torna la lebbra in italia?

Confermato il caso di lebbra per il 29enne nigeriano residente nei pressi di Coriano. La conferma arriva dall’ospedale genovese dove il giovane si trova ricoverato.

Il 29enne, come riporta altarimini.it, era tornato da poco da un viaggio nel suo paese natale. Preoccupato per alcune strane escoriazioni alle mani e ai piedi, si è rivolto al suo medico, poi ad un dermatologo ed infine è stato ricoverato in ospedale. Dopo un breve periodo di degenza a Rimini, è stato trasferito a Genova in un centro specializzato dove si trova tutt’ora. Nei giorni seguenti al suo ricovero è stata avviata un’indagine da parte dell’Ausl sulle persone entrate in contatto con il giovane.insintesi,siamo tornati indietro di 500 anni!! grazie europa!!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

22 messaggi in questa discussione

25 minuti fa, director12 ha scritto:

Confermato il caso di lebbra per il 29enne nigeriano residente nei pressi di Coriano. La conferma arriva dall’ospedale genovese dove il giovane si trova ricoverato.

Il 29enne, come riporta altarimini.it, era tornato da poco da un viaggio nel suo paese natale. Preoccupato per alcune strane escoriazioni alle mani e ai piedi, si è rivolto al suo medico, poi ad un dermatologo ed infine è stato ricoverato in ospedale. Dopo un breve periodo di degenza a Rimini, è stato trasferito a Genova in un centro specializzato dove si trova tutt’ora. Nei giorni seguenti al suo ricovero è stata avviata un’indagine da parte dell’Ausl sulle persone entrate in contatto con il giovane.insintesi,siamo tornati indietro di 500 anni!! grazie europa!!

Povero semianalfabeta . Il bacillo della lebbra non è ereditario e non si trasmette con il contatto fisico . A te Salvini potrebbe farti credere che sei l'ampolla del sacro Po.....!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, mark525 ha scritto:

Povero semianalfabeta . Il bacillo della lebbra non è ereditario e non si trasmette con il contatto fisico . A te Salvini potrebbe farti credere che sei l'ampolla del sacro Po.....!! 

quini,nessuna emergenza sanitaria..quindi,anche se si torna ai tempi dell'untore,è emancipazione!! l'hai sbandierato a milano sabato scorso,assieme ai tuoi ..amichetti?

Ps.ambecilllleee

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, director12 ha scritto:

quini,nessuna emergenza sanitaria..quindi,anche se si torna ai tempi dell'untore,è emancipazione!! l'hai sbandierato a milano sabato scorso,assieme ai tuoi ..amichetti?

Ps.ambecilllleee

Povero idiotello . Fosse stato per quello che hai scritto negli ultimi anni , l'Italia, per colpa degli immigrati , sarebbe stata colpita da giganteschi casi di malattie e da un proliferare continuo di epidemie di ogni tipo . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, mark525 ha scritto:

Povero idiotello . Fosse stato per quello che hai scritto negli ultimi anni , l'Italia, per colpa degli immigrati , sarebbe stata colpita da giganteschi casi di malattie e da un proliferare continuo di epidemie di ogni tipo . 

ah,vero...il ritorno della scabbia...di malattie contagiose considerate debellate..ah.,si..tutte invenzioni della padania???

ri-mbecillleee

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, director12 ha scritto:

ah,vero...il ritorno della scabbia...di malattie contagiose considerate debellate..ah.,si..tutte invenzioni della padania???

ri-mbecillleee

 

La scabbia ?? Ahahahahaha , lo sai cos'è la scabbia ?? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, director12 ha scritto:

Confermato il caso di lebbra per il 29enne nigeriano residente nei pressi di Coriano. La conferma arriva dall’ospedale genovese dove il giovane si trova ricoverato.

