fotografia delle nostre citta'

Gli “spacciamorte” si confondono nel traffico, si infilano nelle viuzze, si perdono veloci tra la gente che passeggia.

Sono tutti nigeriani o profughi in mano ai clan nigeriani. Individui che non hanno paura di nulla perché nulla hanno da perdere. Non contano le coltellate e non conta la galera. Le loro guerre per il territorio le hanno vinte, con i loro competitor: marocchini, tunisini o algerini. Spazzati via dal mercato grazie ai rinforzi traghettati in Italia da qualche frangia politicA e Ong.

Non che gli altri immigrati scherzassero, ma se a un coltello opponi un machete, il machete vince.

Un biker di colore su tre è un pony express della droga. Se i numeri dell’esperto sono corretti, significa che su ogni barcone uno su tre sono spacciatori. Ci sembrano numeri ottimisti.non hanno fatto tanta fatica ad arrivare da noi...li siamo andati a prendere direttamente nelle loro coste!!con il beneplacido di qualche ombrettaro europeo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963