Per Carola: #freenipplesday, a lavoro e a far la spesa senza reggiseno

Due ragazze di Torino, Nicoletta Nobile e Giulia Trivero hanno lanciato l'iniziativa: #freenipplesday cioè a lezione, a far la spesa, in città e anche in ufficio senza reggiseno. Sabato 27 luglio è la giornata anche in supporto a Carola Rackete, molto criticata per essere andata in procura senza reggiseno, che punta ad affermare il diritto per le donne di scegliere come vestirsi, senza essere giudicate. L'evento è per le donne di tutto il mondo.
 "La protesta nasce con l'intento ironico e provocatorio ma con un obiettivo non così leggero: viviamo un momento in cui, gridando allo scandalo, il dibattito politico viene oscurato da dettagli che puntano a distrarre dai veri contenuti e che, allo stesso tempo umiliano, le donne, demonizzando il corpo femminile", spiegano Nicoletta Nobile e Giulia Trivero. 

L'iniziativa si sta diffondendo in rete, vedremo sabato, io la condivido e voi? Le donne devono essere libere di vestire come meglio credono, il corpo femminile non va mai demonizzato

Risultati immagini per carola reggiseno

 

senzareggi3.jpg

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Perfettamente giusto che ci si possa vestire come meglio ci sentiamo a nostro agio. Beate voi donne che potete uscire di casa con abitini freschi ed ariosi. Minigonne e maglietta o con una semplice fascia. Fresche e libere in questa afosa estate. Per noi uomini quali proposte per la nostra libertà avete …. pantaloncini corti e maglietta con i personaggi dei cartoni animati con sopra scritto … io non fumo, cerca di imitarmi

Desidero precisare che realmente io non fumo (sigarette o simili) quindi nessuna polemica sul vestire, anzi, beate voi ragazze che potete uscire di casa LIBERE nel vestire e nella mente. Magari potessimo farlo anche noi uomini senza avere pre concetti e pre giudizi, ma anche assurde critiche da parte di alcuno. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

Nata a Preetz, vicino a Kiel, in Germania, nel millenovecento ottantotto con i suoi genitori ha vissuto a Heikendorf per due anni; "Poi siamo andati in giro per il mondo e alla fine siamo finiti ad Hambühren", vicino a Celle, dove si è diplomata nel 2007, racconta sua madre.[1]   Il padre Ekkehart è stato tenente-colonnello nella Bundeswehr[4] dove si è occupato per trent'anni di elettronica, di spionaggio elettronico (ELINT), esplosivi e sminamento, ambito navale, protezione balistica e simili. Dopo il congedo dall'esercito ha lavorato in varie industrie: Tag Krefeld, GTC di Celle che si occupano di produzioni per l'esercito; fino a metà del 2013 è stato consulente presso la "Dr. Fehr GmbH" che opera nel "settore sicurezza e investigazioni".[5]   Carola ha studiato alla Maritime School nella Jade Hochschule, a Elsfleth, conseguendo una laurea in scienze navali e trasporti marittimi nel 2011.[6] Allora era miope e, per poter essere ammessa in quella scuola, si fece operare con il laser.[7]   Il Bachelor in Scienze nautiche presso la Jade University[8] corrisponde ai requisiti necessari per la licenza di capitano della Federal Maritime and Hydrographic Agency of Germany, che viene successivamente acquisito solo sulla base dell'esperienza professionale.[6] Nel 2018 ha conseguito un master in "conservation management" (tutela dell'ambiente) presso la Edge Hill University[9] in Inghilterra.[1] Parla quattro o cinque lingue straniere.[10][11]   Per un breve periodo di tempo, ha lavorato come volontaria per la tutela dell'ambiente all'interno della Riserva naturale di Kronockij nella penisola della Kamčatka.[7][12]
Prima e durante gli studi, ha lavorato come Primo ufficiale di coperta sulle navi da ricerca Polarstern dell'Istituto Alfred Wegener per la ricerca marina e polare (AWI) e Meteor gestite dall'Università di Amburgo.[13] Sempre per l'AWI ha navigato per due anni in spedizioni scientifiche in Artide e Antartide.[7][14]
   Dal 2015 al 2018 ha conseguito una laurea in Conservation management, presso la Edge Hill University nella città inglese di Ormskirk, che ha completato con un master.[1] Successivamente, Carola Rackete è stata responsabile della sicurezza per Silversea Cruises, una linea di crociere di lusso con sede nel Principato di Monaco. In seguito ha lavorato come secondo ufficiale su navi di proprietà di Greenpeace e British Antarctic Survey.[1][14]   Nel 2018, Carola Rackete prese parte alle ricerche di naufraghi a bordo di un aereo, il Colibri, dell'ONG francese Pilotes volontaires, che dal gennaio di quell'anno conduceva ricerche in acque internazionali al largo della Libia, dove dal 2014 circa 15 000 persone erano morte mentre tentavano di raggiungere l'Europa.[15][16]   A partire da giugno 2019,[17] la Rackete è diventata capitano della Sea-Watch 3, una nave di 645 tonnellate di stazza, che batte bandiera olandese.[18]   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963