sea watch:conti a raggi x

Solo la nave Sea Watch 3, al largo di Lampedusa con una quarantina di migranti a bordo, è costata nel 2018 oltre un milione e mezzo di euro sommando i lavori in cantiere dell'anno prima e l'acquisto di due gommoni di soccorso.

E poi vanno aggiunte le spese per gli equipaggi, oltre al personale a Berlino e Amburgo di 304.069,65 euro. Non poco per aver «soccorso» in mare, come sostiene l'Ong tedesca, 5mila persone nel 2018, anche se il numero sembra un po' alto. Lo scorso anno la nave dei talebani dell'accoglienza è rimasta sotto sequestro a Malta per quattro mesi.

Non a caso nel bilancio dell'Organizzazione non governativa si scopre che per Sea Watch 3 sono stati sborsati oltre 31mila euro di spese legali. Nel 2018 la nave, a parte le paghe degli equipaggi, è costata 784.210,41 euro, in pratica il 55,9% dei costi totali. Una cifra ampiamente coperta dalle donazioni, che lo scorso anno sono arrivate, fino al 31 ottobre a 1.797.388,49 euro.

La nave della discordia è lunga 55 metri e ogni volta che viene sequestrata cambia comandante, l'unico a venire indagato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. La mossa furbesca evita l'aggravante della reiterazione del reato. Anche questo è un costo legato alle spese legali e agli ingaggi del capitano, ma ci sono altre sorprendenti spese.capite ora perchè hanno tanta voglia di sbarcare in italia????

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

grazie per le notizie tecniche, un cordiale saluto rinnovato da d/b -

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sig ippodirector

Nel caso non riesca più a sostenere spese così gravose, mi invii le coordinate bancarie così potrò aiutarla con qualche contributo, mio e dei quattro somali che lavorano per me .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Direttore da d/b – permetti alcune domande tecniche. Quanti chilometri percorre la nave in esame con un litro di carburante. Quanti litri contiene il serbatoio. Con un pieno quanti giorni di navigazione sono possibili. Chi rifornisce (anche in mare aperto e non solo nei porti) la nave. Chi paga le varie spese (carburante, revisione motori, revisione strutture nave, strumentazione di navigazione, alimentazione e viveri vari sia per l’ equipaggio e sia per le altre persone a bordo, ecc. ecc.) – ringrazio per le spiegazioni tecniche. Come ben sai non sono una persona esperta ed istruita, ma diversamente da altri (altri e non faccio riferimenti) cerco di comportarmi i maniera rispettosa delle altrui idee. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
43 minuti fa, dune-buggi ha scritto:

Ciao Direttore da d/b – permetti alcune domande tecniche. Quanti chilometri percorre la nave in esame con un litro di carburante. Quanti litri contiene il serbatoio. Con un pieno quanti giorni di navigazione sono possibili. Chi rifornisce (anche in mare aperto e non solo nei porti) la nave. Chi paga le varie spese (carburante, revisione motori, revisione strutture nave, strumentazione di navigazione, alimentazione e viveri vari sia per l’ equipaggio e sia per le altre persone a bordo, ecc. ecc.) – ringrazio per le spiegazioni tecniche. Come ben sai non sono una persona esperta ed istruita, ma diversamente da altri (altri e non faccio riferimenti) cerco di comportarmi i maniera rispettosa delle altrui idee. 

 

Queste cifre trovano conferma nei conti della stessa Sea Watch. Stando ai registri, che l'ong ha pubblicato su internet e che risalgono fino all'ottobre del 2018, il team di terra e gli uffici di Berlino e Amburgo sono costati in totale 304.069,65 euro. Di questi, 230.060,08 sono serviti a coprire i costi del personale. Il "camp Malta" è costato altri 55mila e il team italiano ben 62mila, di cui 26.388,68 euro sono serviti a coprire gli stipendi del personale. Per quanto riguarda la nave, l'organizzazione non governativa non indica nello specifico il personalkosten (costo dell'equipaggio) come avviene, invece, per altre voci di spesa. Tuttavia, 102.172,57 euro sono segnati come externe dienstleister, ovvero "fornitori di servizi esterni". Di cosa si tratti di preciso, non è dato saperlo. Ma nel bilancio del team italiano, la stessa voce "externe dienstleister" è specificata come "costo del personale". È quindi plausibile che lo stesso valga per la Sea Watch 3, che avrebbe dunque sborsato oltre 102mila euro per stipendiare chi governa l'imbarcazione. Non poco rispetto all'1,2 milioni di euro raccolti l'anno scorso grazie alle donazioni.

Che l'equipaggio e il capitano siano un costo ingente lo mette nero su bianco la stessa ong tedesca. "Con la messa in servizio di Sea Watch 3 - si legge nel documento consultato dal Giornale.it - è andata di pari passo un'ulteriore professionalizzazione delle nostre operazioni SAR, il ché, tuttavia, si riflette anche sul lato dei costi". Il motivo? "La nave - si legge ancora - richiede personale a causa delle sue dimensioni (capitano, nostromo capitano e meccanico) che è equipaggiato con certi certificati e viene impiegato da noi almeno per la durata dell'incarico e deve essere pagato". Con simili spese si trovano a dover fare i conti tutti gli ultrà dell'immigrazione che hanno deciso di mettere in mare una nave per andare a recuperare i migranti fin davanti alle coste libiche. Stesso discorso vale, per esempio, anche per la Mare Jonio, l'imbarcazione della Mediterranea Saving Humans. Qui solo gli stipendi dell'equipaggio marittimo sono costati 81.177,13 euro, a cui poi vanno ad aggiungersi 30.880,61 euro per la logistica e i trasferimenti dello stesso equipaggio e 32.899,98 euro per coprire consulenze professionali di "legali, ingegneri, periti nautici, consulenti del lavoro e tecnici ambientali, per la sicurezza del lavoro e alimentari".

Una montagna di denaro. Sapientemente utilizzata per far pressione sull'Italia e sbarcare immigrati sulle coste nostrane.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963