MELONI VERGOGNATI "PRIMA GLI ITALIANI " DA TRUFFARE...

ma è incredibile! si è svegliata anche la nostra " amatissima " sindaca! ma davvero qualcosa sta cambiando? ahahahahah

safe_image.php?d=AQAcSYgILZsPOt_7&w=540&
ROMA.CORRIERE.IT
 
Pronti gli esposti in procura verso la sindaca: diffamazione e *** d’ufficio. Rampelli mostra i bollettini saldati. Per il Comune sono morosi dal 1972

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

EDITORIALE

30 MILA IN PIAZZA A MONTECITORIO? CALA GIORGIETTA, CALA

Pubblicato 10/09/2019

FacebookTwitterWhatsAppTelegramShare

 1.062

DI LUCIO GIORDANO

La politica è stata sempre sangue e ***. Da qualche anno anche fake news, bugie grandi come una casa. Come quella di Giorgia Meloni di ieri. Quando infatti , in un discorso appassionato e politicamente traballante alla camera prima del voto di fiducia al governo Conte, la capa di FdI cita i trentamila manifestanti di estrema destra fuori Montecitorio, agli italiani davanti alla tv va di traverso l’aperitivo. Ai più informati strappa anche una risata. Trentamila in quella piazzetta , pensano, non ci starebbero nemmeno uno sull'altro, disposti a Piramide. E nemmeno se la piramide fosse alta come quella di Cheope.

Dunque, la fake news è servita. Trentamila è una cifra iperbolica. In effetti lì fuori, secondo la questura, erano 4 -5 mila persone. A transitare da quelle parti, contando bene,  si arrivava al massimo a tremila. Uno zero in meno, insomma. Forse allora Giorgia si è sbagliata. O forse no. Qualcuno, alla Camera, dopo la fake news della Meloni,  ha bisbigliato  anche la frase di un famoso carosello pubblicitario, di un personaggio che le sparava sempre grosse: ‘Cala, Trinchetto, cala’.

Quel che è certo è che nella piazzetta era un tripudio di saluti romani, di svastiche, di militanti fascisti del terzo millennio, come amano definirsi Casapound e Forza Nuova. Erano loro le presenze più numerose, forse. Di sicuro quelle più rumorose . In molti si sono però chiesti: con il decreto sicurezza bis non è che finiranno in carcere, per aver esposto in favore di telecamera il loro braccio teso? Per chi non lo sapesse , infatti, il fascismo è ancora considerato un reato, anche se i funzionari Ps li hanno osservati, quei saluti fascisti,  senza intervenire.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963