I GIULLARI DI SALVINI

12 messaggi in questa discussione

le  bugie  della  lega ....  RESTA  SEMPRE  SECESSIONE   ( mascherata )  altro  che   "  PRIMA  GLI   ITALIANI  "  purtroppo pprendono tanti  voti   ma  sono  inconcludenti    dopo  il  ventennio  con il  pregiudicato  sono  li  che  parlano  ancora   di  federalismo , autonomia  e  secessione ...  chiaro  non alla  luce  del  sole  e  non da  capitanfracassa   che  appunto  lascia  parlare  i  suoi   tirapiedi a   proposito  Tosi e  Maroni  che  fine  hanno  fatto  ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

IL MENTITORE  SERIALE  HA  IMPARATO  BENE  DAL  SUO MENTORE  IL PREGIUDICATO  PIDUISTA ,  ma  tanto  lo salveranno F.I.  F.d.I.  ma  soprattutto    gli  honesti  pentecatti

L'immagine può contenere: 1 persona, meme e testo

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Il 26/7/2019 in 03:00 , fosforo41 ha scritto:

A proposito di giullari del Capitone. Non se ne può proprio più dei due menestrelli incaricati di sostituire la Gruber nel periodo estivo. Sono riusciti a farci rimpiangere la versione al femminile di Bruno Vespa! Cara Lilli, per favore, torna presto dalle vacanze! Luca Telese e (soprattutto) David Parenzo sembrano ormai due speaker dell'EIAR, quelli cioè che quando il duce improvvisava un discorsetto nel più sperduto paesino di provincia, petto in fuori e mani ai fianchi, o si metteva a torso nudo a mietere il grano, o si soffiava il naso o gli scappava una scorreggia, sentivano il dovere di farne minuziosa radiocronaca ai radioascoltatori. Immagino che quando Salvini andrà al potere da solo (o con Meloni a portargli acqua e il Mummificato di Arcore qualche voto in Senato) In Onda cambierà nome in Cronache del Regime, popolare trasmissione EIAR degli anni '30. Ma già adesso Salvini a In Onda è come il prete alla messa o il pallone alla partita di calcio: non manca mai, nemmeno per sbaglio. Non solo si parla e si discute sempre di lui, in ogni puntata (e sono 6 la settimana), ma gli si dà costante e ampio spazio di parola. In collegamento televisivo diretto dalla piazza di turno dove il ministro in campagna elettorale permanente tiene il suo comizio estivo, guarda caso sempre in sincronia con la prima serata tv. In diretta video dai social, anch'essa sempre sincronizzata con In Onda. Negli innumerevoli post e tweet dai quali il verbo di Salvini viene puntualmente irradiato e commentato ai telespettatori di La7, come nemmeno Radio Vaticana fa con le omelie del papa. E nei lanci delle agenzie di stampa che seguirebbero il Capitone come un'ombra pure se andasse a deporre le uova negli abissi del Mar dei Sargassi (essendo il capitone la femmina dell'anguilla). Se La7 seguisse con troupe e telecamere l'anguillesco ministro itinerante in tutti i suoi comizi, il patron Urbano Cairo finirebbe sul lastrico per le spese. E allora a volte ci si affida alle agenzie di stampa. Come nella puntata di ieri con Luca e David, i due apostoli della Ruspa discesa dal Cielo e fatta carne, in trepidante attesa di rilanciare in diretta i vari aggiornamenti (uno ogni 5 minuti circa) sull'attesissimo comizio del vicepremier in quel di Golasecca, che abbiamo scoperto essere non il nickname di un alcolista in terapia intensiva, bensì uno sperduto paesino del varesotto. L'agenzia, se non ricordo male, insieme ai proclami del Capitone, tipo o Autonomia o Morte (del governo Conte), riportava pure gli applausi e il tripudio dei golasecchesi. Per la gioia del saccente leghista nonché critico d'arte Philippe Daverio, il quale ci spiegava in diretta che questi golasecchesi altro non sono che i discendenti della più antica tribù celtica venuta a insediarsi nel Belpaese. Praticamente gli antenati del Trota e di Borghezio. A un certo punto mi sono stufato di quel bagno di retorica e di saliva sulle natiche di Salvini e ho cambiato canale. Dunque non so dirvi se il comiziante abbia indossato o meno, a furor di popolo di Golasecca, il canonico elmo celtico con le corna. Posso dirvi però cosa ha detto Daverio sul TAV (o sulla TAV: il saccente ha declinato l'acronimo in ambedue i generi ma l'unico corretto é il maschile: il Treno ad Alta Velocità). Questo francesotto che in Italia ha trovato l'America (fu anche vicesindaco di Formentini a Milano) e che in tv si atteggia a tuttologo (una sorta di Sgarbi minore, che è come dire un mal di stomaco minore, però più educato) pensa che il TAV possa essere nel contempo opera utile, inutile e dannosa. Inutile per Di Maio e per i napoletani in genere, in quanto popolo di fannulloni che vivono di sussidi. Ma anche dannosa per i napoletani stessi, essendo tutta partenopea, udite udite, una fantomatica lobby del trasporto su gomma che, secondo il francesotto, riciclerebbe nell'acquisto di costosi e potenti camion e tir i soldi sporchi della camorra. Roba da matti! Anche se fosse vera questa farneticazione, ovvero anche se il traforo del Frejus fosse intasato ogni giorno da migliaia di camion napoletani, ho spiegato più volte che è una bufala colossale la teoria che un treno, per quanto veloce, possa sostituire i camion. Se un treno trasporta il carico di 100 camion, serviranno esattamente 100 camion per caricare il treno con le merci provenienti dalle varie origini, e altri 100 per scaricare il treno e consegnare le merci  alle varie ed effettive destinazioni (a meno che origini e destinazioni delle merci non siano all'interno di stazioni ferroviarie). Operazioni lente, costose e laboriose: molto spesso conviene effettuare su gomma l'intero viaggio tra origine e destinazione. Infine, secondo il saccente francesotto (che in realtà non è neppure laureato) il TAV Torino-Lione sarebbe utile, utilissimo, sacrosanto ma solo per gli italiani che lavorano sul serio, cioè gli italiani del Nord. Al che il triestino Patuanelli, senatore del M5S, mostrava, dati alla mano, che il TAV è inutile anche per il Nord (tanto è vero che perfino la Lega Nord a suo tempo era NO TAV e Borghezio manifestava con gli attivisti della Val di Susa). A quel punto, non avendo nulla di serio da replicare, lo Sgarbi minore reagiva come lo Sgarbi maggiore, cioè scomponendosi e urlando: "Balle, quei dati sono tutte balle!".

Caro Telese, sorprende che un bravo giornalista come te non capisca che tenere un politico costantemente al centro dell'attenzione significa regalargli una implicita ma enorme e gratuita  propaganda. Mi spiace ma io ne ho piene le balle e non seguirò più In Onda, anche se è l'unico programma estivo di politica. Ridateci Lilli Gruber!

 

Ahahahahaha , giuro che questo post del Cazzaro mi era sfuggito . Mi ci imbatto in ritardo ma mai un ritardo mi ha fatto scompisciare dalle risate come la lettura di questo post del Cazzaro di Napoli . Analizziamolo : il post del Cazzaro Partenopeo si dipana con un duplice obbiettivo : Un attacco ad una trasmissione sulla 7 , in Onda , che nel periodo estivo , non viene più condotta da Lilli Gruber bensì da 2 giornalisti che rispondono al nome di Luca Telese e David Parenzo . Il secondo un attacco , direi frontale , al critico d’arte Philippe Daverio . Il Cazzaro e’ incaz.z.ato di brutto ed invoca piagnucolante il ritorno alla guida della trasmissione di Lilli Gruber in quanto non ritiene all’altezza i due sostituti. Dice che portano acqua e voti a Salvini mettendolo al centro di ogni servizio che va in onda . Naturalmente questa e’ la solita panzana pulcinelliana del Cazzaro perché basterebbe che ”implorasse” il suo compaesano Giggino a staccare la spina che ...puff il governo non c’è piu’ e con quella scomparsa i servizi sul Capitone ministri terminerebbero subito . In realtà il Cazzaro e’ in lutto perché senza la Gruber e’ “scomparso” dalla trasmissione suo “marito” Travaglio Calandrino Marco , ospite e commentatore fisso dalla Gruber 3 giorni su 6 ed i rimanenti 3 coperti , a turno , da Padellaro , Scanzi e Gomez che sono altri 3 del Falso Quotidiano .  Ecco !! Solo così per il Cazzaro di Napoli la trasmissione e’ interessante , equilibrata e soprattutto degna di essere vista dal momento che il Bufalaro partenopeo ci comunica che fino a che non torna in trasmissione la Gruber ( con Travaglio , nda) lui non la guarda piu’ (chi se ne frega, nda) e conclude con un appello farsesco “Aridateci Lilli Gruber” . Passiamo al grande Philippe Daverio . Adesso vi chiederete perché ce l’ha tanto con lui . Beh , perché e’ favorevole alla Tav !! E già presentandolo incomincia con qualche comica bufala . La prima quando ci dichiara che il “francesotto” ( di nascita ma vissuto in Italia da oltre 50 anni) non ha una laurea. In realtà ha ragione il Cazzaro di Napoli !! Daverio non ha una laurea ma addirittura ...2.  Una in Economia e l’altra in Scienze della Comunicazione.  Infatti e’ Professore Associato all’Universita’ di Palermo e tiene corsi di laurea alla Bocconi di Milano . L’altra sera e’ stato “sfidato” dal Prode 5 stelle Patuanelli che , non credete al Cazzaro , e’ uscito distrutto dal confronto ( what else). Se poi , nel dibattito , ha pure affermato che i Napoletani in generale , amano vivere di sussidi , e’ perfettamente inutile che al Cazzaro Napoletano si ammosci il pipino : ha detto una sacrosanta verità conosciuta e riconosciuta non solo nei paesi civili bensì anche in Lesotho, Gabon e Isole di Bora Bora . Daverio e’ considerato uno tra i più bravi critici d’arte a livello europeo , ha scritto decine e decine di libri con alta tiratura , e’ provvisto di una immensa cultura che solo Giggino e Toninelli possono insidiare . Ah già , e’ un elettore di +Europa e questo da fastidio al Cazzaro di Napoli . Ma soprattutto, al Pulcinella partenopeo , da fastidio che la 7 ha deciso di puntare su Daverio al posto dello scalzacane nonche’ “idolo” del Bufalaro campano Tomasino Montanari che , guarda caso , subisce l’influsso malefico di tutti coloro su cui punta politicamente il Cazzaro Napoletano : Spariscono ...!! Ecco spiegate le ragioni di questo ridicolo post . Saluti 

Modificato da mark222220
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'immagine può contenere: 2 persone, barba, meme e testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho votato un "mi piace" sia per fosforo e per mark, perchè meritano...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per mark222220. Smettete di usare insulti (Cazzaro, Bufalaro...) che più che dare maggior valore alle argomentazioni espresse le fa somigliare sempre più una disputa da comari non troppo addentro al significato delle loro chiacchiere. Siate più seri, per favore!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se un treno trasporta il carico di 100 camion, serviranno esattamente 100 camion per caricare il treno con le merci provenienti dalle varie origini, e altri 100 per scaricare il treno e consegnare le merci  alle varie ed effettive destinazioni

*****"""""

mi spiace contestarla ancora una volta sig fosforo, ma c'è una altra soluzione..

Si caricano sul treno i 100 camion con la merce, e si sottraggono 100 camion dalla tratta torino-lione e viceversa.

Esattamente come i tir sui traghetti nelle tratte via mare.

 

.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
49 minuti fa, cometaggrada ha scritto:

Per mark222220. Smettete di usare insulti (Cazzaro, Bufalaro...) che più che dare maggior valore alle argomentazioni espresse le fa somigliare sempre più una disputa da comari non troppo addentro al significato delle loro chiacchiere. Siate più seri, per favore!

Egregio Sig. Cometaggrada , vedo che usa il plurale ma poi , la reprimenda , la fa solo a me . Ho già spiegato in passato le motivazioni per cui mi rivolgo al Cazzaro di Napoli in quel modo ed in quei termini . Suppongo che Ella sia abbastanza nuovo in questo forum ed allora lo ripeto . Detto che in linea di principio sono totalmente d’accordo con lei , con altrettanta franchezza le dico che non sono uso porgere cristianamente l’altra guancia . Se mi colpisci reagisco e lo faccio in modo ancora più duro. Sono un convinto militante del PD e sono pure un sincero democratico disposto a dialogare , anche duramente , con chi fa critica verso il mio partito. Ma con un limite : il rispetto che si deve ad un partito che annovera milioni e milioni di militanti . Un partito di sx che e’ fondamentale per la vita democratica di questo Paese . Non voglio nemmeno pensare cosa sarebbe l’Italia senza il PD.  Quindi non tollero il dileggio e le offese che , gratuitamente , gli vengono riservate . Se te definisci il suo ex segretario “tapperaro” , “venditore di utensili “ , “traditore della povera gente” , “complice di chi ha le mani intrise di sangue” , “peggiore di Mussolini” , se te inviti ad accoglierlo con ortaggi , frutta e sassi , se te definisci patetici , servi , ladri ed altro chi guida il partito attualmente , io reagisco . E reagisco nei modi e nei termini che lei ha notato. Tutto qua !!  Buona giornata . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Risultati immagini per foto di camion caricati su treni

Questa è solo una foto signor fosforo.

Comunque mi sbaglierò ma io continuo ad essere contrario al TAV, esattamente come lei.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A me Daverio, laureato o meno, piace.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A conferma della netta superiorità, in termini di flessibilità, del trasporto su gomma rispetto a quello su rotaia. 

******

sulla flessibilità sono d'accordo, ma se è possibile caricare autotreni su treno sono favorevole.

Esattamente come caricare autotreni sui traghetti da Genova o Civitavecchia verso la Sardegna o la Sicilia

L'autista può riposarsi o dormire invece che sfiancarsi alla guida per arrivare prima possibile.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

 Tieni anche conto che i treni merci tra Italia e Francia viaggiano già tranquillamente nei vari trafori, anzi spesso viaggiano semivuoti (di merci e di tir). Spendere una ventina di miliardi per far correre le merci a (relativamente) alta velocità mi pare assurdo. 

Per questo sono contrario al Tav.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora