Come combattere la depressione grazie agli animali

La compagnia degli animali genera benessere e può aiutare a evadere dall'isolamento della malattia. Negli ultimi anni sono sono sempre più numerose le comunità dove si svolgono progetti di pet-therapy. I benefici sono tanti, perché l'infinita riserva di affetto e la straordinaria vitalità che gli animali mostrano nei confronti degli amici umani sono una carica di energia positiva in grado di scuotere, dare calma, far splendere un sorriso.

ANIMALI IN CORSIA – Uno degli ultimi progetti è ConFido, approvato dalla Asl 3 di Genova e in via di realizzazione a Arenzano, dove le sedute di fisioterapia per la riabilitazione neuromuscolare si sono avvalse di un gruppo di cani addestrati. Previa autorizzazione della direzione, l'ingresso degli amici quattrozampe è consentito anche in palestra e nelle corsie. La motivazione? Come ricorda il personale dell'Asl, la compagnia degli animali, specialmente i cani, costituisce una relazione di grande valore nella vita di una persona e possiede un ruolo terapeutico importante.

AIUTO SENZA PAROLE – Da un'indagine effettuata in Giappone emerge che lo scambio di sguardi fra cane e essere umano facilita la fisioterapia favorendo risultati positivi. La presenza di un cane alleggerisce il carico di tensione e abbassa lo stress. La prima in Italia a impegnarsi in questo senso è stata la regione Veneto con la Legge regionale n.3 del 3 gennaio 2005. Gli ospedali pet-friendly oggi sono sempre più numerosi, dal Gaslini di Genova, con il progetto di dog-visiting nel reparto di Neuropsichiatria infantile, al Di Cristina di Palermo, dove i bambini possono ricevere le visite di cani e non solo: *** d'India, un coniglietto e, non appena sarà possibile, un pony.

GIOCO E CURIOSITÀ – Il termine pet-therapy viene utilizzato a partire dagli anni Sessanta, quando Boris Levinson, psichiatra infantile, sperimenta l'interazione con gli animali come terapia dolce da affiancare ai trattamenti. L'approccio si dimostra particolarmente efficace, anche nei casi in cui è più alto il conflitto. La compagnia degli amici pelosi stimola il senso del gioco e la curiosità, incoraggia il movimento e crea fiducia, perché l'affetto che dona un animale è incondizionato, spontaneo, senza limiti.

ANTIDEPRESSIVO NATURALE – È mattina e tu non hai nessuna intenzione di uscire dal letto, ma lui ti *** la faccia. Scodinzola e non molla la presa, abbaia, ti strappa dalle coperte e dalla stanchezza che non se ne vuole andare. È terribilmente buffo e tu non puoi fare a meno di sorridere e scendere, finalmente dal letto: avere un animale in casa combatte la depressione e aiuta la qualità della vita. Secondo alcuni studi pubblicati sul Journal of Personality and Social Psychology chi ha un cane o un gatto soffre meno la solitudine. Aumentano gli stimoli positivi verso una vita attiva, migliorano i sintomi legati a tristezza e ansia, sale l'autostima: una compagnia in grado di agire come terapia e accompagnarci con amore e dedizione.

 

ma c'era bisogno di un'indagine per capirlo? basta guardarli negli occhi la mattina e la giornata cambia...

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

20 messaggi in questa discussione

ho sempre preferito la compagnia di un essere umano... credo alla dialettica per combattere il cattivo umore...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

con l'animale si instaura un rapporto di fiducia che nemmeno con i genitori...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto un animale possa dare amore incondizionato, nulla sostituisce il rapporto umano

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io non ho mai creduto tanto nella pet-therapy ma vista questa sempre maggiore diffusione, magari ha un fondo di verità... io però animali in ospedale non ce li metterei

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
30 minuti fa, markozelek ha scritto:

e dove li metteresti?

creerei delle strutture a parte, l'ospedale deve rimanere un luogo "pulito"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

in effetti a volte gli animali sono molto più umani di certi uomini, io sono pro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pallantani ha scritto:

Per quanto un animale possa dare amore incondizionato, nulla sostituisce il rapporto umano

Sono assolutamente d'accordo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, pallantani ha scritto:

Per quanto un animale possa dare amore incondizionato, nulla sostituisce il rapporto umano

anche se ci sono umani che è difficile considerarli tali...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, renatino1983 ha scritto:

anche se ci sono umani che è difficile considerarli tali...

