Se non pregate non mangiate e giù botte ai figli dal padre cattolico a modo suo...

Ha patteggiato due anni, pena sospesa, un padre di 47 anni, di Pisa, che imponeva ai figli di pregare altrimenti niente cena. Per questo l’uomo, di religione cristiana, è stato condannato per maltrattamenti in famiglia. I figli hanno 12 e 13 anni e avrebbero subito la sua punizione se non avessero pregato abbastanza. Tutte le sere il rosario prima di cena.

Secondo quanto ricostruito dalla procura l’uomo obbligava i figli a pregare ogni giorno e in modo sempre più ferreo fino a degenerare in urla di rimprovero e in qualche caso anche in condotte violente verso i figli. L’indagine è scattata in seguito alla querela della madre e agli atti del processo è stata considerata come forma di maltrattamento anche la pratica imposta in casa dall’ormai ex marito di far alimentare solo con il latte i due figli il venerdì santo, giorno in cui il padre osservava il digiuno del periodo di Quaresima. Inoltre, la moglie ha chiesto nel frattempo la separazione e l’iter è in corso, mentre i figli non vogliono più vedere il padre. 
https://www.giustizianews24.it/2019/09/20/padre-minacciava-i-figli-se-non-pregate-non-cenate-condannato-a-2-anni-a-pisa/

Davvero pazzesco, ma quanti fanno così?  Nel chiuso delle loro case e non solo cattolici
Risultati immagini per padre rimprovera figlio



 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

Davvero pazzesco, ma quanti fanno così?  Nel chiuso delle loro case e non solo cattolici

********

Mi spiace, non so cosa risponderle. Ma non credo siano molti rispetto all'universo umano.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dio ha esaudito le loro preghiere...

lo hanno fatto fuori//

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Che ci siano genitori non cristiani che maltrattano psicologicamente i figli è evidenziato dalle cronache: Ma che lo faccia un seguace del "buon Gesù" mi sembra un po' più grave.
In ogni caso i figli, di qualunque età, non si picchiano ma si educano sopratutto con l'esempio. [Per inciso non esistono bambini cristiani, musulmani, o di qualunque delle migliaia di religioni che vengono seguite sulla terra, ma esitono genitori cristiani, musulmani etc etc che non aspettano l'età della ragione dei figli per parlar loro delle religioni e fare loro scegliere: non è molto democratico!]

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora