che ci fosse l'intenzione di ferire qualcuno, mentre con un morso all'orecchio l'intenzione è evidente. Cambia se si vuol convincere chi ascolta che ci sono soggetti molto più simili alle bestie che alle persone e  sopratutto  che  non  sono  Italiani , ad oggi come sistema pare funzionare.

Non   dimentichiamo  che    c'è  ancora  in  auge  un  politico  della  lega  ,   quello  si  ha  realmente  morso un agente  dello stato Italiano e  guarda  caso  ha  fatto  pure  il  ministro...  ma    meglio   scusare  chi semina  odio e  paure  facendo  credere   che i   mostri  sono  altri  mentre  sono  proprio  in  casa  sua ...

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, pm610 ha scritto:

 

Non   dimentichiamo  che    c'è  ancora  in  auge  un  politico  della  lega  ,   quello  si  ha  realmente  morso un agente  dello stato Italiano e  guarda  caso  ha  fatto  pure  il  ministro...  ma    meglio   scusare  chi semina  odio e  paure  facendo  credere   che i   mostri  sono  altri  mentre  sono  proprio  in  casa  sua ...

 Roberto Maroni, Lega Nord, nel 1996 si oppone all'irruzione della Digos nella sede di via Bellerio. Si sospetta che i leghisti abbiano messo in piedi un'organizzazione "paramilitare tesa ad attentare all'unità dello Stato". Maroni morde il polpaccio ad un poliziotto. Verrà condannato definitivamente per resistenza a pubblico ***. Ex Ministro dell'Interno ex  governatore  della   Lombardia  con  scandali  nella  sanità... e  con  una  condanna  definitiva  dell' amico Formigoni 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, pm610 ha scritto:

cambia che nel lancio di un oggetto può anche esserci il dubbio che ci fosse l'intenzione di ferire qualcuno,

Gli oggetti non si lanciano, questi detenuti non accettano l'autorità dello stato, non l'accettano quando sono fuori e fanno quello che gli pare sia nelle cose illecite che in quelle piccole cose   apparentemente lecite come attraversare i binari (l'altro giorno, TANTO PER FARE UN ESEMPIO ero in una stazione secondaria dove c'è il sottopassaggio e persino l'ascensore per i portatori di handicap e un extracomunitario nord Africano ha attraversato i binari come se niente fosse  benché ci sia ben scritto che non si  può  e non si deve e non si può fare, ) e non l'accettano quando sono in galera, considerano una sopraffazione essere privati della libertà e reagiscono contro gli agenti complici leggi permissive che non consentono, tanto per fare un esempio l'uso di medicinali calmanti che riporterebbero alla ragione i detenuti più violenti ; pensano e credono di poter  fare quello che gli pare come (è notizia di questa mattina) tentare di togliere il mitra a un poliziotto http://www.firenzetoday.it/cronaca/tentata-disarmare-aeroporto-peretola-militare.html   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

reagiscono contro gli agenti complici leggi permissive che non consentono, tanto per fare un esempio l'uso di medicinali calmanti che riporterebbero alla ragione i detenuti più violenti ; pensano e credono di poter  fare quello che gli pare

****"**"""

Leggi permissive o no, sti  delinquenti bisogna calmarli con bastonate sulle ginocchia, sugli stinchi e sul groppone, altro che medicinali.

Quando cominciano a stare in piedi, nuova replica di legnate con la promessa di replicare se si permettono ancora di protestare.

Ekkekaxzo, dove credono di essere arrivati? Nel paese del Bengodi?

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

sti  delinquenti bisogna calmarli con bastonate sulle ginocchia, sugli stinchi e sul groppone, altro che medicinali.

Quando cominciano a stare in piedi, nuova replica di legnate con la promessa di replicare se si permettono ancora di protestare.

Permettimi di non essere d'accordo, sono persone e vanno trattate con dignità; se però diventano aggressive verso gli agenti carcerari o verso gli altri detenuti bisogna impedire loro di fare del male a se stessi e agli altri; occorrono ovviamente psicologi nelle carceri, devono poter lavorare dentro il carcere, devono essere in grado di mantenersi nel carcere con il lavoro che fanno e magari consentire di mandare qualche cosa alle famiglie a casa; se però qualche "testa calda" si comporta in modo aggressivo, visto che la medicina ha messo a punto medicinali che calmano non vedo perchè non si possano e si debbano usare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Permettimi di non essere d'accordo, sono persone e vanno trattate con dignità; se però diventano aggressive verso gli agenti carcerari o verso gli altri detenuti bisogna impedire loro di fare del male a se stessi e agli altri; occorrono ovviamente psicologi nelle carceri, devono poter lavorare dentro il carcere, devono essere in grado di mantenersi nel carcere con il lavoro che fanno e magari consentire di mandare qualche cosa alle famiglie a casa; se però qualche "testa calda" si comporta in modo aggressivo, visto che la medicina ha messo a punto medicinali che calmano non vedo perchè non si possano e si debbano usare

e  non  devono essere  usati  per  becera  propaganda falsa  e  deviante....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Dobbiamo distinguere una notizia falsa e inventata da una notizia incompleta e  non esatta,a

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, pm610 ha scritto:

Nessuna descrizione della foto disponibile.

