Bufale napoletane ....

Così come promesso nei giorni scorsi , proseguo nello stroncare ogni qualsiasi bufala proveniente da tutti coloro che affermano , scientemente e volutamente , bufale di ogni tipo e forma al solo scopo di proseguire la campagna del fango verso il PD . Stamani ne proviene una dalla Campania dove si afferma che il Parlamento , nei suoi componenti e' addirittura ...." Abusivo". Sono quindi costretto ad inviare uno stralcio della sentenza della Consulta , la numero 1/2014 dove tutti possono trarre le loro conclusioni : 

Porcellum incostituzionale: il testo *** della sentenza della Consulta

Da Redazione
14 gennaio 2014
  
PorcellumComeFatto.jpg
lg.php?bannerid=0&campaignid=0&zoneid=33

Il Porcellum non concepisce una“ragionevole soglia minima” e produce “un’alterazione del circuito democratico”. E’ questo il nucleo della sentenza della Corte costituzionale che ha bocciato la legge elettorale in vigore dal 2005, le cui motivazioni sono state depositate ieri in serata.

Come previsto, dunque, non ci sono stati ritardi nell’ufficializzazione delle motivazioni che hanno portato la Consulta, per la prima volta, a dichiarare illegittima una legge elettorale, norma che regola la rappresentanza del popolo nelle istituzioni.

Nel giorno di emanazione, lo scorso 4 dicembre, era stato reso noto uno stralcio del dispositivo, in cui erano sintetizzati i punti che, a parere della Corte costituzionale, rendevano il Porcellum inapplicabile nella formula in cui è stato utilizzato ben tre volte nelle ultime elezioni politiche.

Così, il deposito delle motivazioni avvenuto ieri conferma i punti principali contestati dalla Corte, in particolare le liste bloccate e la mancanza delle preferenze. Sono questi, conferma il testo integrale, i due nei più evidenti di una legge che, ora, rimane in vigore ma riadattata alle considerazioni della Consulta.

Sulle preferenze, scrive la Corte, il cittadino si è trovato a “scegliere in blocco anche tutti i candidati in essa elencati”, accogliendo o respingendo in toto le liste degli aspiranti deputati o senatori. Un’eccezione assoluta nel panorama europeo, tale da renderla incomparabile con altri sistemi.

Ma ciò che più interessa, anche per scorgere eventuali sviluppi del dopo Consulta, riguarda il Parlamento in carica: esso è pienamente legittimo, sostiene la Consulta, poiché “gli atti posti in essere durante il vigore delle norme annullate, compresi gli esiti delle elezioni svoltesi e gli atti adottati dal Parlamento eletto”, non vengono scalfiti in alcun modo assicurano i giudici.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

20 messaggi in questa discussione

Grande Mark! Ma servirà? No perché parliamo di tanti italioti che non hanno voglia di capire e informarsi e credono quello in cui vogliono credere. I grillini urlano scemenze e loro caproni seguono, ho poche speranze -_-

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Caro Tomriddle , fossero solo i ...grillini .  Buona giornata 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

per caso ti riferisci alle serpi in seno? xD

certe menti dovrebbero accogliere l'idea della pensione... come noi tutti mortali!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vi brucia eh? Perché voi del PD non buttate fango sugli altri? Noi grillino urleremo anche, ma forse perché VOI non volete ascoltare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazie mark per la segnalazione, adesso voglio proprio vedere gli amici del forum grillini se avranno ancora argomenti per dare fiato alle trombe

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Veramente chi ha sempre rifiutato il dialogo con il PD sono stati i grillini . Ricordi lo streaming con Bersani ?? Oppure l'abbandono da parte di Grillo del tavolo con Renzi ?? Pensaci un pochettino 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, mark525 ha scritto:

Veramente chi ha sempre rifiutato il dialogo con il PD sono stati i grillini . Ricordi lo streaming con Bersani ?? Oppure l'abbandono da parte di Grillo del tavolo con Renzi ?? Pensaci un pochettino 

infatti, sono pienamente d'accordo con te... e adesso con chi vogliono fare alleanze, dopo essersi sempre vantati che non srebbero mai scesi a compromessi... CON LA LEGA. Sono imbarazzanti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, tomriddle72 ha scritto:

Grande Mark! Ma servirà? No perché parliamo di tanti italioti che non hanno voglia di capire e informarsi e credono quello in cui vogliono credere. I grillini urlano scemenze e loro caproni seguono, ho poche speranze -_-

sei sicuro che le scemenze non siete proprio voi e che il gregge di pecore che salta sul carro del vincitore in cambio di una raccomandazione non siete sempre voi e che i veri italioti non siete sempre voi ? Poi per l'incostituzionalità della legge elettorale è un fatto acclamato quindi se lalegge è incostituzionale è abusivo tutto il parlamento anche se poi la consulta a chiuso un occhio per non creare problemi ma ci arrivate a questo o siete fulminati del tutto ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

signor mark

io ho fatto solo le scuole elementari e forse non dovrei neppure aprir bocca al riguardo, però mi faccio, e  faccio anche a lei, le seguenti domande:

1) Se la corte costituzionale, dopo aver definito incostituzionale la legge elettorale, sancisce il principio fondamentale della continuità dello Stato con la legittimazione del Parlamento e del Senato (eletti con legge  incostituzionale) cosa può succedere se questi promulgassero una altra legge elettorale contraria allo spirito costituzionale?

 

2) Non le sembra che  se venisse ora approvata una nuova legge, incostituzionale tanto quanto quella annullata dalla corte, e sulla base di questa legge si andasse nuovamente a votare, varrebbe ancora la dottrina della continuità dello stato, per sanare il vizio costitutivo del nuovo parlamento eletto?  E cioè  il nuovo Parlamento in carica: esso sarà pienamente legittimo, come sostiene la Consulta, poiché “gli atti posti in essere durante il vigore delle norme annullate, compresi gli esiti delle elezioni svoltesi e gli atti adottati dal Parlamento eletto” non vengono scalfiti in alcun modo?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, aljadida5 ha scritto:

infatti, sono pienamente d'accordo con te... e adesso con chi vogliono fare alleanze, dopo essersi sempre vantati che non srebbero mai scesi a compromessi... CON LA LEGA. Sono imbarazzanti

chi è imbarazzante siete voi che vi alleate anche con il diavolo pur di vincere o devo ricordarvi con chi vi siete alleati in cambio di fritture di pesce.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mark

8 minuti fa, mark525 ha scritto:

Veramente chi ha sempre rifiutato il dialogo con il PD sono stati i grillini . Ricordi lo streaming con Bersani ?? Oppure l'abbandono da parte di Grillo del tavolo con Renzi ?? Pensaci un pochettino 

lascia perdere mark, questi non capiscono, hanno ragione solo loro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, monello.07 ha scritto:

sei sicuro che le scemenze non siete proprio voi e che il gregge di pecore che salta sul carro del vincitore in cambio di una raccomandazione non siete sempre voi e che i veri italioti non siete sempre voi ? Poi per l'incostituzionalità della legge elettorale è un fatto acclamato quindi se lalegge è incostituzionale è abusivo tutto il parlamento anche se poi la consulta a chiuso un occhio per non creare problemi ma ci arrivate a questo o siete fulminati del tutto ?

Ahahahaha, se la Consulta ha chiuso un occhio ?? Ahahahahahah ,  sei uno spasso .!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, mark525 ha scritto:

Ahahahaha, se la Consulta ha chiuso un occhio ?? Ahahahahahah ,  sei uno spasso .!! 

sei fulminato !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

signor mark

io ho fatto solo le scuole elementari e forse non dovrei neppure aprir bocca al riguardo, però mi faccio, e  faccio anche a lei, le seguenti domande:

1) Se la corte costituzionale, dopo aver definito incostituzionale la legge elettorale, sancisce il principio fondamentale della continuità dello Stato con la legittimazione del Parlamento e del Senato (eletti con legge  incostituzionale) cosa può succedere se questi promulgassero una altra legge elettorale contraria allo spirito costituzionale?

 

2) Non le sembra che  se venisse ora approvata una nuova legge, incostituzionale tanto quanto quella annullata dalla corte, e sulla base di questa legge si andasse nuovamente a votare, varrebbe ancora la dottrina della continuità dello stato, per sanare il vizio costitutivo del nuovo parlamento eletto?  E cioè  il nuovo Parlamento in carica: esso sarà pienamente legittimo, come sostiene la Consulta, poiché “gli atti posti in essere durante il vigore delle norme annullate, compresi gli esiti delle elezioni svoltesi e gli atti adottati dal Parlamento eletto” non vengono scalfiti in alcun modo?

 

Sig. Ahahaha.ha, questo dubbio deve farselo sviscerare dai sui compagni trionfatori del No dei 5stelle che , dopo aver definito l'Italicum L'_anticamera della deriva democratica , ora vorrebbero andare al voto , con l'Italicum, anche al Senato . Debbo per forza rigettare la sua domanda perché inammissibile se rivolta alla mia persona . Io mi ero solo e soltanto preoccupato di smontare una bufala : ovvero che il Parlamento fosse ed  e' abusivo e, sulla cosa , mi sembra che ella non porta nessun contributo non esprimendosi nel merito . E mi creda , il titolo di studio , battute a parte , non c'entra niente . Leguleialmente parlando !! Saluti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Italicum o non Italicum VINCIAMO lo stesso. Fatevene una ragione!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, mark525 ha scritto:

Sig. Ahahaha.ha, questo dubbio deve farselo sviscerare dai sui compagni trionfatori del No dei 5stelle che , dopo aver definito l'Italicum L'_anticamera della deriva democratica , ora vorrebbero andare al voto , con l'Italicum, anche al Senato . Debbo per forza rigettare la sua domanda perché inammissibile se rivolta alla mia persona . Io mi ero solo e soltanto preoccupato di smontare una bufala : ovvero che il Parlamento fosse ed  e' abusivo e, sulla cosa , mi sembra che ella non porta nessun contributo non esprimendosi nel merito . E mi creda , il titolo di studio , battute a parte , non c'entra niente . Leguleialmente parlando !! Saluti 

Eh certo prima l'Italicum era il diavolo, ora che li favorisce si va subito al voto. Coerenza portami via

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io mi ero solo e soltanto preoccupato di smontare una bufala : ovvero che il Parlamento fosse ed  e' abusivo e, sulla cosa , mi sembra che ella non porta nessun contributo non esprimendosi nel merito . 

Signor mark 

provi a rileggere ciò che ho scritto e vedrà che il mio contributo l'ho dato. Io ritengo che, sebbene la corte costituzionale abbia sancito il principio fondamentale della continuità dello stato, il Parlamento sia illegittimo. E penso di non essere il solo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Io mi ero solo e soltanto preoccupato di smontare una bufala : ovvero che il Parlamento fosse ed  e' abusivo e, sulla cosa , mi sembra che ella non porta nessun contributo non esprimendosi nel merito . 

Signor mark 

provi a rileggere ciò che ho scritto e vedrà che il mio contributo l'ho dato. Io ritengo che, sebbene la corte costituzionale abbia sancito il principio fondamentale della continuità dello stato, il Parlamento sia illegittimo. E penso di non essere il solo.

Ed infatti , Ella e tutti gli altri ...."soli" , sarete presto chiamati a sostituire gli attuali componenti della Consulta . E comunque , siccome le opinioni sono legittime si può pure accettare di avere delle idee discordanti . Quello che non si può fare e' elevate idiozie e bufale a livello di verità petche così facendo si fa del male a chi , intellettivamente , e' stato meno fortunato di noi . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

signor mark

provi ad immaginare (per assurdo, spero) che il parlamento attuale emani una nuova legge elettorale non costituzionale e.....vada al potere un tipino simile al signor Berlusconi o lui stesso.

Non  chiederebbe (un'altra volta) l'intervento della corte costituzionale? E qualora la corte costituzionale confermasse ancora una volta il principio fondamentale della continuità dello stato (cioè considerasse ancora una volta che il parlamento così eletto è pienamente legittimo, nonostante sia stato eletto con legge anticostituzionale), non le sembrerebbe che la costituzione italiana sarebbe ridotta a carta straccia, in barba alla sovranità del popolo che dovrebbe scegliere personalmente (e non per interposto partito)  i propri rappresentanti?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963