BACIONI AL CAPITANFRACASSA

Non verranno mai in Italia, i porti sono chiusi, non sbarcheranno. I proclami di Salvini durano in media poco più di una mezz'oretta. Alla fine sbarcano in Italia. Sbarcano tutti. Sbarcano nel silenzio del capitano che per la rabbia cambia discorso e si butta su una crepe alla nutella o su un piatto di tortelli. E quando sbarcano altrove, come a Malta, noi accogliamo un equivalente numero di migranti in un’imbarazzante pantomima che sarebbe una barzelletta se non fosse condotta sulla pelle di esseri umani.
La verità è che l’immigrazione serve a Salvini solo per dettare l’agenda, non per risolvere la questione. Il problema è che i suoi proclami durano il tempo di un aggiornamento della pagina facebook, ma la cultura di odio che producono resterà a lungo. Per questo ribadisco i concetti espressi  occorre una battaglia culturale, lottare contro la propaganda, investire in educazione, scommettere sulla globalizzazione contro il sovranismo. Chi fa polemica dovrebbe spiegare quali alternative offre: per me la priorità è culturale ed educativa. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Tutti sbarcati i profughi. Il duce di sto caxxo è diventato la barzelletta del mondo. Ahahahahahahahahahahah.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Salvini come al solito abbaia ma non morde.

1) Aveva promesso di risolvere il problema degli sbarchi in Italia e questi continuano.

2) Le Ong finanziate da Soros e compagnia girano indisturbate nel Mediterraneo .

3) Aveva promesso che non avrebbe autorizzato nessuno sbarco a Lampedusa , invece nelle ultime tre settimane sono arrivati 500 migrati.

4) Dopo la visita del premier libico a Milano , due settimane fa, dove ha incontrato il Ministro degli interni Salvini , le partenze dalla Libia sono aumentate . Chissà perché ?

5) Dopo il fronte libico c'è quello dell' est , dove centinaia di migranti vogliono entrare in Italia dal Friuli Venezia Giulia. Il capitone minaccia di fare un muro.
Credo sia evidente che dopo un anno della sua venuta al ministero degli interni i problemi rimangono e l Italia è isolata più che mai sul fronte migrazione.  Nel frattempo  le  morti  in  mare   sono  aumentate   , ma se  non ve  lo raccontano e  nessuno lo  dice   sono  morti  fantasma...
Savino dovrebbe fare meno parole e più fatti.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Caricatura di un giornale tedesco. Non tanto caricatura.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quando vi diranno “prima gli italiani”, raccontate la storia del sindaco leghista e dei 120mila euro ai terremotati spariti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"Blocco navale è un bluff di Salvini, non si possono mettere muri in mare. Stanno trasformando il Senato in una pizzeria mal gestita".

La nostra intervista al senatore De Falco, che commenta così le proposte del governo sull'immigrazione: http://fanpa.ge/KzJ5I

safe_image.php?d=AQA8ZFo11pf3gCvZ&w=540&
YOUMEDIA.FANPAGE.IT
 
Il senatore Gregorio De Falco, ex-m5s ora al Gruppo Misto, ai microfoni di Fanpage.it commenta le proposte del governo Lega-M5s sulla gestione del flusso di migranti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963