La verità   (anche se scomoda) è come l'olio nell'acqua, prima o poi viene a galla; la situazione delle guardie che prestano servizio nelle carceri è diventata insostenibile e non servono disegnini o vignette a nasconderla  forse pm610 anziché continuare a proporre su tutti gli argomenti  sui quali intervieni (talvolta a sproposito)   slogan, disegni e vignette faresti meglio, per giustificare le tue posizioni  ad argomentare 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

Gli oggetti non si lanciano, questi detenuti non accettano l'autorità dello stato, non l'accettano quando sono fuori e fanno quello che gli pare sia nelle cose illecite che in quelle piccole cose   apparentemente lecite come attraversare i binari (l'altro giorno, TANTO PER FARE UN ESEMPIO ero in una stazione secondaria dove c'è il sottopassaggio e persino l'ascensore per i portatori di handicap e un extracomunitario nord Africano ha attraversato i binari come se niente fosse  benché ci sia ben scritto che non si  può  e non si deve e non si può fare, ) e non l'accettano quando sono in galera, considerano una sopraffazione essere privati della libertà e reagiscono contro gli agenti complici leggi permissive che non consentono, tanto per fare un esempio l'uso di medicinali calmanti che riporterebbero alla ragione i detenuti più violenti ; pensano e credono di poter  fare quello che gli pare come (è notizia di questa mattina) tentare di togliere il mitra a un poliziotto http://www.firenzetoday.it/cronaca/tentata-disarmare-aeroporto-peretola-militare.html   

Senta, se la rigiri come vuole. Il Capitone ha parlato di MORSO e non di FORNELLO.

Eppoi un morso può diffondere una malattia.....un fornello no.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Senta, se la rigiri come vuole. Il Capitone ha parlato di MORSO e non di FORNELLO.

Eppoi un morso può diffondere una malattia.....un fornello no.

allora mettiamola in questi termini: nel carcere di San Gimignano avviene un fatto increscioso, a Salvini , mentre si trova in uno studio televisivo fanno arrivare sul telefonino una foto e gli comunicano una notizia non falsa ma inesatta, Salvini fa vedere in diretta la foto e la versione che gli è stat riferita.. a questo punto però non si può aggirare la domanda: se in un carcere un detenuto diventa violento cosa è lecito fare per fermarlo? si lascia fare tutto quello che vuole sia nei confronti degli altri carcerati che degli agenti o si reagisce e gli si impedisce di agire in quel modo? e in che modo si interviene? visto che esistono medicinali che ottengono l'effetto di calmare perché non deve essere lecito in certi limitati casi di usarli? cos'è meglio tenere calmo un detenuto con i medicinali o tenerlo calmo usando la pistola taser? temo però che nelle carceri non abbiano nemmeno quella.. e allora cosa devono fare gli agenti per tenere buono un detenuto infuriato?.. spiegatemi voi cosa fareste per calmare un detenuto se foste agenti in servizio in un penitenziario

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Peggio  ancora    dice    cose     che   non  è  a  diretta  conoscenza    ....  ANCOR  PIU'  CIALTRONE

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, pm610 ha scritto:

Peggio  ancora    dice    cose     che   non  è  a  diretta  conoscenza    ....  ANCOR  PIU'  CIALTRONE

pm610    anziché parlare con slogan disegni disegnini e foto cerca di argomentare, perlomeno provaci, vedrai che non è così difficile.......

rispondi: se in un carcere un detenuto fa violenza, per fermarlo tu cosa faresti? e se ti tirasse un fornellino tu cosa faresti? e se ti desse un morso tu cosa faresti? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Medicinali che ottengono l'effetto di calmare perché non deve essere lecito in certi limitati casi di usarli? cos'è meglio tenere calmo un detenuto con i medicinali o tenerlo calmo usando la pistola taser?

******

Ne farmaci ne taser che costano, e per la cui spesa il sig hyperdirector non scuce in euro.

Non resta che ricorrere alle bastonate, sul groppone, sulle ginocchia e sugli stinchi.

Roba che non costa nulla visto che le guardie carcerarie vengono pagate anche a star sedute.

Distribuire qualche randellata fa dunque bene alla salute del carceriere e per di più aiuta il carcerato a star buonino..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Medicinali che ottengono l'effetto di calmare perché non deve essere lecito in certi limitati casi di usarli? cos'è meglio tenere calmo un detenuto con i medicinali o tenerlo calmo usando la pistola taser?

