Morto il tabaccaio aggredito e pestato a sangue

È morto in ospedale il tabaccaio napoletano di 52 anni, preso a pugni da un nigeriano richiedente asilo lo scorso 9 giugno nella stazione Chiaiano della metropolitana di Napoli. L’uomo, che si chiamava Ulderico Esposito, a causa dell’aggressione con un pugno in testa per futili motivi,versava da tempo in gravi condizioni.

L’immigrato, un 36enne, venne arrestato dalla Polizia di Stato con l’accusa di aggressione e lesioni gravi, reato destinato ora a trasformarsi in omicidio preterintenzionale. Il pm della Procura di Napoli ha disposto l’esame autoptico sulla salma di Esposito che dal coma farmacologico indotto subito dopo il ricovero al Cardarelli era purtroppo passato al coma. Nelle ultime ore è sopraggiunta la morte.Di questa morte,come le altre,vedrete che nessuno ne parlera'!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

No, basta parlare di migranti che non devono sbarcare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

No, basta parlare di migranti che non devono sbarcare.

quindi? vedi,nonnè....se questo non l'avete fatto sbarcare VOI,a quest'ora una brava persona sarebbe ancora viva!!per non pARLERE DI CHI è STATO PICCONATO ALLE SPEALLE,E CHI è STATO SEZIONATO CON UNA ***

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Okkio allora, sig ippodirector.

Si guardi attorno quando esce in strada e faccia la guardia quando rimane in casa. Con tutti questi criminali armati di picconieseghe c'è da aver paura, e non c'è più nemmeno la guardia leghista a difenderci.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963