Buongiorno a tutti,
scrivo qui per chiedervi un parere in merito alla mia situazione. La storia è lunga ma cercherò di essere il più sintetica possibile. Conosco questo ragazzo, mi frequento con lui per due mesi,tutto molto bello ma all'improvviso lui decide di chiudere bruscamente. Il motivo è che "non gli è scattato nulla"e non vuole portare avanti con me qualcosa di sola attrazione fisica. Ma dice che sta bene con me che ama la mia compagnia e che non vuole perdermi e così continuiamo a vederci,inizialmente solo nel gruppo in cui ci siamo conosciuti poi anche da soli. In tutte le occasioni è super affettuoso, coccole carezze abbracci non mancano mai. Ma a me questa situazione ambigua pesa perchè a differenza sua sono presa da lui e glielo faccio presente,discutiamo più volte ma lui non cambia atteggiamento. Nel frattempo conosco un altro ragazzo,lui inizialmente fa il disinteressato, poi comincia a informarsi anche molto insistentemente sulle intenzioni che avessi con questa persona,se fosse un semplice amico o no. Io non sono mai completamente chiara, lo tengo un po' sulle spine e lui è chiaramente infastidito da questa cosa. La situazione però non si sblocca e io stanca di tutto lo allontano da me dicendo che non posso tenere il piede in due scarpe...nulla di vero,io non ero interessata all'altro ma farglielo credere era l'unico modo che avevo per riuscire ad allontanarmi da lui. Ciò nonostante continuiamo a sentirci e lui mi confessa di non avermi mai raccontato il reale motivo per cui aveva deciso di chiudere con me la prima volta, dice di avere bisogno di tempo prima di impegnarsi in una relazione seria(quando ci siamo cinosciuti usciva da alcuni mesi da una lunga relazione) e dice che voleva parlarmene prima che prendessi qualsiasi decisione. Si riavvicina molto a me, è sempre carino e mi fa sentire speciale,ma il fatto che non riesca ad aprirsi con me mi fa paura, io non mi fido di lui e temo che possa andare via di nuovo.. così gli dico che preferisco lasciare le cose così come stanno,che apprezzo il fatto che voglia parlarmi ma che ciò che mi dirà non cambierà le mie scelte. Lui sembra accettare la cosa, adeguarsi al rapporto di amicizia che gli avevo chiesto ma io mi accorgo di non farcela ed è così che piano piano ci allontaniamo, decido di abbandonare per un po' il nostro gruppo, racconto a tutti il motivo, tutti vengono a sapere ciò che è successo tra noi due.. naturalmente parlo anche con lui, gli dico tutta la verità, gli dico di non aver mai provato interesse per nessuno se non per lui, e lui mi dice che quando ha cercato di riavvicinarsi a me si è trovato di fronte un muro e per paura di farmi soffrire ha preferito lasciar perdere. Quando rientro nel gruppo il mese dopo,lui è molto carino con me, si informa di tutto, scherziamo,ridiamo, mi sembra di stare con lui come non stavo da tempo. Ma poi tutto cambia, lui diventa freddo,distaccato, mi ignora,a volte non mi rivolge la parola per l'intera serata, sono rarissime le occasioni in cui scambiamo due chiacchiere. Inizialmente credevo lo facesse per non illudermi sulla possibilità di un riavvicinamento e anche perchè frenato dal fatto che il resto della compagnia ormai sapesse tutto quello che era successo. Sto male per quest'atteggiamento perchè non mi sembra affatto amichevole, ma cerco di ignorarlo a mia volta e parlare di più con gli altri e pian piano mi abituo a questa situazione di quasi totale indifferenza(quasi totale perchè ogni tanto di ricorda della mia presenza e anche del nomignolo che mi dava). Nell'ultimo periodo ci siamo visti praticamente tutte le sere sempre in compagnia e quando io,la sera prima di partire per il mare, decido di non uscire lui insiste molto per messaggio (cosa che non mi sarei mai aspettata, erano ormai due mesi che non ci sentivamo per messaggio),cerca di convincermi anche durante la serata e mi dice che sarebbe stato meglio se ci fossi stata anche io. Durante le vacanze mi contatta ma quando torno e ci rivediamo è di nuovo distaccato, non parla mai direttamente con me,ome invece fa con gli altri,al massimo si inserisce nei discorsi che faccio con altre persone. Vi sembra l'atteggiamento di una persona che ci tiene alla vostra amicizia? Perchè io non so cosa pensare, ci tengo ancora fin troppo a lui ma mi sto adeguando alla sua indifferenza. Avete avuto esperienze simili? Come vi comportereste al mio posto? Vi ringrazio in anticipo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963