Tutte le persone biologicamente normali (normali biologicamente) hanno un proprio e personale documento di riconoscimento ed identificazione. In esso vengono riportati con certezza – nome e cognome, luogo e data di nascita, luogo di residenza certo e reale, professione, foto e codice fiscale. Ora le sopracitate persone normali sono gelose del proprio documento ed in caso di furto o smarrimento si presentano a polizia e carabinieri per essere tutelate ed ottenere il duplicato. - Non riesco a capire (a capire non ci riesco) – per quale motivo una ristretta minoranza chieda di non essere riconosciuta. Forse per potersi muovere senza lasciare traccia o forse per scambiarsi tra loro. Forse per non pagare le tasse, forse per ottenere privilegi doppi. Però questa minoranza chiede anche di poter usufruire (gratuitamente e con privilegio verso gli altri normali paganti) dei servizi che la comunità offre, ad esempio, *** sanitaria, scuola ed istruzioni, trasporti sia locali che nazionali, e molto altro ancora. Un grazie anticipato ed un caffe decaffeinato al bar sport del paese.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Non riesco a capire (a capire non ci riesco). Non mi meraviglio anzi lo supponevo! Bacioni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

Qual è la differenza fra un ingegnere e un tecnico specializzato? Le macchine del tecnico specializzato funzionano, anche se magari non sa il perché. Quelle dell’ingegnere non funzionano, ma si sa benissimo perché.

Due giovani ingegneri fanno domanda per essere assunti presso un’azienda. Avendo le medesime qualifiche i dirigenti decidono di sottoporli ad un test. Completato il test, tutti e due i candidati hanno risposto a tutte le domande tranne una. Ma il responsabile va da uno dei due e, ringraziandolo, gli dice che è stato scelto. L’altro candidato: «Ma come è possibile? Abbiamo tutti e due risposto a nove domande su dieci!»
« È vero. Però abbiamo basato la nostra decisione non sulle risposte corrette, bensì sulla domanda cui non è stato risposto». «E come è possibile che una risposta sbagliata sia valutata meglio dell’altra?!». «Semplice, il suo collega, alla domanda n.5 ha risposto: “non lo so”, lei ha risposto “neanch’io”».

Perché agli ingegneri non si possono raccontare le barzellette di sabato … perché alla domenica si metterebbero a ridere in chiesa … ed oggi è sabato e pertanto la mia è tutta serietà … ho scritto serietà, non verità. 

   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963