Vanoni: "Con Strehler sesso sfrenato e droghe. Oggi fumo solo una canna prima di dormire"

Manca poco al compleanno della grande Ornella Vanoni, il 22 settembre compirà 85 anni e per l’occasione si è raccontata in un’intervista a Vanity Fair in cui ha parlato dei suoi amori, dei suoi vizi, di soldi e della depressione. 
La cantante, come noto, ha avuto come compagno il regista teatrale Giorgio Strehler, con cui ha vissuto un amore che definire tormentato è poco, una relazione fatta di passione, certo, ma anche di enormi eccessi, come non ha mai nascosto, ammettendo di aver per un po’ assecondato i vizi del compagno finché a un certo punto disse basta, aveva voglia di riprendere in mano la sua vita e si sposò con Lucio Ardenzi.
“Quando mi sposai con Lucio Giorgio mi telefonava tutte le sere. Faceva stalkeraggio con un telefono fisso. Era un lupo ferito. Ululava al di là della cornetta: ‘Put…a maledetta, dove sei?’. Cercavo di calmarlo”. In quel periodo la cantante faceva anche uso di droghe, ma ormai ha quasi smesso. Quasi, però: “Adesso la sera fumo una canna prima di addormentarmi. Mi serve per dormire”

Una carriera lunghissima, tantissimi album venduti e concerti tenuti in tutto il Paese e non solo, eppure oggi, spiega, ha dissipato tutto quello che ha guadagnato, a causa di banche che ne hanno approfittato e di questo suo disinteresse per i propri conti: “Ho paura del denaro, ho lavorato tantissimo e oggi dovrei essere ricca. Invece di soldi non mi sono mai occupata, non ho mai controllato i conti, ho dato carta bianca a una banca che mi ha fregato 4 miliardi di lire e ho dissipato tutto quel che ho guadagnato. Sono stata una cretina e mi si è rivelata una verità: quando hai paura di qualcosa la perdi”.

Insomma, grandissima cantante, donna libera, indipendente, trasgressiva, non finisce di stupire a quasi 85 anni

Risultati immagini per vanoni canne

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

16 minuti fa, tanticanti ha scritto:

Manca poco al compleanno della grande Ornella Vanoni, il 22 settembre compirà 85 anni e per l’occasione si è raccontata in un’intervista a Vanity Fair in cui ha parlato dei suoi amori, dei suoi vizi, di soldi e della depressione. 
La cantante, come noto, ha avuto come compagno il regista teatrale Giorgio Strehler, con cui ha vissuto un amore che definire tormentato è poco, una relazione fatta di passione, certo, ma anche di enormi eccessi, come non ha mai nascosto, ammettendo di aver per un po’ assecondato i vizi del compagno finché a un certo punto disse basta, aveva voglia di riprendere in mano la sua vita e si sposò con Lucio Ardenzi.
“Quando mi sposai con Lucio Giorgio mi telefonava tutte le sere. Faceva stalkeraggio con un telefono fisso. Era un lupo ferito. Ululava al di là della cornetta: ‘Put…a maledetta, dove sei?’. Cercavo di calmarlo”. In quel periodo la cantante faceva anche uso di droghe, ma ormai ha quasi smesso. Quasi, però: “Adesso la sera fumo una canna prima di addormentarmi. Mi serve per dormire”

Una carriera lunghissima, tantissimi album venduti e concerti tenuti in tutto il Paese e non solo, eppure oggi, spiega, ha dissipato tutto quello che ha guadagnato, a causa di banche che ne hanno approfittato e di questo suo disinteresse per i propri conti: “Ho paura del denaro, ho lavorato tantissimo e oggi dovrei essere ricca. Invece di soldi non mi sono mai occupata, non ho mai controllato i conti, ho dato carta bianca a una banca che mi ha fregato 4 miliardi di lire e ho dissipato tutto quel che ho guadagnato. Sono stata una cretina e mi si è rivelata una verità: quando hai paura di qualcosa la perdi”.

Insomma, grandissima cantante, donna libera, indipendente, trasgressiva, non finisce di stupire a quasi 85 anni

Risultati immagini per vanoni canne

Se si è goduta la vita ha fatto solo bene.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sarà ma, a parte i vari rifacimenti per camuffare il suo decrepito aspetto, aveva una voce scarsa, e poi dei suoi amori e congressi carnali con chicchessia non me ne frega proprio niente. Se proprio si deve apprezzare una voce io penderei, tra quelle di una certa età, per Kate Bush,  che aveva uno spettro vocale che andava dall'acuto al basso in un attimo. Bisogna essere capaci di accettare la propria vecchiaia con una certa dignità, che la dessa non mostra di avere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sulla Vanoni ho sentito molte chiacchiere,perfino che ubriaca nei corridoi degli alberghi,si portava

a letto..........????e una storia con Paolo Barilla...ma sarà vero?Boh!

Da giovane la vedevo austera..ora sembra un pagliaccio,fa scompisciare i giovani

con le sue storie...ma non è un buon esempio!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma saranno cavoli suoi o no riguardo a chi si porta a letto?

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cosa ve ne importa  se trombava e  come. Branco di segaioli. O vi piacevano le sue canzoni o vi lasciavano indiferenti. Che brutto vizio  quello di valutare l'arte con il  cazzometro!

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, fleviabus ha scritto:

Cosa ve ne importa  se trombava e  come. Branco di segaioli. O vi piacevano le sue canzoni o vi lasciavano indiferenti. Che brutto vizio  quello di valutare l'arte con il  cazzometro!

 

Ma soprattutto direi che le sue canzoni sono una cosa e il con chi e come fa sexxo è una cosa sua personale. Ogni persona dovrebbe avere il diritto alla propria p r i v a c y. Qui sembra come se il sexxo non facesse parte della vita di una persona come il mangiare, dormire, respirare, godere, soffrire, ecc.

Modificato da lupogrigio1953

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Che fossero affari suoi nessuno dovrebbe avere alcunché da dire. Ma il problema è che, a parte la gradibilità della sua voce e delle sue canzoni, che dovrebbero essere l'unica cosa importante, dei suoi "amori"(?) non ci si dovrebbe interressare per nulla. In fatti nel mio intervento ho dato un giudizio - personale che può essere  fallace - e basta - Ripeto che ce ne frega dei suoi amori, non è mica un'etera! Era una cantante. Limitiamoci ad esprimere una personale valutazione di lei, come una vecchia professionista, in questo settore.
Asta la vista.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963