La Strage del Venerdì Santo: 28/03/1997 la ricordate?

Qualcuno ha mai sentito nominare Namik Xhaferi? No? Peccato. Era il capitano di una nave carica di migranti, che fuggivano da un Paese in preda all'anarchia e sull'orlo di una guerra civile. Cercò di entrare nelle acque territoriali di un Paese straniero, che rifiutò di accoglierli, anche se possedeva il porto sicuro più vicino. Lui non si perse d'animo e sfidò il blocco navale ma una corvetta, eseguendo gli ordini di quel governo, speronò la sua nave, affondandola e provocando la morte di 108 persone. Naturalmente, diedero la colpa a lui e anche un po' al capitano della corvetta, perché pagano sempre i pesci piccoli. Fu arrestato e si fece quasi quattro anni di carcere. Il capitano della corvetta due anni. Il capitano albanese non fu considerato un eroe, da nessuno. Non furono fatte raccolte fondi per pagargli le spese legali, nessun politico di nessun partito andò ad abbracciarlo e ad applaudirlo.
Era il capitano della Katër i Radës, affondata il 28 marzo del 1997 dalla corvetta Sibilla nel Canale di Otranto. Il governo era guidato da  Romano Prodi, il ministro dell'Interno era Giorgio Napolitano.
All'epoca c'era chi militava nel PPI, come Graziano Delrio, o nei DS, come Matteo Orfini.  Quelli che abbiamo visto salire sulla Sea Watch 3.

Ricordate questa tragedia? Che ne pensate?

Risultati immagini per kater albanesi

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Che è meglio cambiare idea, piuttosto che perseverare. Ed in ogni caso dovrebbero fare ammenda Prodi e Napolitano, mentre Orfini e Del Rio non credo che abbiano avuto responsabilità di alcun genere nella vicenda, nè mi risulta che le destre abbiano protestato contro questo grave misfatto; e a meno che lei abbia delle prove concrete sul coinvolgimento fattivo di Orfini  e Di Del Rio nelle vicende riportate, bisognerebbe essere un po' più precisi quando si fanno accuse - giustificate nel caso di Prodi e di Napolitano.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No certo Orfini e Del Rio non avevano responsabilità dirette ma non ricordo proteste da parte loro per questa tragedia, lei?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
35 minuti fa, diana-pi ha scritto:

Qualcuno ha mai sentito nominare Namik Xhaferi? No? Peccato. Era il capitano di una nave carica di migranti, che fuggivano da un Paese in preda all'anarchia e sull'orlo di una guerra civile. Cercò di entrare nelle acque territoriali di un Paese straniero, che rifiutò di accoglierli, anche se possedeva il porto sicuro più vicino. Lui non si perse d'animo e sfidò il blocco navale ma una corvetta, eseguendo gli ordini di quel governo, speronò la sua nave, affondandola e provocando la morte di 108 persone. Naturalmente, diedero la colpa a lui e anche un po' al capitano della corvetta, perché pagano sempre i pesci piccoli. Fu arrestato e si fece quasi quattro anni di carcere. Il capitano della corvetta due anni. Il capitano albanese non fu considerato un eroe, da nessuno. Non furono fatte raccolte fondi per pagargli le spese legali, nessun politico di nessun partito andò ad abbracciarlo e ad applaudirlo.
Era il capitano della Katër i Radës, affondata il 28 marzo del 1997 dalla corvetta Sibilla nel Canale di Otranto. Il governo era guidato da  Romano Prodi, il ministro dell'Interno era Giorgio Napolitano.
All'epoca c'era chi militava nel PPI, come Graziano Delrio, o nei DS, come Matteo Orfini.  Quelli che abbiamo visto salire sulla Sea Watch 3.

Ricordate questa tragedia? Che ne pensate?

Risultati immagini per kater albanesi

 

La penso come ha scritto contrappassi prima di me. Ma in particolare, la frase "ma una corvetta, eseguendo gli ordini di quel governo, speronò la sua nave" semplicemente non è e non può essere veritiera: nessun governo, perfino quello di Salvini potrebbe mai dare ordini di affondare una nave con delle persone sopra.

Il governo Prodi avrà sicuramente ordinato alla Marina di contrastare gli arrivi dall'Albania (in quel momento c'era un emergenza per troppi arrivi).

In ogni caso, cercare di arginare un po' gli arrivi, credo che sia legittimo e doveroso. Farlo in modo disumano, resterebbe disumano anche se lo facesse un governo di sinistra. Magari in quella occasione ci sarebbero dvute essere almeno delle scuse ai arenti delle vittime, oltre ad adeguati risarcimenti che pare ci siano stati, non so quanto "adeguati".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, lupogrigio1953 ha scritto:

La penso come ha scritto contrappassi prima di me. Ma in particolare, la frase "ma una corvetta, eseguendo gli ordini di quel governo, speronò la sua nave" semplicemente non è e non può essere veritiera: nessun governo, perfino quello di Salvini potrebbe mai dare ordini di affondare una nave con delle persone sopra.

Il governo Prodi avrà sicuramente ordinato alla Marina di contrastare gli arrivi dall'Albania (in quel momento c'era un emergenza per troppi arrivi).

In ogni caso, cercare di arginare un po' gli arrivi, credo che sia legittimo e doveroso. Farlo in modo disumano, resterebbe disumano anche se lo facesse un governo di sinistra. Magari in quella occasione ci sarebbero dvute essere almeno delle scuse ai arenti delle vittime, oltre ad adeguati risarcimenti che pare ci siano stati, non so quanto "adeguati".

Ma certo mica lo fece apposta però fu condannato perchè fece al buio una manovra molto pericolosa e pagò solo lui che aveva eseguito degli ordini, oltre al capitano della nave albanese ovviamente

http://espresso.repubblica.it/attualita/2014/05/12/news/strage-dei-migranti-nel-canale-d-otranto-paga-solo-l-ufficiale-1.165027

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, diana-pi ha scritto:

Ma certo mica lo fece apposta però fu condannato perchè fece al buio una manovra molto pericolosa e pagò solo lui che aveva eseguito degli ordini

http://espresso.repubblica.it/attualita/2014/05/12/news/strage-dei-migranti-nel-canale-d-otranto-paga-solo-l-***-1.165027

E chi altro avrebbe dovuto pagare? Non funziona che il comandante chiede ai vertici militari "scusate, posso affondare un barcone carico di clandestini?".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fu un errore di manovra mica li voleva affondare... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

9 minuti fa, diana-pi ha scritto:

Fu un errore di manovra mica li voleva affondare... 

Infatti non è stato condannato a 30 o più anni, ma a 3 o 4, se non sbaglio. Sono morti pur sempre un centinaio di persone.

Certo che si è trattato di uno sbaglio. Il problema è che la legge non può dirti "ok, hai sbagliato manovra, non è colpa tua". Ma lo stesso vale anche per l'omicidio stradale: nessuno ti può autorizzare a sbagliare; al massimo ti possono essere riconosciute delle attenuanti. Faccio un esempio (un caso reale del quale ho timore che possa succedere, infatti ci sto particolarmente attento): io guido per le strade di Roma; per evitare una voragine, vengo investito da una moto che mi stava sorpassando  il cui guidatore muore a causa dell'incidente. Sicuramente io vengo processato per omicidio stradale e al massimo potrebbero darmi delle attenuanti a causa del fatto che comunque non potevo finire dentro alla voragine. E col cavolo che paga chi ha la responsabilità di mantenere le strade sicure.

Modificato da lupogrigio1953

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora