A chi crede alle favole

Questa lettera aperta e diretta a tutti coloro che credono che le religioni siano neutre, cioè possono fare del bene, ma anche del male. Ma la maggior parte delle persone pensa che faccia del bene. Ma per chi? Per se stessi e per e per lo Ior o per mettere sulle persone nel mondo un marchio totalitario - cattolico significa universale - Cioè il loro scopo e quello d'imporre le proprie illusioni a tutto il mondo - non sono i soli, anche i musulmani la pensano allo stesso modo -
Si veda la pesante ingerenza della chiesa cattolica su questioni delicate e controverse come
1 - "L'aborto" ( in linea di principio anche io sono contrario all'aborto come mezzo di controllo delle nascite, nel privato, ma in molte circostanze dovrebbe essere permesso - anche qui vi è una profonda ingiustizia, perché i medici obiettori violano una legge dello stato. Se lavorano nel pubblico dovrebbero applicare la legge  e nessuno vieta loro di lavorare privatamente e di obiettare.
2 - Sul diritto delle persone di essere padroni della propria vita.
Non credo che possa esserci una Cattiveria da torturatori torquemadiani peggiore , ma proprio tanto cattiva, di chi vuole tenere in vita una persona che è impossibilitata a muoversi e che soffre le pene dell'Ade (antenato dell'inferno, per non dire plagiato). Naturalmente se qualunque persona, anche in quelle condizioni disumane, volesse manifestare di continuare a vivere, ne avrebbe tutto il diritto ed avrebbe anche il mio appoggio morale.
Ma chi decide di ritornare da dove si è venuti, cioè dal nulla, deve scegliere di morire dignitosamente.
Un'ultima considerazione, che aggrava ancor più questi eventi, e che chi ha soldi, può infischiarsene delle leggi italiane, andarsene in Svizzera, per esempio, e concretizzare la propria volontà: chi non è ricco dovrà soffrire  ( e con i macchinari moderni potrebbe dover soffrire per molti, molti anni). Mi sento male solo a pensarlo.
Che ne pensate?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

27 messaggi in questa discussione

36 minuti fa, robyrossa236 ha scritto:

Hei!Non offendere..Gesù non veniva dal nulla..forse tu si..

LUI è esistito veramente...se poi la Chiesa ha fatto *** è perchè gli esseri umani hanno dei limiti

demenziali//

I miei migliori auguri, ne hai bisogno. Aspetta un po' di tempo e capirai il perché.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Egregia robyrossa236 non vi è nessuna prova storica non cristiana, quindi indipendente, dell'esistenza di Gesù la cui figura è stata costruita nel tempo come quella della Vergine(?) Maria che i primi cristiani non consideravano molto - Studi la storia della chiesa, scritta da non cristiani - se no si può chiudere qui! - Come la figura di Gesù Cristo in croce che i primi cristiani  lo "vedevano" come un individuo, stranamente biondo - in quel luogo ed a quel tempo - con in collo un agnello. Inoltre le crocifissioni non venivano fatte sempre con delle vere croci, ma venivano fatte così, per la più parte delle volte in questo modo Vedi Allegato 1. Successivamente, verso la fine del V° secolo, lo si vede inchiodato mani e piedi uniti sulla croce come si vede oggi. Ma gli anatomisti fecero notare che un corpo umano - che Gesù in quel  evento non era una divinità ma un persona in carne ed ossa - non sarebbe rimasto appeso ma sarebbe in breve tempo caduto per terra. Allora gli astuti preti aggiunsero ai piedi della croce un supporto per i piedi per avvalorare l'iconografia odierna.
Non avevo intenzione di offendere nessuno, ma ripeto dove era Gesù 40.000 anni fa? quando il cristianesimo non esisteva e non esisterà per molto ancora?
Lei che è palesemente cristiana/o me lo sa dire?
Che faceva Dio da temila anni a partire da oggi nei milioni di anni precedenti?
Poi anche io mi sento offeso nella mia pur non eccelsa intelligenza, se mi si dice che una vergine possa partorire o che una cometa solcò il cielo mentre Gesù veniva riscaldato dall'alito di due animali, visto che gli astronomi negano assolutamente un evento del genere (la cometa naturalmente, per il resto se non è una favola questa del bue e dell'asinello). Ovviamente mi rendo conto che se i credenti sono sicuri dell'onnipotenza del vostro Dio, esso (o essa? perché padre e non madre? ) può anche far sparire  il sole per tre anni, e poi riportare la situazione come era prima della sparizione, tanto è onnipotente. Facile no! Ma è anche infinitamente buono, allora da dove viene il male. Se io fossi onnipotente eliminerei il male in un miliardesimo di secondo e vivremmo tutti felici e contenti.
Io poi sono venuto dal nulla e non credo che questo faccia per me una grande differenza.
Ovviamente, come per tutte le questioni controverse da me poste i rispondenti non  entrano mai nel merito di esse ma fanno commenti fuori tema. Non lo capirò mai.

Crux.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Egregio lupogrigio1953 questi misteriosi auguri mi preoccupano un poco perché, non ci crederà, ma sono una persona seria, anche se forse lei non ci crede e non mentirei , ma due giorni fa sono stato sottoposto a biopsia, e spero che Lei non sia un veggente visto che afferma che io ho bisogno di auguri. Sperem!

Non sono superstizioso e se ho un cancro non dipenderà certo da uno scherzoso commento.
Saluti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Egregia robyrossa236 non vi è nessuna prova storica non cristiana, quindi indipendente, dell'esistenza di Gesù la cui figura è stata costruita nel tempo come quella della Vergine(?) Maria che i primi cristiani non consideravano molto - Studi la storia della chiesa, scritta da non cristiani - se no si può chiudere qui! - Come la figura di Gesù Cristo in croce che i primi cristiani  lo "vedevano" come un individuo, stranamente biondo - in quel luogo ed a quel tempo - con in collo un agnello. Inoltre le crocifissioni non venivano fatte sempre con delle vere croci, ma venivano fatte così, per la più parte delle volte in questo modo Vedi Allegato 1. Successivamente, verso la fine del V° secolo, lo si vede inchiodato mani e piedi uniti sulla croce come si vede oggi. Ma gli anatomisti fecero notare che un corpo umano - che Gesù in quel  evento non era una divinità ma un persona in carne ed ossa - non sarebbe rimasto appeso ma sarebbe in breve tempo caduto per terra. Allora gli astuti preti aggiunsero ai piedi della croce un supporto per i piedi per avvalorare l'iconografia odierna.
Non avevo intenzione di offendere nessuno, ma ripeto dove era Gesù 40.000 anni fa? quando il cristianesimo non esisteva e non esisterà per molto ancora?
Lei che è palesemente cristiana/o me lo sa dire?
Che faceva Dio da temila anni a partire da oggi nei milioni di anni precedenti?
Poi anche io mi sento offeso nella mia pur non eccelsa intelligenza, se mi si dice che una vergine possa partorire o che una cometa solcò il cielo mentre Gesù veniva riscaldato dall'alito di due animali, visto che gli astronomi negano assolutamente un evento del genere (la cometa naturalmente, per il resto se non è una favola questa del bue e dell'asinello). Ovviamente mi rendo conto che se i credenti sono sicuri dell'onnipotenza del vostro Dio, esso (o essa? perché padre e non madre? ) può anche far sparire  il sole per tre anni, e poi riportare la situazione come era prima della sparizione, tanto è onnipotente. Facile no! Ma è anche infinitamente buono, allora da dove viene il male. Se io fossi onnipotente eliminerei il male in un miliardesimo di secondo e vivremmo tutti felici e contenti.
Io poi sono venuto dal nulla e non credo che questo faccia per me una grande differenza.
Ovviamente, come per tutte le questioni controverse da me poste i rispondenti non  entrano mai nel merito di esse ma fanno commenti fuori tema. Non lo capirò mai.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Egregio lupogrigio1953 i Suoi auguri mi preoccupano, anche perché, non scherzo 'chè sono una persona seria, ma il I° ottobre sono stato sottoposto a biopsia e spero che Lei non sia un veggente.
In ogni caso non sono superstizioso ed un messaggio, per me incomprensibile, ma evidentemente scherzoso non sarà quello che designerà il mio destino ma il sempre presente CASO!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, noncredapensi ha scritto:

Egregio lupogrigio1953 questi misteriosi auguri mi preoccupano un poco perché, non ci crederà, ma sono una persona seria, anche se forse lei non ci crede e non mentirei , ma due giorni fa sono stato sottoposto a biopsia, e spero che Lei non sia un veggente visto che afferma che io ho bisogno di auguri. Sperem!

Non sono superstizioso e se ho un cancro non dipenderà certo da uno scherzoso commento.
Saluti.

I miei auguri erano destinati alla rossa, ma mi pare che ne abbia bisogno più io. Mi dispiace molto se Lei sta attraversando un serio problema medico, ma questo non cambia i termini della questione. Che si sia credenti o no, a Lei (o a me o a chiunque altro) non cambia prprio nulla. Con a Sua libera informazione, non salverà il mondo dalla disinformazione. Come Le ho già scritto altrove, Lei è troppo preso da tale argomento.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, noncredapensi ha scritto:

Che faceva Dio da temila anni a partire da oggi nei milioni di anni precedenti?

Le consiglio di leggere qualche libro di fisica quantistica, ci sono libri che spiegano in parole semplici senza complicate formule matematiche anche ai profani cos'è il tempo, come è relativo e strettamente legato allo spazio e alla materia ... Sant'Agostino, molti secoli prima che gli scienziati scoprissero la relatività era arrivato con ragionamenti logici e filosofici alla stessa conclusione  quando rispondeva a chi gli chiedeva cosa faceva Dio prima di creare l'uomo, rispondeva che per Dio non c'è un prima, il prima, il dopo, il presente , il passato appartengono solo alle nostre categorie  ed esperienze umane

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
48 minuti fa, robyrossa236 ha scritto:

Non sono affatto preoccupata del fatto se mi credono o meno...

ma del fatto che gli esseri umani non hanno più fede !

Hai ragione la maggior parte della gente oggi non ha più fede e vive come se Dio non esistesse; vengono a mente le frasi dell'apocalisse "quando il figlio dell'uomo tornerà, troverà ancora la fede sulla terra?" il crollo della fede nelle nazioni che un tempo furono cristiane è un segno dei tempi.

Interessante questo commento di Padre Livio https://youtu.be/G0cLFa65iMI

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si da il caso che una delle nazioni che ha più fede nella religione cristiana, tanto che in tribunale si giura sulla Bibbia, - USA - sia una di quelle in cui avvengono maggiormente:

1 - Omicidi
2  - Aborti tra le minorenni
3 - Divorzi

relativamente al n° degli abitanti

Se questo è l'effetto della religione si spera che si ravvedano presto!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/10/2019 in 15:47 , noncredapensi ha scritto:

Si da il caso che una delle nazioni che ha più fede nella religione cristiana, tanto che in tribunale si giura sulla Bibbia, - USA - sia una di quelle in cui avvengono maggiormente:

1 - Omicidi
2  - Aborti tra le minorenni
3 - Divorzi

relativamente al n° degli abitanti

Se questo è l'effetto della religione si spera che si ravvedano presto!

evidentemente anche nelle nazioni cristiane ci sono gli atei

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L' Ades  (tomba)è il luogo dove vanno i morti, tutti dobbiamo morire.

il fatto crudele è che il mondo non vede e accusa il prossimo che facendo i cattivi si va al cosi detto inferno di fuoco e tortura. Nessuno si rende conto che il vero inferno lo stiamo vivendo adesso, c'è tanta sofferenza che è mostruosa, e chi non c'è la fa più, desidera la morte prima del tempo. 

Ci troviamo in questa situazione per colpa nostra. abbiamo e stiamo distruggendo tutto, il nostro corpo non resiste più contro tutti questi veleni ed escono fuori malattie di ogni genere.

 

1Corinzi 2:11

Infatti, chi, tra gli uomini, conosce le cose dell'uomo se non lo spirito dell'uomo che è in lui? Così nessuno conosce le cose di Dio se non lo Spirito di Dio.

Matteo 4:4

... «Sta scritto: "Non di pane soltanto vivrà l'uomo, ma di ogni parola che proviene dalla bocca di Dio"».

 

Cristo Gesù è sempre esistito, e senza la Sua venuta nessuno verrà risorto, la vita non è questa.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chi è Matteo? La storia, quella seria non confessionale, non dà nessuna indicazione della sua identità: e come se commentassi qualsiasi affermazione citando un brano dell'Odissea o del Corano o di un qualsiasi libro sacro di qualsiasi superstizione (da voi chiamata religione). Per rispondere a certe domande si deve rispondere nel merito e non facendo della citazioni partigiane che non hanno nessun valore per persone un pochettino critiche.
Non credere , ma pensa, se ne è capace (forse si, non si sa mai)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

la storia, quella vera, sta nella bibbia, non conta tanto la storia dell'autore ma quanto quello che è stato scritto che non trovano fondamento nell'uomo ma in Dio. La religione è opera umana, non opera di Dio.

La realtà è che si muore e il Corano  o l'Odissea o altro libro umano , non danno speranza di nessun genere. 

" perché sei polvere e in polvere ritornerai». questo è realtà ed ha valore non dipende se uno è o non è religioso.

“Infatti, i viventi sanno che moriranno; ma I MORTI NON SANNO NULLA, e per essi non c’è più salario; poiché la loro memoria è dimenticata” (Ecclesiaste 9:5).

forse queste parole  non sono realtà di fatti veri?!!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Come al solito si chiede che ore sono e si risponde che la Fiorentina ha vinto 3-1 col Milan  a Milano.
Non siete capaci di un minimo di pensiero razionale; è come parlare ad un muro.
Risponda, se ne è capace a questa domanda di Epicuro:

frasi di Epicuro

Contemporaneamente Dio vuole abolire il male, e non può; oppure lui può, ma non vuole farlo; oppure lui non può, e non vuole farlo; se vuole, ma non può, allora è impotente. Se può, ma non vuole farlo, è malvagio. Ma, se Dio può e vuole eliminare il male, allora perché c’è ancora male nel mondo?

Nel caso se lo fosse dimenticato, per lei Dio è

1 - Onnipotente
2 - Onniscente
3 - INFINITAMENTE BUONO

E non se ne venga con considerazioni che non hanno niente a che fare con la domanda posta dal filosofo citando qualche passo di non so quale libro sacro - per voi.

Se un bambino appena nato e battezzato muore improvvisamente per un difetto al cuore - può accadere veramente - Dov'è l'INFINITA BONTÀ del suo dio? 

Le faccio notare che nella domanda non si fa riferimento ad una religione ma ad una definizione delle proprietà di Dio accettata da voi teisti.

Sono quasi sicuro che il tono della risposta potrebbe essere questa:

  Chi siamo noi mortali per giudicare l'imperscrutabile volontà del Creatore?
Cosi si può giustificare qualsiasi  mostruosità quale il nazismo o la bomba atomica su nagasaki! o le streghe bruciate vive.

Per etrusco1900

"Evidentemente anche nelle nazioni cristiane ci sono gli atei" lei dice. La conclusione è che gli Stati Uniti  sono stracolmii di atei vista la frequenza con la quale si uccidono così cristianamente!, non solo ma che solo questi commettono i crimini citati - ad eccezione del Texas per entrare nel quale si deve dichiarare di non essere atei -
Siete così indottrinati che finite per essere pietosi (cioé degni di pietà di un non credente)!

Siete completamente fuori dalla realtà - ci sarà senza meno qualche citazione pescata dagli infiniti libri sacri!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per                                    lagraziaviva

1 - La storia, quella vera, sta nella bibbia, non conta tanto la storia dell'autore ma quanto quello che è stato scritto che non trovano fondamento nell'uomo ma in Dio. La religione è opera umana, non opera di Dio.

La storia vera sta nella Bibbia? Questo implica che tutte le scoperte scientifiche e la logica spicciola di chiunque, non possono che ritenere valide, sono fandonie? Magnifico! Allora le vergini partoriscono – un caso di gravidanza eterologa – e le proteine animali – il corpo di Cristo – si trasformano in carboidrati – le ostie – e uno non è uno ma tre e perché no quattro- aggiungiamoci la Vergine Maria – ma è femmina ed una divinità femmina cozza con tutte quelle che l’hanno preceduta come Astarte od Osiride e visto che Dio è maschio –Dio padre onnipotente (Strano una divinità che ha un sesso?) - una dea femmina va contro il maschismo b e c e r o che è fondamentale in tutte le “religioni” attualmente venerate.
La Bibbia è stracolma di illusioni che vengono smentite dalla scienza e dall’evidenza, ma questo per voi teisti sono verità da accettare anche se, francamente, p u e r i l i.

2- La realtà è che si muore e il Corano o l'Odissea o altro libro umano, non danno speranza di nessun genere.

Il Corano promette un paradiso, la religione romana i Campi Elisi, Gli indigeni del nuovo mondo le Verdi Praterie: se non sono speranze queste cosa sono? Illusioni, mentre la vostra è l’unica che si realizzerà. Puerile ed un tantinello presuntuoso, alla faccia dell'umiltà dei seguaci di Cristo!

3 - "Perché sei polvere e in polvere ritornerai». questo è realtà ed ha valore non dipende se uno è o non è religioso.

Prima di tutto io non sono polvere, non lo sono mai stato e tutt’alpiù sono stato “nulla” prima del mio concepimento, e che diventerò polvere lo hanno capito milioni di anni fa gli ominidi da cui discendiamo e faccio notare che è un concetto SCIENTIFICO che trascende dalla religiosità ma che fa parte dell’ineludibile realtà.

4 - “Infatti, i viventi sanno che moriranno; ma I MORTI NON SANNO NULLA, e per essi non c’è più salario; poiché la loro memoria è dimenticata” (Ecclesiaste 9:5).

Su questo punto mi trova spiazzata/o, perché, nella mia infinita ignoranza e stupidità, non sono riuscita/o a capirne il senso.

5 - Forse queste parole non sono realtà di fatti veri?!!

Certo che no! Se lei avesse una figlia e questa le dicesse che un Angelo l’ha “visitata” e che è in cinta, lei le crederebbe? Certo che no, non è scritto nella Bibbia!

Oh infinita ingenuità!. Mediti su questa massima;

L'illusione di cui è vittima una persona è chiamata "malattia mentale"; quella di cui sono vittime molte persone È chiamata religione.                                       (Pirsig Robert M.)

 

Ma se la sua illusione la fa stare bene si pasca in essa.
Le auguro, in ogni caso, infinita felicità per lei e per tutti i suoi familiari e non.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Caro Amico, non conosci la bibbia e nemmeno il Creatore di  ogni cosa,  il battesimo per i bambini non è valido, un uomo non può promettere nessun paradiso, e l'inferno non esiste perchè l'uomo lo sta già vivendo.

Genesi1:15,17 Dio il SIGNORE prese dunque l'uomo e lo pose nel giardino di Eden perché lo lavorasse e lo custodisse. 16 Dio il SIGNORE ordinò all'uomo: «Mangia pure da ogni albero del giardino, 17 ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché nel giorno che tu ne mangerai, certamente morirai». 

l'uomo ha deciso di sua scelta di peccare e di morire

quindi si muore  e non si va in paradiso ne all'inferno, ma si va nella tomba. Senza la risurrezione non esiste nulla.

 

Caro amico, tutti dobbiamo morire, altro che favole, nessuno ne può scampare.

tutte le donne sono vergini, prima di partorire, se poi tutte le religione hanno copiato travisando le verità, pazienza.

Dio il Padre eterno, non è affatto religioso, Cristo Gesù non ha fondato nessuna religione, i cosi detti cristiani non sanno nemmeno chi è che salva. Maria non è in cielo  e cosi nessun santo, tutti sono nella tomba.

 

la religione ha fatto il lavaggio del cervello a tutto il mondo, solo pochi comprendono. infatti tu sei spiazzato perchè credi che i morti vanno in cielo, ma non è cosi. 

oppure, credi che la scienza non ti faccia morire? oppure, credi di vincere la vecchiaia? oppure credi di vivere senza sofferenza? oppure, credi che la scienza risolverà il problema della fame o dell'acqua? ad ogni causa c'è un effetto, non si scappa.

tu credi che oggi con tanta sapienza e tanta conoscenza, l'uomo smetterà di fare guerra? ..................

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 20/10/2019 in 19:55 , noncredapensi ha scritto:

Non siete capaci di un minimo di pensiero razionale;

Guarda che a non  essere razionali sono gli atei, perché se si ragiona in modo razionale si comprende come le cose, TUTTE LE COSE, non possono essere frutto del caos; gli atei eludono la domanda del perché le cose esistono,   perché razionalmente parlando non dovrebbe esistere nulla e invece noi esistiamo e facciamo l'esperienza di vedere che le cose esistono;   un ateo può  dire che casualmente per motivi che ci sfuggono esiste la materia e allora come può la materia ovvero delle aggregazioni di materia (cioè l'uomo) prendere coscienza di se stessa cioè di esistere? come fa la materia a comportarsi in modo razionale a fare ragionamenti a comprendere di esistere?  vedi la scienza alla quale in passato ( nel 1800) molti atei hanno tentato di appellarsi ammette ormai  di conoscere forse il 5% di tutto quello che esiste, le scoperte della fisica quantistica dimostrano sempre più che nella materia e nell'universo non esiste il caos ma che tutto è matematicamente progettato perché noi possiamo esistere, il tempo, lo spazio, tutto quello che ci circonda non è come appare ai nostri sensi, principi come l'assenza del tempo, come l'eternità cessano di essere argomenti religiosi e diventano realtà scientifiche  e allora le domande che ti poni sui bambini che soffrono sulla terra sono domande difficili, molto difficili, però se tu  ragioni pensando che la nostra permanenza sulla terra è solo temporanea e che vivremmo per sempre in un luogo felice preparato per noi allora la prospettiva cambia; supponi di essere in viaggio su un treno diretto verso una stazione meravigliosa, supponi però che il viaggio sul treno sia scomodo, supponi che ci siano persone comodamente sedute in carrozze riscaldate, altre invece in piedi , altre ancora che viaggiano su vagoni bestiame attaccati in fondo del treno però anche chi viaggia male sopporta pensando che arriverà comunque alla stazione meravigliosa di arrivo;  questo viaggio  simbolico in treno è la nostra vita, c'è chi la vive nelle carrozze riscaldate, cioè nella ricchezza e nell'opulenza e chi la vive nella miseria e nella malattia ma alla fine giungeremo tutti alla stazione finale che ci attende dove ci verrà chiesto di mostrare il biglietto con il quale abbiamo viaggiato, dovremo cioè rendere conto al padrone del treno di come abbiamo vissuto e di come abbiamo speso la nostra vita

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

nulla esiste per caso, l'uomo non può creare nulla, Dio e Padre eterno è quello che ha creato ed è Lui che sostiene ogni cosa per mezzo di Cristo Gesù. Nulla è perso, perchè se la vita fosse solo questa che viviamo sarebbe una vera beffa.

aspettiamo di rendere conto di cosa e di come viviamo adesso. Alla risurrezione tutti i morti ritorneranno in vita.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se lo dice lei! Senza spiegazioni naturalmente. Lo dico io,  o qualche altro ed io da brava pecorella di Gesù, quindi è vero! Per Giove!
Ma io dico che è tutta una pia illusione, e ancora per Giove Pluvio è quindi è la mia la verità e non la sua.
In questo modo ognuno si ritaglia la propria verità, fondandosi su un libro scelto a piacere, e buonanotte al secchio.
Anche i musulmani - sono molto più di un miliardo, e visto la velocità con la quale fanno figli, fra poco saranno più di voi cristiani - citano brani del loro libro sacro, e a dire il vero sono più convinti di voi, visto che per il loro Dio si fanno esplodere in aria - cosa che i cristiani si guardano - giustamente - dal fare.
E così gli indù e via andando.
Non vi accorgete che, non potendo essere vera contemporaneamente una religione, e basandosi quasi tutte su libri considerati sacri, vuol dire che non è vera nessuna di esse. L'unica cosa che avete in comune è la PAURA DELLA MORTE  e quindi vi inventate paradisi vari: dopo il trapasso ritornerete nel mondo materiale, che ho la vaga impressione che non possa essere negato, sotto diversa forma: energia, polvere e quindi avremo il privilegio di non morire ma di trasformarci in altre cose e di raggiungere sì in questo modo l'immortalità: nulla si crea e tutto si trasforma.

                                                              Cordiali saluti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, noncredapensi ha scritto:

Se lo dice lei! Senza spiegazioni naturalmente. Lo dico io,  o qualche altro ed io da brava pecorella di Gesù, quindi è vero! Per Giove!
Ma io dico che è tutta una pia illusione, e ancora per Giove Pluvio è quindi è la mia la verità e non la sua.
In questo modo ognuno si ritaglia la propria verità, fondandosi su un libro scelto a piacere, e buonanotte al secchio.
Anche i musulmani - sono molto più di un miliardo, e visto la velocità con la quale fanno figli, fra poco saranno più di voi cristiani - citano brani del loro libro sacro, e a dire il vero sono più convinti di voi, visto che per il loro Dio si fanno esplodere in aria - cosa che i cristiani si guardano - giustamente - dal fare.
E così gli indù e via andando.
Non vi accorgete che,

. L'unica cosa che avete in comune è la PAURA DELLA MORTE  e quindi vi inventate paradisi vari: dopo il trapasso ritornerete nel mondo materiale, che ho la vaga impressione che non possa essere negato, sotto diversa forma: energia, polvere e quindi avremo il privilegio di non morire ma di trasformarci in altre cose e di raggiungere sì in questo modo l'immortalità: nulla si crea e tutto si trasforma.

                                                              Cordiali saluti.

...".Anche i musulmani - sono molto più di un miliardo"... aggiungerei i buddisti.. gli indù. le varie religioni ***.. evidentemente a livello planetario gli atei sono solo  una piccola minoranza.. la maggioranza degli abitanti del pianeta terra è giunta alla razionale conclusione che le cose non si possono essere fatte da sole...

...."non potendo essere vera contemporaneamente una religione, e basandosi quasi tutte su libri considerati sacri, vuol dire che non è vera nessuna di esse"  dire questo significa mettere assieme verità e bugie per far sembrare vere le verità e verità le bugie è un classico della disinformazione.. è ovvio che le religioni non sono tutte uguali e che la maggior parte sono falsi profeti e false religioni.. e allora qual'è il metodo per comprendere dove è la verità?   visto che esiste un creatore, possibile che non si sia mai messo in contatto con le proprie creature per presentarsi?  e qui è la prima differenza fra le religioni, fra religioni invenzione degli uomini e religioni rivelate.. e come si fa a discernere fra le religioni rivelate?   basta leggere i segni , i fatti  che fanno seguito alle parole, tutti possono dire io risusciterò però questo è avvenuto solo in una religione  tu dici che si sono inventati tutto e non è mai avvenuto?  e per quale ragione coloro che furono testimoni di questo si sono fatti uccidere per testimoniarlo? che convenienza personale avevano a mentire?   tu parli di paura della morte; guarda che i credenti veri non hanno paura della morte perché sanno che la morte è solo la vita che continua; disperazione e paura della morte caso mai l'hanno i non credenti che pensano morendo di perdere tutto.  Tu parli della chimica dove si dice che nulla si crea e tutto si trasforma  guarda che queste cose le dicevano i chimici del 1800, poi hanno scoperto che la materia si trasforma in energia che il tempo è relativo, che forse tutte le particelle sono vibrazioni di particelle più piccole (mai sentito parlare di teoria delle stringhe?)  e forse  è anche per questo che sul pianeta terra ci sono migliaia di scienziati che si dicono credenti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, noncredapensi ha scritto:

L'unica cosa che avete in comune è la PAURA DELLA MORTE  e quindi vi inventate paradisi vari: dopo il trapasso ritornerete nel mondo materiale, che ho la vaga impressione che non possa essere negato, sotto diversa forma: energia, polvere e quindi avremo il privilegio di non morire ma di trasformarci in altre cose e di raggiungere sì in questo modo l'immortalità: nulla si crea e tutto si trasforma.

                                                              Cordiali saluti.

tu non hai paura di morire, sei l'unico fra miliardi di persone. In effetti l'uomo non crea nulla, e non ha nessuna immortalità.

tu in cosa preferisci essere trasformato?! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non posso avere paura di morire perché so che morirò: e come  avere paura che se oggi è martedi domani sarà mercoledi. Certamente non sarei molto felice di morire domani, perché sono ancora relativamente in mediocre salute e soprattutto ho il cervello che se pur diventi sempre meno efficiente, ancora funziona decentemente. Ho paura solo di una morte lunga e dolorosa come quella del D.J. Fabo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non posso avere paura di morire perché so che morirò: e come  avere paura che se oggi è martedi domani sarà mercoledi. Certamente non sarei molto felice di morire domani, perché sono ancora relativamente in mediocre salute e soprattutto ho il cervello che se pur diventi sempre meno efficiente, ancora funziona decentemente. Ho paura solo di una morte lunga e dolorosa come quella del D.J. Fabo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non posso avere paura di morire perché so che morirò: e come  avere paura che se oggi è martedi domani sarà mercoledi. Certamente non sarei molto felice di morire domani, perché sono ancora relativamente in mediocre salute e soprattutto ho il cervello che se pur diventi sempre meno efficiente, ancora funziona decentemente. Ho paura solo di una morte lunga e dolorosa come quella del D.J. Fabo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963