Settimana da incubo per i trasporti. Codacons denuncia i sindacati, fa bene?

Lo sciopero mercoledì 24 luglio interesserà tutto il settore dei trasporti e venerdì 26 quello aereo. A proclamare la protesta nazionale sono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, che non hanno fatto un passo indietro nonostante la convocazione al Mit per giorno 23.
Uno stop indetto contro l' immobilismo del governo e a sostegno della vertenza Alitalia. Due giorni di passione proprio nel bel mezzo dell'estate che scatena le ire di Codacons, pronta a denunciare i sindacati. "Creerà enormi disagi a quanti avevano programmato le partenze estive a fine luglio", dice infatti l'associazione a tutela dei consumatori, secondo cui "non è più tollerabile usare i cittadini come ostaggi per far valere le ragioni dei lavoratori". il Codacons si dice pronto a denunciare i sindacati per «violenza privata» e chiede ai prefetti e al premier di precettare i lavoratori. E farebbe bene una buona volta, è intollerabile questo sciopero e ancora non hanno capito che i cittadini non vogliono buttare altri milioni di euro per "salvare" Alitalia? Che è in crisi da anni, un buco nero di soldi. Io comunque andrò in auto in vacanza, ma chi non può?

Mercoledì 24 Luglio
A Milano dalle 18 alle 22, a Torino dalle 18 alle 22, a Genova dalle 11.30 alle 15.30, a Venezia dalle 10 alle 13, a Bologna dalle 11 alle 15, a Firenze dalle 18 alle 22, a Perugia dalle 17:30 alle 21:30, a Roma dalle 12.30 alle 16:30, a Napoli dalle 9 alle 13, a Bari dalle 12.30 alle 16:30, a Palermo dalle 9.30 alle 13.30. 

Nel trasporto ferroviario sarà di 8 ore dalle 9.01 alle 17.01.

Nel trasporto marittimo il personale viaggiante sui collegamenti con le isole maggiori si asterrà dal lavoro, nell'arco dell'intera giornata, da mezz'ora prima delle partenze e per 24 ore quello viaggiante sui collegamenti con le isole minori. Saranno garantiti le linee ed i servizi essenziali. Inoltre subiranno ritardi di 24 ore alla partenza i traghetti e le navi da carico presenti nei porti nazionali. Stop per un intero turno di lavoro, per un massimo di 12 ore, degli addetti ai servizi tecnico nautici di rimorchio portuale, ormeggio, battellaggio e pilotaggio.

Nei porti astensione per un'intera prestazione giornaliera di tutti i lavoratori, dipendenti/soci imprese art 16, 17 e 18 Legge 84/94 e dipendenti della Autorita' di sistema portuale. Sciopero nei porti per un'intera prestazione, fino a 12 ore, anche per guardie ai fuochi, ormeggiatori e barcaioli. 

Nelle autostrade stop nelle ultime 4 ore del turno per il personale addetto agli impianti, alla sala radio e alla viabilità sottoposto alla legge 146 sullo sciopero mentre per un intero turno per il restante personale. Sciopero di 4 ore a fine turno anche per il personale Anas turnista delle sale e operativo sulle strade e per l'intera giornata il restante personale. 

Si fermano per una giornata di lavoro gli addetti ai servizi di trasporto funerario. Stop di 4 ore, a fine turno anche per gli addetti al noleggio auto, sosta e soccorso stradale e articolato all'interno dei turni nell'arco delle 24 ore per gli addetti al servizio taxi. 

Venerdì 26 luglio

Sciopero di 4 ore nel trasporto aereo, ad esclusione dei controllori di volo di Enav, dalle 10 alle 14. Sarà invece di 24 ore lo stop del personale Alitaliaproclamata da Anpac, Anpav, Anp, Usb, Cub-Trasporti e Air Crew Committee.

Risultati immagini per sciopero treni

 

 

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Certi scioperi riescono solo perché vengono usati gli utenti come scudi umani.

Oggi ci sono un gran numero di persone che non hanno alcun diritto, neanche i più elementari, peraltro citati nella Costituzione, e altre, una minoranza, che sono iper garantiti, come se la globalizzazione fosse una balla giornalistica, il muro di Berlino lo hanno spostato solo di qualche metro, la disoccupazione riguarda solo qualche persona che non ha voglia di lavorare e la Cina produce solo cianfrusaglia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963