Ha studiato all'Università della lotta sociale... così il PD difende la ministra con la terza media

Ministro con la terza media, le polemiche: “Per insegnare serve la laurea, per governare basta l’esperienza?” Sui social si sprecano i commenti indignati di quanti considerano la terza media di Teresa Bellanova, neoministra per le Politiche Agricole, del Governo Conte Bis, inadeguata al ruolo per cui è stata nominata. Bellanova è stata bracciante agricola e si è battuta come sindacalista per difenderne i diritti. Tra i commenti ci sono anche quelli dei docenti infuriati, soprattutto diplomati magistrale che si sono visti “togliere il lavoro” per il mancato possesso della laurea. “per insegnare non basta il diploma, per governare un paese è sufficiente la terza media?” 

Il PD si erge a difesa a cominciare dal segretario generale Nicola Zingaretti che sui suoi profili social ha immediatamante scritto: “Con @TeresaBellanova. Senza se e senza ma. Io e tutto il @pdnetwork”.

Seguito dal vicesegretario Andrea Orlando: “Orgoglioso del Pd che porta al governo una ex bracciante al governo del Paese. Bellanova ha la terza media ma ha studiato all’università della lotta sociale. Ha spesso idee molto diverse dalle mie ma le ragioni per cui la state insultando sono quelle per cui la rispetto di più”.

L'università della lotta sociale? Che titolo di studio offre?

Immagine correlata

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Il monte grappa ha 4/5 strade da percorrere per salire in vetta.

Sono strade definite università del ciclismo, università che non da nessuna laurea, però le sofferenze della fatica per arrivare in vetta fanno capire che per arrivare in alto serve impegno e lavoro.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Il monte grappa ha 4/5 strade da percorrere per salire in vetta.

Sono strade definite università del ciclismo, università che non da nessuna laurea, però le sofferenze della fatica per arrivare in vetta fanno capire che per arrivare in alto serve impegno e lavoro.

Cosa vuole che ne sappiamo gli analfabeti di ritorno......quelli che non capiscono che con le loro lauree ci possono solo lustrare le scarpe al Companero Presidente.

200px-Pepemujica2.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, rivaviva ha scritto:

Ministro con la terza media, le polemiche: “Per insegnare serve la laurea, per governare basta l’esperienza?” Sui social si sprecano i commenti indignati di quanti considerano la terza media di Teresa Bellanova, neoministra per le Politiche Agricole, del Governo Conte Bis, inadeguata al ruolo per cui è stata nominata. Bellanova è stata bracciante agricola e si è battuta come sindacalista per difenderne i diritti. Tra i commenti ci sono anche quelli dei docenti infuriati, soprattutto diplomati magistrale che si sono visti “togliere il lavoro” per il mancato possesso della laurea. “per insegnare non basta il diploma, per governare un paese è sufficiente la terza media?” 

Il PD si erge a difesa a cominciare dal segretario generale Nicola Zingaretti che sui suoi profili social ha immediatamante scritto: “Con @TeresaBellanova. Senza se e senza ma. Io e tutto il @pdnetwork”.

Seguito dal vicesegretario Andrea Orlando: “Orgoglioso del Pd che porta al governo una ex bracciante al governo del Paese. Bellanova ha la terza media ma ha studiato all’università della lotta sociale. Ha spesso idee molto diverse dalle mie ma le ragioni per cui la state insultando sono quelle per cui la rispetto di più”.

L'università della lotta sociale? Che titolo di studio offre?

Immagine correlata

 

Mai sentito parlare di Sandro Pertini, Nelson Mandela, José Alberto Mujica Cordano ? Oppure di Placido Rizzotto ?

O anche di Teresa di Calcutta ?

Persone senza diploma e senza laurea che hanno saputo dare al mondo molto di più di certi dottoroni.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Poi ci sono personaggi ammiratori (non laureati) di un improbabile Giussano, adoratori delle acque e dei popoli celti che più che dare hanno saputo prendere.

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Chi insulta Teresa Bellanova per il suo abito, per il suo fisico, per la sua storia di bracciante agricola divenuta sindacalista e poi ministro non è degno di una polemica pubblica: è semplicemente un poveretto. Gente che polemizza così va solo compatita, nemmeno criticata.
Voglio però fare un augurio a chi ironizza sulle caratteristiche fisiche (quasi sempre sulle donne, chissà perché): vi auguro di poter provare almeno una volta le emozioni di bellezza e stupore che le persone vivono quando ascoltano Teresa, la sua passione, la sua storia. Basti pensare ai suoi discorsi  nessuno infiamma la platea come lei.
Perché è triste la vita di chi passa il tempo a odiare gli altri sui social. Per voi sarebbe più utile imparare ad amare nella vita reale. E ad amarvi.
Se poi qualcuno pensa che Teresa possa farsi fermare da qualche insulto, beh, è un problema vostro. Non la conoscete.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963