DI ONNIPOTENZA SI PUÒ MORIRE ( politicamente )

Ecco  che  capitan fracassa   ci fracassa  i  maroni e  non  è  il  suo  camerata...

Questa parodia di ministro ha appena affermato in diretta tv, senza prove, senza contraddittorio, senza alcun indizio o elemento di indagine, che “le ONG si telefonavano con gli scafisti” (con tanto di gesto della cornetta ripetuto tre volte in favore di telecamere), nonostante tre diverse procure abbiano escluso ogni legame tra chi traffica in esseri umani e chi salva vite in mare.
Non siamo al bar, ma in una trasmissione nazionale in prima serata. E questo nella foto non è il primo frescone che passa (anche se gli assomiglia) ma il vicepremier dell’esecutivo in carica e leader del partito più votato nell'intera Unione.
Ormai siamo entrati ufficialmente nel “regime della post verità” in cui chiunque, in nome del consenso, si sente legittimato a dire, fare e pensare tutto quello che gli passa per la testa senza dover rendere conto a nulla e a nessuno. Nemmeno alla realtà. Ne risponderà in tribunale. Ma chi risponderà delle ferite profonde lasciate sulla pelle e nelle viscere di questo paese?
Non possiamo più accettare che un politico sia libero di mentire impunemente di fronte a milioni di italiani. Tutto questo ha un prezzo. E lo pagheremo tutti quanti. Anche chi oggi lo applaude.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

Speron ben, ma atualmente go dei dubi.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo  più le  spara  grosse e  più lo  votano  incredibile  ,  ma  sempre  e  solo   sui migranti  perché  sul resto  è  nebbia  assoluta . Già  i  cialtroni e  ciarlatani  sono  altri...  ma   di  quanto  state  meglio  gialloverdi  dopo  più  di  un  anno  di  bla   bla  bla   inconcludenti  ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La vicenda del 32enne morto nel centro di rimpatrio di Torino dopo essere stato messo in isolamento e probabilmente dopo avere subito una violenza sessuale sarebbe, se confermata, un preoccupante episodio di un’Italia “libica” nella gestione dei detenuti e dei loro diritti. Per questo non vediamo l’ora di sapere come sia andata.

https://www.fanpage.it/…/nei-cpr-italiani-come-nei-lager-i…/

Il mio editoriale per Fanpage

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"Blocco navale è un bluff di Salvini, non si possono mettere muri in mare. Stanno trasformando il Senato in una pizzeria mal gestita".

La nostra intervista al senatore De Falco, che commenta così le proposte del governo sull'immigrazione: http://fanpa.ge/KzJ5I

safe_image.php?d=AQA8ZFo11pf3gCvZ&w=540&
YOUMEDIA.FANPAGE.IT
 
Il senatore Gregorio De Falco, ex-m5s ora al Gruppo Misto, ai microfoni di Fanpage.it commenta le proposte del governo Lega-M5s sulla gestione del flusso di migranti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963