Il 29enne, come riporta altarimini.it, era tornato da poco da un viaggio nel suo paese natale. Preoccupato per alcune strane escoriazioni alle mani e ai piedi, si è rivolto al suo medico, poi ad un dermatologo ed infine è stato ricoverato in ospedale. Dopo un breve periodo di degenza a Rimini, è stato trasferito a Genova in un centro specializzato dove si trova tutt’ora. Nei giorni seguenti al suo ricovero è stata avviata un’indagine da parte dell’Ausl sulle persone entrate in contatto con il giovane.insintesi,siamo tornati indietro di 500 anni!! grazie europa!!

Si,in effetti si trova al San Martino presso il reparto malattie infettive ad alto rischio.Uno dei pochi in italia.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Perché  è  mai  scomparsa ???   Certo  per    gli  struzzi  che   se  ne  accorgono  solo  se  il  malato  è extracomunitario... e  usato  per    fare  del  terrorismo  da  parte   di  lobotomizzati celoduri

Pubblicato il 02/05/2008
Ultima modifica il 02/05/2008 alle ore 07:29
 
 

BARI
La chiamano «colonia degli hanseniani». Il lungo viale, la fresca e ampia pineta, poi il portone del palazzo a tre piani.  Sono qui anche da quarant’anni e passa: la colonia degli hanseniani è un forziere di storie dimenticate. Un forziere difficile da aprire: i suoi abitanti (a volte) ci temono. È una sorta di isola, che di tanto in tanto getta un ponte con il «mondo dei sani». Se può. Se vuole. Perché il «mondo dei sani» – ci spiegano – qui è amato e temuto. Soprattutto temuto. A causa del suo giudizio. E di quella parola, che non vogliono più sentir pronunciare: lebbra. Perché? Morbo di Hansen fa meno paura. Non agli ammalati: al mondo dei sani. 

«C’è stato chi, in punto di morte, ha chiesto ai medici d’essere trasferito nell’ospedale vicino. Al reparto di dermatologia. Il motivo? Non voleva che i familiari, che arrivavano da un’altra regione, e non l’avevano mai conosciuto, sapessero della sua malattia. Ha voluto nasconderla fino all’ultimo: fino alla sua stessa sepoltura. Che dovevamo fare? L’abbiamo accontentato». «Gli hanseniani - aggiungono i medici – erano, e forse sono ancora, il prototipo di ciò che non vogliamo vedere». 

Abbracciata a un cuscino
La colonia, costruita nel 1958, è semi-nascosta nelle campagne, sulla via che da Gioia del Colle porta a Matera. Oggi è l’unica esistente in Italia: l’unica nella quale i lebbrosi vivono, perché altrove, da Genova a Messina, ci sono centri specializzati, ma sono ambulatoriali. Questo è, invece, ciò che un tempo avremmo definito un «lazzaretto». Oggi gli ammalati del morbo di Hansen, in tutta Italia, sono poco più di un centinaio. La metà vive in questa colonia, che appartiene all’ospedale ecclesiastico Miulli, e conta cinque medici. 

Di qui, negli anni Ottanta, è passato un viceministro del governo Craxi e poi qualche assessore. Per lo più, però, povera gente.  La malattia della «povera gente», e  oggi  la  povera  gente per  la  maggioranza    sono  gli  immigrati «Qui abita gente che ha rinunciato al mondo. Per sempre. Anche se potrebbe frequentarlo. Le delusioni, le umiliazioni subite, non gli consentono di attraversare la pineta e varcare il cancello. E questo anche quarant’anni dopo il primo ingresso». 

C’è un signore che dal Nord si presentava ogni tre mesi per un controllo: con una scusa si allontanava da casa e dai propri figli che non sapevano nulla della sua malattia. E c’è una che ha quarantanove anni: è qui da quando ne aveva nove. «Qui ci sono mamme che la notte, per mesi, hanno abbracciato il loro cuscino», ci raccontano i medici. «La mattina lo trovavo zuppo di lacrime», ha raccontato la donna, «perché immaginavo fosse il mio bambino». 

Erano gli anni Sessanta: per un hanseniano, all’epoca, non c’era possibilità di tenere un figlio. Glielo strappavano dalle braccia appena nato. Per l’ultimo degli hanseniani, arrivato dall’Africa, la vicenda è diversa: nel nuovo millennio, in un paio di mesi, le sue mucose potrebbero già essere a posto. In un paio d’anni, anche le sue ulcere. Il che significa: libertà di condurre una vita normale. Lui appartiene alla seconda generazione. Composta per lo più di immigrati. Qui convivono due generazioni di ammalati: quelli che, prima dell’avvento della «rifampicina», principio attivo utilizzato negli anni Ottanta, avevano poche possibilità di guarigione. 

I pendolari
E poi gli altri: i «pendolari», che grazie alle cure potrebbero condurre una vita quasi normale e ogni tre mesi effettuano il controllo. «È una malattia a bassissima contagiosità», spiegano i medici, sperando che possa cadere il pregiudizio. Un pregiudizio che si può spiegare con un altro esempio: «Abbiamo chiesto a decine di lavanderie industriali di lavare lenzuola, federe e coperte – dice don Mimmo Laddaga, direttore amministrativo – ma siamo costretti a lavare tutto da noi. Le lavanderie temono che si sparga la voce e si perdano i ***». «Eppure – dice un medico – dal 1958 a oggi qui, tra medici e infermieri, non è mai stato contagiato nessuno. Neanche quando la colonia contava 250 pazienti». 

Tra quei 250 pazienti, in tanti, si sono sposati. Tra loro. Tra il primo e secondo piano «resistono» circa sette coppie. Intorno a loro è cresciuto un piccolo mondo, fatto di suore polacche inviate da papa Giovanni Paolo II, e varie strutture: un campo di calcio, il piccolo cinema. Ognuno ha la sua stanza con la chiave. Ognuno ha il suo hobby da coltivare. Il suo animale da allevare. Persino la pineta, qui, è stata piantata dagli hanseniani. Una pineta che ha visto gente arrivare e fuggire. Come quella madre, che cercava continuamente di scappare, per rivedere i suoi quattro figli, e «una volta c’era quasi riuscita: fu presa dai carabinieri a soli cinquanta metri da loro. Cinquanta metri prima d’una carezza mai data».  

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un motivo in più per affermare la vaccinazione obbligatoria alla faccia di chi afferma il contrario.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, sempre135 ha scritto:

Un motivo in più per affermare la vaccinazione obbligatoria alla faccia di chi afferma il contrario.....

quindi,seguendo il tuo ragionamento,si puo' bere la cicuta...tanto esiste l'antidoto...ah,dimenticavo:fai i ragionamenti da mongolo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certo..quando gli europei hanno portato le malattie in altri continenti andava bene perché si andavano a colonizzare popoli ignoranti..Ora che magari sono gli stranieri a portare malattie,non va bene.Uno straniero magari è tanti anni che abita in italia e magari è la prima volta che torna a trovare i parenti al paese di origine e contrae una malattia e secondo certa gente deve sentirsi pure in colpa se la porta in Italia!!!..Mica lo ha fatto apposta povero ragazzo!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, castleglass ha scritto:

Certo..quando gli europei hanno portato le malattie in altri continenti andava bene perché si andavano a colonizzare popoli ignoranti..Ora che magari sono gli stranieri a portare malattie,non va bene.Uno straniero magari è tanti anni che abita in italia e magari è la prima volta che torna a trovare i parenti al paese di origine e contrae una malattia e secondo certa gente deve sentirsi pure in colpa se la porta in Italia!!!..Mica lo ha fatto apposta povero ragazzo!

un piccolo consiglio: lassa perde.....questi sono ragionamenti per persone adulte....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, director12 ha scritto:

un piccolo consiglio: lassa perde.....questi sono ragionamenti per persone adulte....

Visto che adulta lo sono da un pezzo..il tuo lassa perde te lo puoi anche tenere!IPoi visto che in altre discussioni mi pare di averti dato ragione,non ci vedo nulla di male se oggi ero di parere contrario dal tuo,i forum servono a questo a dar voce a tutti i pensieri che uno ha su un dato argomento.Mi dispiace se su questo argomento ci siamo trovati in disaccordo,ma non me la prendo..mica tutti siamo uguali e magari un giorno vediamo tutti bianco e il giorno dopo qualcuno bianco ed altri grigio,ma niente ci impedisce di parlarne  senza per forza offenderci uno con l'altro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, director12 ha scritto:

quindi,seguendo il tuo ragionamento,si puo' bere la cicuta...tanto esiste l'antidoto...ah,dimenticavo:fai i ragionamenti da mongolo.

