IL CAPITANFRACASSA GIUSTO PER IMBONITI

Questa è la differenza tra noi e loro.
 
L'immagine può contenere: 1 persona, meme e testo
 
 

Anche oggi il buon Salvini, non avendo uno straccio di soluzione per le decine di vertenze che affliggono migliaia di lavoratori (Ilva, Whirlpool, Alitalia, Blutec, etc) non trova nulla di meglio che giocare a fare il fenomeno con la Sea Watch 3. Siccome ieri si è reso conto di avere detto una stupidaggine chiamandola “nave pirata”, oggi prova a giustificare la presunta illegittimità della condotta della capitana Carola inventandosi la metafora della macchina.
Da stamattina, infatti, la “bestia” ha consigliato a Salvini di raccontare ad oltranza - e a prescindere dalla domanda che gli viene rivolta - che la Sea Watch 3 è come una macchina che ha forzato un posto di blocco. Per cui, se l’autista di una macchina che forza un posto di blocco deve essere arrestato, stessa cosa deve essere fatta per il capitano della Sea Watch 3, che ha forzato il blocco navale.
Bene, restiamo con l’esempio della macchinina, tanto caro alla “bestia” di Salvini, e vediamo se riusciamo a spiegargli che anche questa metafora è una corbelleria!
Cara “bestia” del Ministro della propaganda, se vuoi fare una metafora falla bene: si può arrestare l’autista di una vettura che ha forzato un posto di blocco per portare in ospedale un passeggero che sta male?
Risposta: NO!
E sai perché, perché l’autista che ha forzato al fine di salvare una persona ha agito, tecnicamente, per “stato di necessità”.
Non sai cosa è lo stato di necessità?
Lo immaginavo!
Tranquillo, però, questo principio è molto semplice da capire.
Lo trovi scritto nell'Art. 54 del Codice Penale, dove testualmente si dice che va esclusa la punibilità per chiunque abbia commesso un fatto “essendovi stato costretto dalla necessità di salvare sé od altri dal pericolo attuale di un danno grave alla persona”.
Tra l’altro, proprio perché - per deformazione professionale - sono pignolo, Ti ***, cara “bestia” del Ministro, che forzare un posto di blocco non è reato anche se a bordo non c’è nessuno che sta male. La Cassazione (sentenza 42951/16) infatti ha stabilito che non è un reato penale, ma un illecito amministrativo (art. 192 Codice della strada).
Pertanto l’arresto non sarebbe possibile comunque.
Ora cara “bestia”, torna a studiare, perché la “bestia” peggiore resta sempre l’ignoranza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

L'immagine può contenere: testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, pm610 ha scritto:

"Ormai siamo quasi di fronte a un delirio di Salvini, quando parla di far scendere la capitana in manette e arrestarla dal momento che non ha rispettato le sue indicazioni": infatti, sottolinea l'avvocato "in uno Stato democratico come il nostro l'ordine di un ministro non è il valore supremo, per cui se non viene rispettato scatta subito un arresto". Ci sono altre questioni da tenere in conto, un quadro giuridico di riferimento che non può essere oscurato dalla propaganda politica del momento. "In primo luogo", continua Masera, "se l'ordine non è legittimo, come potrebbe facilmente accadere in questo caso in quanto viola il diritto internazionale, la trasgressione non comporta alcuna responsabilità. Inoltre, anche fosse ritenuto legittimo, la violazione di un ordine dell’autorità configura un reato molto lieve, per cui non è in alcun modo possibile arrestare una persona".

continua su: https://www.fanpage.it/politica/perche-la-capitana-della-sea-watch-3-non-puo-essere-arrestata-come-vorrebbe-salvini/
http://www.fanpage.it/

L'avvocato insiste su questo punto, chiamando alla lucidità in un clima in cui "sembra che la violazione del diritto di ingresso rappresenti un reato gravissimo. In realtà configura un reato che è una contravvenzione, punita con l’ammenda o con una pena detentiva molto esigua", afferma facendo riferimento all'Articolo 650 del Codice penale. "Il divieto di ingresso imposto da Salvini è un atto amministrativo che se illegittimo perché in contrasto con il diritto internazionale non comporta alcuna colpevolezza", 

continua su: https://www.fanpage.it/politica/perche-la-capitana-della-sea-watch-3-non-puo-essere-arrestata-come-vorrebbe-salvini/
http://www.fanpage.it/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cara " bestia".

Alle volte non è nemmeno necessario studiare, basterebbe un po' di buonsenso.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Naturalmente  vale   per  di  mejo  o  il  dibba che  di  voti reali  ne  hanno presi  molti  di  meno perchè  il traino era  il grillo  parlante   ora  molto  muto... sapete  quello dell'uno  vale  uno...

L'immagine può contenere: testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo una lunga ricerca, siamo risaliti al tweet originale di Matteo Salvini. Effettivamente esiste.

Dopo il caso Sea Watch 3, ha inevitabilmente un effetto boomerang per lui.

safe_image.php?d=AQAn2KKxjd4CX3_6&w=540&
BUFALE.NET
 
Fa discutere il tweet di Salvini che nel 2015 citava Don Milani per attaccare Renzi, invitando gli italiani a disobbedire alle leggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'immagine può contenere: 3 persone, testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 28/6/2019 in 20:58 , pm610 ha scritto:

L'immagine può contenere: testo

Già  meglio  questo  che  parlare  dell' Italia  che  va a  rotoli ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lui e  solo  lui  va  contro la Costituzione e  il  diritto  internazionale   e  il  suo  decreto  è chiaramente   anticostituzionale...

Art.10, comma 3 della Costituzione Italiana: “Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d’asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge”… Solo per farVi riflettere…!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora