ritorno alla leva obbigliatoria

Per il momento si tratta soltanto di una proposta, ma non è la prima volta che rispunta in agenda l’ipotesi di ristabilire la leva obbligatoria.

Per Roberta Pinotti la riproposizione in una qualche forma declinata in termini di utilizzo dei neo maggiorenni in un ambito di sicurezza sociale, “non è un dibattito obsoleto”. Il ministro della Difesa prende a esempio i principali Paesi dell’Europa dove il dibattito è tornato all’ordine del giorno.ok..ma qualcuno puo' dire alla ministra di sx che caserme militari in italia non esistono piu'?????anzi,ci sono,ma TUTTE OCCUPATE da ospiti  indesiderati!!! una svista?? o magari l'intenzione di costruire altre nuove caserme,per poi carbiarne la destinazione d'uso?????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Da donna...concordo con la Leva Obbligatoria dei mariti...pigri//xD

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, rosarossa236 ha scritto:

Da donna...concordo con la Leva Obbligatoria dei mariti...pigri//xD

gia'..come quelle che aspettano che il marito vada allo stadio.......lo sportivo!!! come pm610???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Del ritorno della leva obbligatoria ne sentii parlare circa 3 anni fa da un colonnello degli Alpini in forza alla Nato.Originariamente il progetto prevedeva l'entrata in vigore della Naja già dal 2017,ma i tempi sono slittati forse tra il 2018/2020.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Molti anni fa quando esisteva la leva obbligatoria i maschi facevano il soldato e le donne no; quando un uomo andava a fare una domanda di lavoro si chiedeva che fosse milite esente cioè che avesse già fatto il servizio militare oppure fosse esente a causa delle mille possibilità di esenzione che esistevano , (uomo con prole, fratello che avesse già fatto il militare o cose simili) per le donne il servizio militare non  esisteva ed erano avvantaggiate nelle assunzioni, avveniva  che se c'era un concorso le donne a casa avevano tutto il tempo per prepararsi al concorso e vincerlo, mentre gli uomini in caserma tutto questo tempo a disposizione  non  lo avevano e generalmente nei concorsi venivano superati dalle donne, senza contare che se uno studente maschio non era in regola con gli esami universitari doveva interrompere l'università e andare a fare il militare.

Se si vuole reintrodurre un servizio militare o civile obbligatorio, visto che esiste la parità dei sessi il militare è giusto che lo facciano anche le donne, si potrebbe iniziare, tanto per fare un esempio, a registrare  (in vista di possibili futuri utilizzi) anche le persone di *** femminile nelle liste comunali di leva che attualmente continuano a esistere anche se poi  non vengono poi materialmente utilizzate;  d'altronde la nostra costituzione prevede la parità dei sessi su tutto, quindi se uomini e donne sono uguali è giusto che anche le donne siano iscritte nelle liste di leva,  una loro esclusione oltre che ingiusta sarebbe anche incostituzionale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963