ma il pd non voleva abolire le provincie??

Roma. Raddoppiare i fondi in dotazione alle province. È quanto chiede un emendamento alla manovrina inserito tra le proposte segnalate e sottoscritte da 33 deputati Pd con primo firmatario Maino Marchi, capogruppo dem in commissione Bilancio.provabilmente quei 33 li'..non sapevano manco che le provincie dovevano essere abolite!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

il lupetto era li' per abolirle..ma meglio dare soldi!! coerenza di sx!!!!geni della finanza!!!

Finanziamenti per 480 milioni. La proposta di modifica propone di portare il contributo previsto per il finanziamento delle funzioni fondamentali delle province da 110 milioni a 220 milioni nel 2017 e da 80 milioni a 480 milioni a decorrere dal 2018. Sollecitazione arrivata già ieri su Facebook da Matteo Renzi: “Ero per abolirle, ma ora dobbiamo trovare un po’ di soldi, ha detto il segretario dem durante la diretta #Matteorisponde“.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma  voi maldestri  con  il referendum   non  le  avete  volute   mantenere  ???  Ora   ci  vogliono  i  soldi  li date  voi  per  caso  ???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, pm610 ha scritto:

Ma  voi maldestri  con  il referendum   non  le  avete  volute   mantenere  ???  Ora   ci  vogliono  i  soldi  li date  voi  per  caso  ???

allokkko...chi ha abolito le province?? lo stesso  he voleva sistemare in un mese la giustizia,il mese fdopoi il fisco..e quello dopo ancora l'occupazione!! difatti....

arimbecilllleee

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, pm610 ha scritto:

Ma  voi maldestri  con  il referendum   non  le  avete  volute   mantenere  ???  Ora   ci  vogliono  i  soldi  li date  voi  per  caso  ???

Non ci prendiamo in giro, le modifiche alla costituzione proposte e oggetto del referendum mettevano assieme cose giuste come l'abolizione delle province con cose antidemocratiche come l'abolizione non del senato ma delle libere  elezioni da parte dei cittadini  dei senatori che se li sarebbero nominati loro  (i politici) da soli e il referendum mettendo tutto nello stesso "calderone" era un prendere o lasciare;  ovviamente i cittadini hanno votato no.

In democrazia chi vince le elezioni governa, ma le regole cioè la costituzione è di tutti, va condivisa da tutti e va modificata con il consenso di tutti e non con i voti di una camera dove esiste una fortissima maggioranza frutto di una legge che la corte ha ritenuto non costituzionale.

Auguriamoci che nella prossima legislatura prenda il via un'assemblea costituente che inizi una vera riforma della costituzione condivisa da tutti. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Non ci prendiamo in giro, le modifiche alla costituzione proposte e oggetto del referendum mettevano assieme cose giuste come l'abolizione delle province con cose antidemocratiche come l'abolizione non del senato ma delle libere  elezioni da parte dei cittadini  dei senatori che se li sarebbero nominati loro  (i politici) da soli e il referendum mettendo tutto nello stesso "calderone" era un prendere o lasciare;  ovviamente i cittadini hanno votato no.

In democrazia chi vince le elezioni governa, ma le regole cioè la costituzione è di tutti, va condivisa da tutti e va modificata con il consenso di tutti e non con i voti di una camera dove esiste una fortissima maggioranza frutto di una legge che la corte ha ritenuto non costituzionale.

Auguriamoci che nella prossima legislatura prenda il via un'assemblea costituente che inizi una vera riforma della costituzione condivisa da tutti. 

la prossima legislatura? dopo il partigiano komunista....il geppetto...che chiede al vecchio che deve fare!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963