Concordo in pieno!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, aljadida5 ha scritto:

in effetti a volte gli animali sono molto più umani di certi uomini, io sono pro

psc5ys.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Alcuni "umani" è meglio perderli che trovarli...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Tempo fa sono andata a trovare un mio amico alle cure palliative con la mia pastorina tedesca. Pensavo non mi facessero entrare invece le infermiere le hanno fatto tantissime coccole. Il mio amico era felice e sollevato. La canina invece era un pò emozionata e stanca. Avere un cane aiuta a socializzare e a combattere la solitudine perche' le persone sono più ben disposte ad aprirsi gli uni agli altri. AMF

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fanno morire dalle risa, ora sono in due, mentre giocano poi litigano e poi ritornano a giocare come niente fosse, parlano il loro linguaggio e mi pare anche giusto che un cane desideri  un amico/a per socializzare ed interagire con la propria razza, altrimenti si umanizzano troppo. Meticetti entrambi, entrambi piccola taglia 5-6-7 kg. La sveglia l'abbiamo buttata, ci sono loro, puntualissimi alle 6.00 del mattino, non ci servono antifurti tecnologici che danno un fastidio quando suonano da soli per mancanza di corrente elettrica o perchè vanno in tilt, tramite loro fai amicizia con altre persone che hanno cani, e fa bene accarezzarli si producono nel nostro cervello sostanze che donano serenità. Un'esperienza meravigliosa che va fatta solo se sai che puoi mantenere il tuo impegno d'amore, tradirli mai!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

....ma che caz--- dici? Il mio gatto mi sveglia tutta la notte e sono anni che non mi fa dormire..

mi alzo da letto che mi sembra di essere stata in palestra...e poi vuole anche la luce accesa..che stress//

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il Friday, June 15, 2018 in 00:58 , robyrossa236 ha scritto:

....ma che caz--- dici? Il mio gatto mi sveglia tutta la notte e sono anni che non mi fa dormire..

mi alzo da letto che mi sembra di essere stata in palestra...e poi vuole anche la luce accesa..che stress//

 

...povero gatto xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

CARO UOMO … In questa pagina ci è stato fatto un grande dono, quello di poterti scrivere almeno per una volta. Non sarà facile per chi come noi parla solo col linguaggio dei sentimenti, ma proveremo a sfruttare questa opportunità, cercando di venirti incontro ancora una volta affinché tu possa almeno ascoltarci. Rispetta la nostra vita: noi siamo simili a te, perché abbiamo uno spirito e siamo vivi. Sappiamo soffrire conosciamo la disperazione e l'indifferenza. Non ti chiediamo di dedicare tutto il tuo tempo a noi, non occorre, il tuo sguardo e le tue parole, una carezza ogni tanto e ci farai gli esseri più felici del mondo. Rispetta il nostro modo d'essere, non maltrattarci, non deriderci, anche noi abbiamo sentimenti e la tua crudeltà ci ferisce. Non abbandonarci dopo anni di vita insieme, conosciamo lo smarrimento, la paura e il dolore. Ascoltaci, perché anche noi sappiamo parlare, ma il nostro è il linguaggio del cuore, del sentimento e della sensibilità. Per capire i nostri pensieri devi usare l'anima, per risponderci solo il tuo amore. Non occorre molto per farci felici, in cambio avrai la nostra vita, la nostra fedeltà e la nostra amicizia. Uomo, noi siamo gli animali, i tuoi fratelli più piccoli: dovresti avere cura di noi, proteggerci ed invece la tua mano troppo spesso si alza solo per colpirci ed ogni volta la tua crudeltà è sempre più grande. Non ucciderci, non usarci come cibo o come vestiario, non sperimentare su di noi inutili torture, non abbandonarci, non cacciarci, non usarci nelle tue feste popolari, non chiuderci in gabbie per il gusto della tua curiosità, non infliggere inutili sofferenze. Non tramutare la nostra esistenza in una tortura continua. Siamo il tuo prossimo come tutto ciò che vive e come te vogliamo solo rispetto e amore. Chissà caro Uomo se avrai capito questo messaggio: fra poco noi torneremo nel nostro silenzio fatto di pensieri e sensazioni. Ricorda queste parole ogni volta che i tuoi occhi si poseranno su uno di noi, non dimenticare che la vita è vita in ogni sua forma e come tale va amata.  …

… un lungo capitolo lo si trova su – virgilio ge n io -  provare a consultare alla voce – anima mundi -  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora