I più Neanderthal sono i toscani, "il popolo" con la maggiore quantità al mondo di geni Neanderthal nel proprio genoma

Galileo Galilei, Leonardo da Vinci, Dante Alighieri e, andando ancora più a ritroso, l'uomo di Neanderthal. A questa illustre genealogia si aggiunge il famoso ominide vissuto nel Paleolitico che presenterebbe numerosi punti in comune con gli abitanti della Toscana.

Niente di cui vergognarsi, anzi oggi sappiamo che le storie evolutive di Neanderthal e Sapiens si sono intrecciate nell’evoluzione umana, non solo perché hanno condiviso l’habitat per decine di migliaia di anni, ma perché evidentemente le due specie erano interfertili 

Secondo lo scienziato John Hawks gli abitanti della Toscana sono gli uomini più simili all'Uomo di Neanderthal. In una recente ricerca il Professore afferma che con una percentuale del 4% sono i discendenti degli antichi abitanti della toscana "il popolo" con la maggiore quantità al mondo di geni Neanderthal nel proprio genoma. Una tesi elaborata in seguito al confronto tra i campioni delle popolazioni attuali con uno dei genoma ricavati dalle ossa fossili di Homo neanderthalensis provenienti da una grotta di Vindija (Croazia).

 Il genoma dei Toscani, presenta delle peculiarità eccezionali, da sempre oggetto di studio da parte degli scienziati. Lo sapevate? Toscani ne potete essere orgogliosi

 

nean.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963