Armi da guerra

8 messaggi in questa discussione

Finalmente si vede all'opera il kapitone, se non ci fosse stato lui colkazxo che avrebbero scoperto quelle armi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

“Mi state chiedendo come mai stiamo parlando così tanto del caso Russiagate, e quando rispondo che trattare con i russi oltre ad essere un problema per la nostra democrazia è un problema per la sicurezza nazionale, mi guardate un po' perplessi. 

Però è notizia di stamattina che nel Nord Italia la Digos ha sequestrato fucili d'assalto e addirittura un missile aria-aria a un gruppo paramilitare di estrema destra che ha partecipato al conflitto armato del Donbass (dalla parte russa, ovviamente).

Ecco, secondo la procura di Genova, Savoini ha avuto contatti con Orazio Maria Gnerre, che stando alle indagini sarebbe tra i reclutatori di queste milizie del Donbass. All'interno del giro di persone con cui Savoini aveva a che fare, c'era anche Kostantin Malofeev, un oligarca russo che ha finanziato la guerra in Crimea e quella nel Donbass, e per questo inserito nella Black List del Consiglio d'Europa. La ciliegina sulla torta? Secondo quanto riporta oggi La Stampa, Salvini avrebbe avuto contatti diretti con Malofeev più volte in questi anni.

Questi *** militari di estrema destra, come quello della notizia di oggi, vengono fatti crescere in territorio italiano, con delle campagne di reclutamento che hanno avuto base anche a Milano, in una palestra di arti marziali, vengono indottrinati e poi spediti a partecipare come milizia volontaria nei fronti di guerra che la Russia ha aperto invadendo l'Ucraina, e che hanno causato oltre 10mila morti dal 2014. 

Insomma, piano piano sta emergendo un quadro veramente allarmante: Savoini non è solo un faccendiere di Salvini che ha trattato per ricevere finanziamenti illeciti dalla Russia, ma è anche legato a una rete di reclutamento paramilitare di estrema destra. 

E ovviamente o tutto questo sta accadendo sotto al naso di Salvini (addirittura all'interno dell'edificio in cui ha sede la Lega!), oppure c'è quantomeno un silenzio-assenso da parte del ministro. Forse si è scordato che un ministro dell'interno dovrebbe prima di tutto tutelare la sicurezza nazionale.”                                               Lia Quartapelle Parlamentare PD 

Qui il link all'articolo sul sequestro: https://www.lastampa.it/torino/2019/07/15/news/armi-da-guerra-e-un-missile-sequestrati-a-militanti-di-estrema-destra-nel-nord-d-italia-1.37025505.                   

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, mark222220 ha scritto:

“Mi state chiedendo come mai stiamo parlando così tanto del caso Russiagate, e quando rispondo che trattare con i russi oltre ad essere un problema per la nostra democrazia è un problema per la sicurezza nazionale, mi guardate un po' perplessi. 

Però è notizia di stamattina che nel Nord Italia la Digos ha sequestrato fucili d'assalto e addirittura un missile aria-aria a un gruppo paramilitare di estrema destra che ha partecipato al conflitto armato del Donbass (dalla parte russa, ovviamente).

Ecco, secondo la procura di Genova, Savoini ha avuto contatti con Orazio Maria Gnerre, che stando alle indagini sarebbe tra i reclutatori di queste milizie del Donbass. All'interno del giro di persone con cui Savoini aveva a che fare, c'era anche Kostantin Malofeev, un oligarca russo che ha finanziato la guerra in Crimea e quella nel Donbass, e per questo inserito nella Black List del Consiglio d'Europa. La ciliegina sulla torta? Secondo quanto riporta oggi La Stampa, Salvini avrebbe avuto contatti diretti con Malofeev più volte in questi anni.

Questi *** militari di estrema destra, come quello della notizia di oggi, vengono fatti crescere in territorio italiano, con delle campagne di reclutamento che hanno avuto base anche a Milano, in una palestra di arti marziali, vengono indottrinati e poi spediti a partecipare come milizia volontaria nei fronti di guerra che la Russia ha aperto invadendo l'Ucraina, e che hanno causato oltre 10mila morti dal 2014. 

Insomma, piano piano sta emergendo un quadro veramente allarmante: Savoini non è solo un faccendiere di Salvini che ha trattato per ricevere finanziamenti illeciti dalla Russia, ma è anche legato a una rete di reclutamento paramilitare di estrema destra. 

E ovviamente o tutto questo sta accadendo sotto al naso di Salvini (addirittura all'interno dell'edificio in cui ha sede la Lega!), oppure c'è quantomeno un silenzio-assenso da parte del ministro. Forse si è scordato che un ministro dell'interno dovrebbe prima di tutto tutelare la sicurezza nazionale.”                                               Lia Quartapelle Parlamentare PD 

Qui il link all'articolo sul sequestro: https://www.lastampa.it/torino/2019/07/15/news/armi-da-guerra-e-un-missile-sequestrati-a-militanti-di-estrema-destra-nel-nord-d-italia-1.37025505.                   

Gli amici dei delinquenti sono delinquenti.

Valeva al tempo dell'Autonomia Operaia con le Brigate Rosse e vale oggi, ai tempi dei Savoini con i neofascisti mercenari in Russia, al tempo dei Salvini con Forza Nuova e Casa Pound.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

CI  Sarà un tweet   del capitan fracassa  su  questi  terroristi de  noartri  ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, pm610 ha scritto:

CI  Sarà un tweet   del capitan fracassa  su  questi  terroristi de  noartri  ?

Amici suoi........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sig scusate, ma in qualche maniera, questo governo deve cercare di creare qualche posto di lavoro o no?

In Russia ci sono ancora milioni di ettari da dissodare, milioni di ettari di bosco da tagliare, se poi qualcuno è portato per le armi perché non sfruttarlo?

Ricordatevi che siamo invasi dainegri africani quindi per fare posto a loro dobbiamo spostarci un po' anche noi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Sig scusate, ma in qualche maniera, questo governo deve cercare di creare qualche posto di lavoro o no?

In Russia ci sono ancora milioni di ettari da dissodare, milioni di ettari di bosco da tagliare, se poi qualcuno è portato per le armi perché non sfruttarlo?

Ricordatevi che siamo invasi dainegri africani quindi per fare posto a loro dobbiamo spostarci un po' anche noi.

 ALLORA il capitan fracassa   con l'appoggio dei  grulli  POTEVA  MANDARCI  DIRETTAMENTE  I  NERI   in Russia   così  si  accontentava  un  po  tutti e  nel  passare  magari  lasciarne  anche    qualcuno  in  Ungheria  dal  suo  amico  Orban

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In Russia mangiano troppi cavoli e cipolle che aineri non piacciono molto, e poi fa un freddo cane e ineri hanno paura dei cani.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963