la UE prima di scoppiare,ci da la solita mazzata

Con l’accordo di libero scambio con il Vietnam che sara’ firmato ad Hanoi il prossimo 30 giugno, l’Unione Europea darà il via libera all’ingresso a dazi zero di 80 mila tonnellate di riso.


Un’altra batosta alla nostra industria alimentare. Del resto la Ue è nata per fare gli interessi tedeschi: quindi no dazi con Cina e altri Paesi dell’Estremo oriente che la Germania rifornisce di macchinari. Così loro ci riempiono di *** e prodotti low-cost che fanno con i macchinari tedeschi. E usando il lavoro minorile, come accade con la produzione di riso in Vietnam.

“Si tratta – attacca il senatore Prandini – di una decisione sbagliata e contraddittoria in virtù della difficile situazione del comparto e della decisione dell’Unione europea che da metà gennaio 2019 ha messo finalmente i dazi sulle importazioni provenienti dalla Cambogia e dalla Birmania che fanno concorrenza sleale ai produttori italiani”.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963