Case svuotate ad Agosto, come fanno a capire che siamo fuori?

Noi facciamo di tutto per far sembrare che la casa non è vuota e i ladri si attrezzano per controllare, sapete l'ultima tecnica? Graffette trasparenti alle porte, sentite cosa è successo a questa signora di Firenze... 

Stava aprendo il portone di casa quando sotto i suoi occhi sono cadute delle graffette trasparenti, e quindi invisibili, di quelle utilizzate dai manolesta sia per marcare le case da svaligiare sia per sapere quasi con certezza se l’appartamento preso di mira è al momento senza proprietari. La donna, che vive nella zona di piazza San Marco, in pieno centro storico, già a conoscenza dell’ultimo trucco dei ladri, allora ha controllato tutti i portoni del palazzo per evitare che gli altri condomini al rientro dalle vacanze fossero accolti dalla spiacevole sorpresa e ne ha trovate altre venti.

"Fate attenzione e avvertite polizia e vicini!"

Funziona così: le graffette in materiale plastico vengono posizionate nell’apertura delle porte di ingresso alle abitazioni. Case che per esempio danno sulla strada o condomini dove non è difficile penetrare nell’androne o nei pianerottoli.

Se le graffette restano al proprio posto dopo ore o giorni, significa che nessuno in quel lasso di tempo ha spalancato la porta. Altissime quindi le probabilità che i residenti siano fuori città. Tradotto: via libera. Nel mese di agosto, uno dei periodi più redditizi per i marioli di professione per via dei palazzi vuoti, a Firenze sono in aumento le segnalazioni di colpi messi a segno con questa particolare tecnica.
Passate parola!

Nel riquadro, una delle graffette lasciate su una porta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

48 minuti fa, diana-pi ha scritto:

Noi facciamo di tutto per far sembrare che la casa non è vuota e i ladri si attrezzano per controllare, sapete l'ultima tecnica? Graffette trasparenti alle porte, sentite cosa è successo a questa signora di Firenze... 

Stava aprendo il portone di casa quando sotto i suoi occhi sono cadute delle graffette trasparenti, e quindi invisibili, di quelle utilizzate dai manolesta sia per marcare le case da svaligiare sia per sapere quasi con certezza se l’appartamento preso di mira è al momento senza proprietari. La donna, che vive nella zona di piazza San Marco, in pieno centro storico, già a conoscenza dell’ultimo trucco dei ladri, allora ha controllato tutti i portoni del palazzo per evitare che gli altri condomini al rientro dalle vacanze fossero accolti dalla spiacevole sorpresa e ne ha trovate altre venti.

"Fate attenzione e avvertite polizia e vicini!"

Funziona così: le graffette in materiale plastico vengono posizionate nell’apertura delle porte di ingresso alle abitazioni. Case che per esempio danno sulla strada o condomini dove non è difficile penetrare nell’androne o nei pianerottoli.

Se le graffette restano al proprio posto dopo ore o giorni, significa che nessuno in quel lasso di tempo ha spalancato la porta. Altissime quindi le probabilità che i residenti siano fuori città. Tradotto: via libera. Nel mese di agosto, uno dei periodi più redditizi per i marioli di professione per via dei palazzi vuoti, a Firenze sono in aumento le *** di colpi messi a segno con questa particolare tecnica.
Passate parola!

Nel riquadro, una delle graffette lasciate su una porta

Credo che i ladri abbiano solo l'imbarazzo della scelta per capire se siamo in casa o no. Nel mio caso basta osservare le tende da sole (durante la stagione calda): se sono alzate e non c'è vento, è chiaro che sono via. Poi ci sono le serrande o persiane: se sono chiuse è evidente che non c'è nessuno. In altri casi siamo noi che diciamo sui social quanto è bella la nostra vacanza. Invece la cassetta della posta piena di foglietti pubblicitari o lo zerbino alzato e lasciato in quella posizione dal personale delle pulizie ormai è un classico.

Questo che riferisci è un ulteriore modo per capire se siamo in casa o no.

Con i miei vicini ci siamo accordati di dare un'occhiata ai reciproci appartamenti, ovviamente da fuori, e di abbassare gli zerbini dopo le pulizie. Di più non si può fare.

Abitando all'ultimo piano, sono molto preoccupato per la porta d'ingresso in casa e soprattutto per la relativa serratura che non mi sembra sia delle migliori. Mi sto attrezzando per migliorare questo aspetto, che sicuramente è il punto debole della mia abitazione per quanto riguarda i furti.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963