******

Ne farmaci ne taser che costano, e per la cui spesa il sig hyperdirector non scuce in euro.

Non resta che ricorrere alle bastonate, sul groppone, sulle ginocchia e sugli stinchi.

Roba che non costa nulla visto che le guardie carcerarie vengono pagate anche a star sedute.

Distribuire qualche randellata fa dunque bene alla salute del carceriere e per di più aiuta il carcerato a star buonino..

Ma  allora  facciamo  una  cosa  radicale   e  a  costo  zero ,  una  bella  randellata  in  testa  ben   data   e  risolto  tutto... fascionazismo  docet...

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, pm610 ha scritto:

Ma  allora  facciamo  una  cosa  radicale   e  a  costo  zero ,  una  bella  randellata  in  testa  ben   data   e  risolto  tutto... fascionazismo  docet...

Ma no sig pm, non è a costo zero, i funerali costano una cifra.

No, no quattro randellata ben date ammorbidiscono chiunque

Strano però, quando mi spingo a destra, I sigg. etrusco e hyperfattorino non accettano le mie soluzioni, vuoi vedere che sotto sotto sono un po' buonisti pure loro?

 e non accetta le mie soluzioni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

pm610    anziché parlare con slogan disegni disegnini e foto cerca di argomentare, perlomeno provaci, vedrai che non è così difficile.......

rispondi: se in un carcere un detenuto fa violenza, per fermarlo tu cosa faresti? e se ti tirasse un fornellino tu cosa faresti? e se ti desse un morso tu cosa faresti? 

QUI NON SI DISCUTE DI VIOLENZA NELLE CARCERI. 

QUI SI DISCUTE DEL FATTO CHE SALVINI SIA UN CIALTRONE.

EBBENE: NON SOLO È UN CIALTRONE, MA È UN CIALTRONE CHE FREQUENTA BRUTTA GENTAGLIA, SPACCIATORI E KILLERS.

E CI SI FA ANCHE LE FOTO INSIEME !!!

000513E1-salvini-e-il-capo-ultras-condannato-per-droga.jpg

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:

QUI NON SI DISCUTE DI VIOLENZA NELLE CARCERI. 

QUI SI DISCUTE DEL FATTO CHE SALVINI SIA UN CIALTRONE.

EBBENE: NON SOLO È UN CIALTRONE, MA È UN CIALTRONE CHE FREQUENTA BRUTTA GENTAGLIA, SPACCIATORI E KILLERS.

E CI SI FA ANCHE LE FOTO INSIEME !!!

000513E1-salvini-e-il-capo-ultras-condannato-per-droga.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Prima gli italiani o prima i russi? Questo servizio delle Iene sulle connessioni fra Salvini e la Russia offre nuovi elementi inquietanti sulla vicenda dalla quale il "capitano" poco coraggioso continua a scappare.

https://www.facebook.com/nicola.morra.63/videos/421385561742993/UzpfSTE2MDUzOTMwMTk6MjUwMzg3NjEwOTczNDA4OQ/?multi_permalinks=2503307199790980&notif_id=1571078767967595&notif_t=group_highlights

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io non credo che esista personaggio più costruito di Salvini. Più innaturale, macchinoso, farlocco. A tratti – e dico sul serio – sembra l’esperimento di qualche multinazionale del marketing: l’uomo che si modifica in funzione dei trend del momento. Se infatti domani a destra andasse di moda l’accoglienza, lo troveremo a largo di Lampedusa a bordo di una Ong.

E ce lo troveremo con il sorriso. Ci parrebbe naturale. Perché è questa la cosa che più lascia allibiti: non ha vergogna, rimorsi, dubbi. Se il suo staff gli dice che qualcosa va di moda, la prende e la fa sua. Anche se è l’esatto contrario di ciò che diceva fino a cinque minuti prima. Una macchina, ecco cos’è. Però il dubbio sorge spontaneo: ma come diavolo fa? Non tecnicamente. Ma proprio umanamente. Come fa a cambiare idea così velocemente e così radicalmente senza mostrare il minimo cedimento? Senza mostrarsi almeno un po’ in difficoltà di fronte a palesi incoerenze? Perché è nella natura degli uomini provare anche solo un minimo di vergogna di fronte alle contraddizioni.

L’unica risposta che pare plausibile è quella della sete di potere. E’ talmente forte da averlo reso totalmente insensibile a qualunque emozione di vergogna, rimorso. Si è votato al consenso ed ha fatto ciò che un uomo non dovrebbe mai fare: svuotarsi completamente. E, sinceramente, che questa persona rischi di governarci allarma. E non poco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963