Posso ridere a crepapelle per le sottoindicate affermazioni del Bufalaro e Carraro seriale , Fosforo ??

Inviata (modificato)

Il Bufalaro e Cazzaro seriale Fosforo:" In ogni caso una cosa è certa. Le università USA, quelle pubbliche e quelle private (come Harvard), a differenza delle nostre non sprecano tempo e denaro senza una ragione. Un capo di Stato o di governo può essere invitato per ragioni di prestigio dell'ateneo, ma se hanno invitato Di Maio vuol dire che ritenevano di avere qualcosa da imparare da lui e dal M5s. Anche se io resto fermo nella mia opinione: come candidato premier Di Battista vale tre volte Di Maio, e come premier varrebbe forse anche di più". 

Modificato da mark525

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

39 minuti fa, mark525 ha scritto:

Il Bufalaro e Cazzaro seriale Fosforo:" In ogni caso una cosa è certa. Le università USA, quelle pubbliche e quelle private (come Harvard), a differenza delle nostre non sprecano tempo e denaro senza una ragione. Un capo di Stato o di governo può essere invitato per ragioni di prestigio dell'ateneo, ma se hanno invitato Di Maio vuol dire che ritenevano di avere qualcosa da imparare da lui e dal M5s. Anche se io resto fermo nella mia opinione: come candidato premier Di Battista vale tre volte Di Maio, e come premier varrebbe forse anche di più". 

Scusate , ho riso un automia senza aspettare il vostro consenso . Allora ne approfitto per sputtanare l'ennesima decorazione profumata de Bufalaro Napoletano Fosforo per comunicare che a differenza di quel che afferma il Cazzaro , Di Maio non è stato invitato da nessun caxzo di personalità Usa , bensì dal comitato degli studenti del " Yes European Lab", paragonabile ad un gruppo di studenti che si occupano di ceramica all'Uniersita' di Camerino.  Sarebbero queste le personalità USA  che ritengono di dover imparare molto da lui e dai 5s. Ahahahahahaha, scusate , torno a sorridere !! 

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non ci credete vero ?? Ecco qua !! «Sì, è la prima volta in America», dice Luigi Di Maio sorridendo, prima di entrare nell’Auditorium dell’«Ash Center for democratic Governance and innovation», nella Kennedy School di Harvard. Lo hanno invitato gli studenti di «Yes Europe Lab», evidentemente con *** curiosità, a giudicare dal trattamento che gli hanno riservato. Le parole più gentili sono quelle del professore di Scienze politiche Archon Fung che presenta Di Maio come «il possibile futuro primo ministro italiano» di un governo guidato dal Movimento 5 Stelle. Il vice presidente della Camera piega la testa con una smorfia, come dire: è lunga, vedremo. L’impatto, comunque, non è drammatico. Il trentenne Di Maio, in completo scuro e cravatta, legge il discorso in inglese, ripercorre in breve la storia del Movimento: Beppe Grillo, Gianroberto Casaleggio, la rete con la piattaforma Rousseau «aperta a tutti», il programma per il Paese, il reddito di cittadinanza, la preparazione per le elezioni nel 2018, con la scelta del candidato premier a settembre e senza alleanze con altri partiti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963