questi sono italiani

Cattura.jpg

mentre fucilano per rappresaglia cinque abitanti del villaggio di Dane, presi in ostaggio qualche giorno prima.

Proviamo ora a metterci nei panni dei figli  di quelle vittime: come avremmo reagito alla prima occasione propizia?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

26 messaggi in questa discussione

Immagine correlata

questi stanno facendo la buca per nascondere le caramelle che i militari italiani hanno portato loro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

campo di concentramento italiano ad Arbe in Jugoslavia

Immagine correlata

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Immagine correlata

sempre il campo di concentramento ad Arbe (bambini in punizione per aver mangiato troppe caramelle)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chissà che tipo di DNA ci hanno tramandato questi militari italiani.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quando c'è una guerra orrori e nefandezze vengono commessi da tutti ; poi dopo la guerra i vincitori sono i buoni e i perdenti sono i cattivi

poi viene la pace.. c'è chi perdona e chi no....

https://youtu.be/6Smb3Q7kggs

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 7/10/2019 in 11:40 , ahaha.ha ha scritto:

Cattura.jpg

mentre fucilano per rappresaglia cinque abitanti del villaggio di Dane, presi in ostaggio qualche giorno prima.

Proviamo ora a metterci nei panni dei figli  di quelle vittime: come avremmo reagito alla prima occasione propizia?

Via signor ahahahah vediamo di non fare discorsi di parte, da che mondo è nondo e da che tempo è tempo purtroppo quetri sono gli UOMINI, siamo noi e basta...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

dice bene signor pignonista, siamo noi, ma non basta,  siamo peggio delle bestie.

Ed essendo peggio di una  bestia, mi inalbero quando sento un caprone parlare di foibe e di comunisti che mangiano bambini, ed allora sono andato alla ricerca di fatti e di foto che documentano la cattiveria e la ferocia di quelli che comunisti non erano, ma che hanno portato alla reazione degli slavi nei nostri confronti. Le foibe appunto.

Cius!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

dice bene signor pignonista, siamo noi, ma non basta,  siamo peggio delle bestie.

Ed essendo peggio di una  bestia, mi inalbero quando sento un caprone parlare di foibe e di comunisti che mangiano bambini, ed allora sono andato alla ricerca di fatti e di foto che documentano la cattiveria e la ferocia di quelli che comunisti non erano, ma che hanno portato alla reazione degli slavi nei nostri confronti. Le foibe appunto.

Cius!

un modo come un altro per confermare la casata di appartenenza. 9_9

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io appartengo alla casata dei contadini, sinonimo di sudore, sporcizia, povertà e profonda ignoranza, ma che in fin dei conti forniscono cibo per tutti. Perfino ai Caproni.

Cius.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

io appartengo alla casata dei contadini, sinonimo di sudore, sporcizia, povertà e profonda ignoranza, ma che in fin dei conti forniscono cibo per tutti. Perfino ai Caproni.

Cius.

che strano signor ahahah dai miei vaghi ricordi scolastici mi risulta che la classe  dei contadini militasse per lo più sotto un altra bandiera e che il rosso tingesse le fabbriche, e comunque non sto a distinguere le ragioni e i torti è che in effetti alcune epurazioni evvenute nel recente passato, sono state a lungo volutamente ignorate contrariamente ad  altre, quindi sarei per stendere un velo pietoso su ragioni e torti, perché di questo passo secondo il suo regionamento si dovrebbe anche giustificare la reazione tedesca al cospetto delle fosse ardeatine e decisamente il discorso non quaglia.

Mi stia bene sig ahahahah...

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, il.pignonista ha scritto:

che strano signor ahahah dai miei vaghi ricordi scolastici mi risulta che la classe  dei contadini militasse per lo più sotto un altra bandiera e che il rosso tingesse le fabbriche, e comunque non sto a distinguere le ragioni e i torti è che in effetti alcune epurazioni evvenute nel recente passato, sono state a lungo volutamente ignorate contrariamente ad  altre, quindi sarei per stendere un velo pietoso su ragioni e torti, perché di questo passo secondo il suo regionamento si dovrebbe anche giustificare la reazione tedesca al cospetto delle fosse ardeatine e decisamente il discorso non quaglia.

Mi stia bene sig ahahahah...

 

Lei dimentica Portella della Ginestra, che purtroppo non fa parte dei suoi ricordi scolastici.

Secondo il suo ragionamento invece, pure gli eccidi italiani in jugoslavia sarebbero giustificati, non solo quella tedesca alle fosse ardeatine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 50 minuti fa, il.pignonista ha scritto:

che strano signor ahahah dai miei vaghi ricordi scolastici mi risulta che la classe  dei contadini militasse per lo più sotto un altra bandiera e che il rosso tingesse le fabbriche, e comunque non sto a distinguere le ragioni e i torti è che in effetti alcune epurazioni evvenute nel recente passato, sono state a lungo volutamente ignorate contrariamente ad  altre, quindi sarei per stendere un velo pietoso su ragioni e torti, perché di questo passo secondo il suo regionamento si dovrebbe anche giustificare la reazione tedesca al cospetto delle fosse ardeatine e decisamente il discorso non quaglia.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

No! Io non sono per stendere alcun velo pietoso, ma per ricordare.

Ricordare chi ha compiuto una azione violenta per la quale ha poi subito una reazione altrettanto violenta.

In mezzo all'azione e successiva reazione ci sono poi stati dei  morti dall'una e dall'altra parte, magari innocenti, ecco allora che in caso di commemorazione è bene comprendere e ricordare gli uni e gli altri.

Cius

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

che strano signor ahahah dai miei vaghi ricordi scolastici mi risulta che la classe  dei contadini militasse per lo più sotto un altra bandiera e che il rosso tingesse le fabbriche, e comunque non sto a distinguere le ragioni e i torti è che in effetti alcune epurazioni evvenute nel recente passato, sono state a lungo volutamente ignorate contrariamente ad  altre, quindi sarei per stendere un velo pietoso su ragioni e torti, perché di questo passo secondo il suo regionamento si dovrebbe anche giustificare la reazione tedesca al cospetto delle fosse ardeatine e decisamente il discorso non quaglia.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

No! Io non sono per stendere alcun velo pietoso, ma per ricordare.

Ricordare chi ha compiuto una azione violenta per la quale ha poi subito una reazione altrettanto violenta.

In mezzo all'azione e successiva reazione ci sono poi stati dei  morti dall'una e dall'altra parte, magari innocenti, ecco allora che in caso di commemorazione è bene comprendere e ricordare gli uni e gli altri.

Cius

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

che tipo di DNA avevano, sig hyperfattorino quelli che hanno giustiziato questi poveri Jugoslavi?

29-14.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

up per il sig.hyperfattorino

in attesa di sentire che tipo di DNA avevano gli italiani in jugoslavia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 9/10/2019 in 18:38 , ahaha.ha ha scritto:

up per il sig.hyperfattorino

in attesa di sentire che tipo di DNA avevano gli italiani in jugoslavia.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/10/2019 in 14:00 , etrusco1900 ha scritto:

quando c'è una guerra orrori e nefandezze vengono commessi da tutti ; poi dopo la guerra i vincitori sono i buoni e i perdenti sono i cattivi

poi viene la pace.. c'è chi perdona e chi no....

https://youtu.be/6Smb3Q7kggs

Un vecchio proverbio dice che la volpe perde il pelo ma non il vizio; alla fine della seconda guerra mondiale gli Iugoslavi nel silenzio delle potenze vincitrici fecero una feroce pulizia etnica nei confronti degli Italiani; poi nel 1999 ci provarono di nuovo tentando di fare una polizia etnica nei confronti degli abitanti del Kosovo.. i tempi però erano cambiati e  gli andò male  https://youtu.be/y2s2B3FkSDo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Un vecchio proverbio dice che la volpe perde il pelo ma non il vizio; alla fine della seconda guerra mondiale gli Iugoslavi nel silenzio delle potenze vincitrici fecero una feroce pulizia etnica nei confronti degli Italiani; poi nel 1999 ci provarono di nuovo tentando di fare una polizia etnica nei confronti degli abitanti del Kosovo.. i tempi però erano cambiati e  gli andò male  https://youtu.be/y2s2B3FkSDo

Vede, tutto si può perdonare, ma non l'ignoranza di quelli come lei, che storpiano la storia a proprio uso e consumo.

Dopo 40 anni di Tito, in Jugoslavia solo il 12% della popolazione aveva scelto la cittadinanza "Jugoslava".

Gli altri avevano scelto di essere "Serbi", "Sloveni", "Croati" , "Bosniaci" etc. etc.

Bene: la pulizia etnica in Kosovo la tentarono i SERBI e non gli YUGOSLAVI.

(Anche se la Serbia si ostinava a farsi chiamare Repubblica Yugoslava......ma la Yugoslavia era ormai dissolta ).

Cerchi di informarsi meglio. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Dopo 40 anni di Tito, in Jugoslavia solo il 12% della popolazione aveva scelto la cittadinanza "Jugoslava".

Gli altri avevano scelto di essere "Serbi", "Sloveni", "Croati" , "Bosniaci" etc. etc.

Diciamo allora che le varie etnie che componevano la Jugoslavia erano tenute assieme dal polso di ferro del dittatore Tito; diciamo anche che esisteva una minoranza di lingua  Italiana rimasta in Jugoslavia sopravvissuta alle foibe una minoranza probabilmente politicamente orientata a favore di Tito; dopo la dissoluzione della Jugoslavia questa minoranza si è trovata minoranza due volte, la prima volta perché  Italiana in una terra dove gli Italiani non ci sono più, la seconda volta perché probabilmente comunisti in una terra che del comunismo non ne vuole più sapere;  tornando alle foibe, le bandacce di Tito, da quale etnie  erano costituite?  dai Serbi? quelli della pulizia etnica in Kosowo? dai Croati? dai Bosniaci? o da tutte le etnie?  avranno capito che la politica del dente per dente, della vendetta, della pulizia etnica non paga? avranno capito il messaggio dato dalla NATO? https://it.wikipedia.org/wiki/Operazione_Allied_Force

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963