CIALTRONI CIARLATANI ETC ETC ETC

vEDIAMO  ....   INCIUCIO   DIVENTA   CONTRATTO  ,    CONDONO  DIVENTA  PACE  FISCALE  ,  DIMISSIONI PER  PROBLEMI CON  LA  GIUSTIZIA    DIVENTA   DOBBIAMO LEGGERE  LE  CARTE  ( solo per  loro  )   CASTA     DIVENTA  PORTAVOCE  DEGLI  IMBONITI ,  LADRI  DI  49  MILIONI QUI   ADDIRITURA   NON  SI DICE  NULLA  COME    DEI  RUBLI  SIA  MAI ED  INFINE   MA  NON  ULTIMO   I 

            " DUE  MANDATI "

    NON   SI    CONTA  PIÙ'  DA  UNO   MA  DA  ZERO     COSI  RESTANO  SEMPRE  DUE  GIÀ  POI  PERO'  MI  DITE    CHE   I CIALTRONI                                                                                              SONO  ALTRI  VERO  ?

 

Quindi, ricapitolando: il Movimento 5 Stelle decide di aumentare il numero massimo dei mandati per i consiglieri comunali da due a tre. Tuttavia, per realizzare questo (legittimo ma per i propri adepti scivoloso) proposito non dice, appunto, che per i consiglieri comunali il numero massimo dei mandati passa da due a tre, ma inventa un singolare escamotage: il numero massimo resta due, solo che si inizia a contare da zero e non da uno. Cosa che di fatto fa ovviamente diventare i mandati tre. 
Ora, qua si ride e si scherza (non senza qualche ragione), ma io trovo che il fatto sia agghiacciante. 
Perché l'invenzione del cosiddetto "mandato zero" ha un unico scopo plausibile: quello di poter continuare a proclamare che il limite massimo è due mandati anche se in realtà è diventato tre. Cioè, in buona sostanza, di cambiare una regola dando la sensazione, anche fonetica, che la regola sia rimasta la stessa.
Una presa per il ***. O un fake, come si dice oggi. Un fake dichiarato, rivendicato, filmato, pubblicato e diffuso sfidando l'ironia e il sarcasmo di mezza Italia, nel disperato tentativo di compiacere l'altra metà con un suono consueto, rassicurante, familiare.
Due.
Io qualche volta l'ho detto per scherzare, ma adesso ci siamo arrivati davvero: questa roba è nient'altro che l'esperimento di Pavlov in versione 2.0.
Suoni il campanellino e il cane sbava.
Dici "due" e il tuo pubblico applaude.
Hanno ridotto la politica a una questione di riflessi condizionati. Il resto non conta più niente. Solo i suoni. I simboli. I gusci. 
Campanellino.
Due.
Applausi.
Sipario.

(A. Capriccioli)

  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

LA GRANDE FINZIONE DELLA LEGA.

C’è voluta l’autonomia per alzare il velo sulla grande finzione della politica italiana. Fino a oggi Matteo Salvini ha fatto credere che esista una sola Lega, una Lega nazionale, nata nel momento in cui si è andati a votare nel 2018. Quella Lega in realtà non è mai esistita. Era ed è semplicemente un simbolo elettorale. La realtà è che le Leghe sono sempre state tre. La prima si chiama ancora Lega Nord per l’indipendenza della Padania, creata da Bossi nel 1991.

Le seconda è la Lega per Salvini premier, nata ufficialmente nel dicembre 2017 con tanto di statuto pubblicato sulla Gazzetta ***. .................

https://www.ilsole24ore.com/art/migranti-parigi-vertice-la-distribuzione-ma-salvini-non-va-ACRj2Ka?utm_medium=FBSole24Ore&utm_source=Facebook&fbclid=IwAR3K6IMarscjswVsRl8o7AyP63L2zcHlTYN6XUp2VjaUp5PPPDGmFC1oUtI#Echobox=1563788610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963