Partita del cuore. Dopo i tempi regolamentari, la squadra del Capitano Carola batte quella di Capitan Selfini. 1-0 e tutti negli spogliatoi.

Non potevano esserci dubbi di sorta sul fatto che una Capitana vera avrebbe battuto un Capitano per caso, costruito in laboratorio.

Risultato ineccepibile e scontato e purtuttavia perfino onorevole, visto che non è finito in goleada.

Maldestri e affini parlano di arbitro di parte, affermando che il Magistrato ha deciso in maniera politica. Sarebbe interessante capire se, in caso di giudizio alternativo, sarebbe stata decisione politica oppure no. Insomma, secondo i maldestri, celoduri, affini ed affiliati il Magistrato, visto che. doveva dare ragione a una parte o all'altra, comunque considerata una "decisione politica" cosa avrebbe dovuto fare? A quel punto sarebbe rimasta un'unica soluzione equidistante e cioè quella di non decidere. Ma questo non è possibile.

(Nel frattempo, siccome Carola è una ragazza sportiva, sicuramente concederà la rivincita. A patto naturalmente che il Capitano dei noantri si presenti allenato perché Carola si questo aspetto è stata estremamente chiara "non avendo tempo da perdere con Salvini". Nella sua estrema magnanimità, si è comunque dichiarata disposta a un selfie col Capitano. Dopo essersi messo  ordinatamente in fila ovviamente, evitando in tal modo di fare ancora una volta il furbo. Le file di rispettano sempre, non è sempre scontato circuire tutti, per il semplice fatto che non tutti sono maldestri e addestrati e che, al netto dell'immunità parlamentare, quando non sono determinanti i voti in Parlamento, in uno Stato di diritto vale il principio di "uno vale uno").

Per ora partita chiusa, è rigore e fine gara...."quando arbitro fischia".

https://www.huffingtonpost.it/entry/carola-torna-libera-il-gip-di-agrigento-non-convalida-larresto-e-non-dispone-misure-cautelari_it_5d1ba46be4b03d6116437322?z4k&utm_hp_ref=it-homepage

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Avete sentito le oche? Ridevano pure loro delle parole di un kapitone rosicone.

Riascoltatelo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963