Lo si capisce da soli che sei mongolo eh.......smetti di esaltarti....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

le malattie, senza dubbi, son sempre esistite ma, volendo dire come effettivam sta la faccenda, piaccia o no, quelle infettive, di cui molte trasmissibili x vie respiratorie da pazienti nn trattati, sono ritornare man mano gli sbarki della massa extcmt anke se i buonisti nn lo vogliono sentir affermare...

relativam al ritorno della scabbia, ne parlarono TG e giornali e fu riscontrata, se si vuole ricordare, negli extcmt accampati alla stazione di Milano nel 2015.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

le malattie, senza dubbi, son sempre esistite ma, volendo dire come effettivam sta la faccenda, piaccia o no, quelle infettive, di cui molte trasmissibili x vie respiratorie da pazienti nn trattati, sono ritornare man mano gli sbarki della massa extcmt anke se i buonisti nn lo vogliono sentir affermare...

relativam al ritorno della scabbia, ne parlarono TG e giornali e fu riscontrata, se si vuole ricordare, negli extcmt accampati alla stazione di Milano nel 2015.

Che si deve fare......?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, wronschi ha scritto:

Che si deve fare......?

sei tra coloro fermamente convinti ke la massa extcmt arrivi in casa nostra sana come un pesce (altro lemma) e nega stiano accadendo i fatti di cui sopra pertanto, ke t'importa di quanto si deve fare? di ke ti preoccupi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sapete cos'è la "quarantena"?  e  perché si chiama così?

una volta quando gli eserciti tornavano  da una  campagna in un paese lontano, coscienti che potevano essersi contaminati con qualche malattia e per evitare di trasmettere un eventuale contagio a tutta la popolazione, venivano messi in "quarantena"  venivano cioè confinati in un luogo o campo chiuso in modo da dare tempo a qualche malattia eventualmente in incubazione di manifestarsi.

Oggi con gli aerei che in poche ore trasferiscono popolazioni da una parte all'altra del pianeta , il concetto di quarantena non è materialmente applicabile, però se sorgesse a livello mondiale qualche pericolosa nuova malattia potrebbe diffondersi in poche ore su tutto il pianeta e sterminare mezza popolazione mondiale e non ci sarebbe difesa.

senza però pensare a nuove possibili malattie (ogni tanto sorge qualche nuovo virus strano  tipo "ebola") ci sono però vecchie malattie mai scomparse che con i movimenti della popolazione potrebbero tornare;  quelli che sbarcano dai barconi, tanto per fare un esempio, vengono messi in quarantena?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

sei tra coloro fermamente convinti ke la massa extcmt arrivi in casa nostra sana come un pesce (altro lemma) e nega stiano accadendo i fatti di cui sopra pertanto, ke t'importa di quanto si deve fare? di ke ti preoccupi?

Mi preoccupo, dimmi tu cosa faresti...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, wronschi ha scritto:

Mi preoccupo, dimmi tu cosa faresti...

ti preoccupi? ed osi disobbedire alle direttive del partito?  se sei preoccupato, pensa a ciò ke faresti tu...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
57 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

ti preoccupi? ed osi disobbedire alle direttive del partito?  se sei preoccupato, pensa a ciò ke faresti tu...

Mi preoccupo x quelli come direttoretto, x quelli che vorrebbero i forni crematorii x eliminare gli extracomunitari...

X tutti gli estremisti di dx...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, wronschi ha scritto:

Mi preoccupo x quelli come direttoretto, x quelli che vorrebbero i forni crematorii x eliminare gli extracomunitari...

X tutti gli estremisti di dx...

talvolta tu & Co. vi fate dei films degni del teletrasporto di Star Trek...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963