Greta arriva a New York, ma quella bottiglia di plastica gliela perdoniamo?

“Ehi, Greta. La tua acqua è imbottigliata nella plastica! Da noi in Italia si dice ‘parla, parla’”, queste le parole di uno dei follower di Greta Thumberg  a cui non è sfuggito un dettaglio davvero poco “ambientalista” di una recente foto. Così la 16enne attivista svedese finisce nel mirino degli internauti.

A scatenare la polemica, infatti, uno scatto risalente a qualche giorno fa, che ritrae Greta durante la sua “traversata verde” a bordo dello yacht Malizia II di Pierre Casiraghi. Sulla sinistra, accanto alla 16enne che ha fatto delle borracce in alluminio un oggetto simbolo della lotta ecologista, c’è una classica bottiglia in pet. Qualcuno ha notato anche la presenza di un secchio in materiale plastico.

““Perché sullo sfondo c’è quell’oggetto?”, chiede incredulo qualche utente, mentre altri usano toni decisamente meno pacati, accusando la 16enne svedese di essere un “prodotto commerciale”. E hanno ragione secondo me, che ne pensate?

-

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

19 minuti fa, nextext ha scritto:

“Ehi, Greta. La tua acqua è imbottigliata nella plastica! Da noi in Italia si dice ‘parla, parla’”, queste le parole di uno dei follower di Greta Thumberg  a cui non è sfuggito un dettaglio davvero poco “ambientalista” di una recente foto. Così la 16enne attivista svedese finisce nel mirino degli internauti.

A scatenare la polemica, infatti, uno scatto risalente a qualche giorno fa, che ritrae Greta durante la sua “traversata verde” a bordo dello yacht Malizia II di Pierre Casiraghi. Sulla sinistra, accanto alla 16enne che ha fatto delle borracce in alluminio un oggetto simbolo della lotta ecologista, c’è una classica bottiglia in pet. Qualcuno ha notato anche la presenza di un secchio in materiale plastico.

““Perché sullo sfondo c’è quell’oggetto?”, chiede incredulo qualche utente, mentre altri usano toni decisamente meno pacati, accusando la 16enne svedese di essere un “prodotto commerciale”. E hanno ragione secondo me, che ne pensate?

-

 

A parte il fatto che con fotoshop et similia ritoccare una foto è un attimo, io credo che la battaglia di Greta sarebbe sbagliata se si basasse solo o soprattutto su ciò che può fare una persone da sola, fosse anche Greta Thunberg. La vera battaglia dovrebbe essere basata soprattutto su regolamenti internazionali che coinvolgano le industrie. Non è ammissibile vendere 2 etti di macinato in un vassoio di polistirolo avvolto da cellophane.  Ovvio che se le industrie non aggiornano il loro modo di impacchettare i prodotti, altro che la singola bottiglia in plastica, peraltro utilizzata in condizioni "di fortuna" come è un tale viaggio su una barca a vela. Nessuno di noi è capace di fare anche solo il 2% di quanto ha fatto Greta.

Non c'è niente da fare: chi critica è anni luce in vantaggio rispetto a chi costruisce qualcosa, qualunque sia la cosa. Bisogna imparare a individuare e isolare chi campa solo con le critiche.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963