Agevolazioni Irpef per l'anno 2019

Prorogate per tutto il 2019 le agevolazioni Irpef per chi sceglie di ristrutturare casa

Taramelli s.r.l, general contractor con sede a Terno d’Isola, in provincia di Bergamo, ha presentato la guida aggiornata redatta dall’Agenzia delle Entrate riguardante le agevolazioni Irpef per ristrutturazioni edilizie e mobili. Tra i principali punti di forza, la proroga, per tutto il 2019, della detrazione al 50% sulle spese sostenute per i lavori di ristrutturazione, fino a un massimo di 96 mila euro per unità immobiliare. Come per lo scorso anno, inoltre, il bonus si applica anche a chi acquista (sempre entro il 2019) un posto auto o un appartamento situato all’interno di un edificio ristrutturato di recente. 

Chi intende ristrutturare casa deve però dare il via ai lavori entro dicembre per approfittare delle agevolazioni fiscali: salvo cambiamenti in corso, infatti, dal 1° gennaio 2020 le detrazioni si fermeranno al 36%, per una spesa massima di 48 mila euro. 

Confermato anche l’iter per ottenere il bonus, con la necessità di inviare una comunicazione formale all’Enea (l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile) entro 90 giorni dal termine dei lavori. 

Anche per quanto riguarda l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe uguale o superiore alla A+ (ammessa la A, ma solo per i forni), si potrà godere della detrazione Irpef al 50% per tutto l’anno in corso. Sempre, naturalmente, che si tratti di complementi d’arredo per un immobile recentemente ristrutturato. 

In confronto ai lavori edilizi, per quanto concerne i mobili la guida presenta alcune clausole in più; per esempio, si può fare richiesta del bonus solo se i lavori di ristrutturazione sono iniziati dal 1 gennaio dell’anno scorso e per un tetto massimo di spesa pari a 10 mila euro, da ripartire in cinque quote annue del medesimo importo. Anche rispetto alle modalità di pagamento dei beni bisogna prestare attenzione: per poter richiedere la detrazione, infatti, è necessario effettuare gli acquisti solo tramite bonifico o carta di debito o di credito. 

A differenza dello scorso anno, inoltre, l’acquisto di alcuni tipi di elettrodomestici, quali frigoriferi, forni, lavatrici, lavastoviglie, lavasciuga e piani cottura elettrici) deve essere comunicato all’Enea. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963