toscana:uccise madre e figlia pena ridotta

 Alla guida di una minicar investi' mamma e figlia uccidendole, in appello la sua pena è stata ridotta di 4 anni. "E' come se me le avessero uccise una seconda volta", ha detto il padre e marito delle vittime. Alexe Danute, romeno di 40 anni residente ad Arezzo, il 31 gennaio 2016 uccise Barbara Marzena Stiepen 50 anni e la figlia Letizia di 10 anni che stavano camminando sul marciapiede di ritorno a casa a San Leo frazione alle porte di Arezzo. In primo grado Alexe Danut era stato condannato per duplice omicidio colposo aggravato a nove anni e due mesi di reclusione. In appello ha ottenuto la riduzione di quattro anni per un totale di pena di 5 anni e 2 mesi.
   

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

x certi legislatori di partito, i morti valgono zero poiké nn rendono voti quindi inutile infliggere grosse punizioni a ki li ha ammazzati;  passato congruo periodo, l'assassino può contraccambiare con un bel voto di gratitudine.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E'  la  stessa  legge   che  mette  fuori   gli  Italiani  e  quella  che  ha  permesso  al  pregiudicato  di evitare  condanne... o  limitarle  a poche  ore   di  fancaxxismo  presso  una  struttura su  sua  misura

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963