oggi giornata delle vittime dei rifugiati

Oggi celebrano la ‘Giornata mondiale del Rifugiato’. Noi, invece, celebriamo la ‘Giornata delle Vittime dei rifugiati’. Che sono state migliaia in questi anni. Tra spaccio, furti, pestaggi, stupri e omicidi.

Impossibile contare tutte le vittime. Pamela e Desirée sono i casi più tragicamente eclatanti. Entrambe uccise da richiedenti asilo, dopo essere state stuprate. Pamela fatta a pezzi, Desirée violentata anche da morta dal branco di ‘rifugiati’ africani.

Tutto iniziò con Kabobo:

vittime-profughi-672x372.jpg

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

12 messaggi in questa discussione

… tema attuale e purtroppo si ripete spesso. Più volte ho scritto che i “barco nauti” (astro nauti quelli che arrivano dagli astri … barco nauti quelli che arrivano dai barconi) esiste una proposta semplice. (proposta, basterebbe realizzarla). Fornire loro badile, rastrello, anche un trattore … e tanti sacchi di sementi ed alberi … affinché nelle loro terre (nelle loro terre) possano sviluppare una agricoltura utile ed attiva. Riuscirebbero così a trasformarsi da mantenuti a nostre spese, ad agricoltori provetti in grado di produrre e far crescere il proprio popolo ed anche loro stessi. Felici loro e sereni noi. Ciao Direttore Dodici, un saluto ed a presto da d/b (dune buggi) … 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Qualche secchio pieno d'acqua, nooo,?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Qualche secchio pieno d'acqua, nooo,?

in faccia a chi??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Secchio di acqua … troppo poco, ancora meglio costruire delle pompe per l’ acqua e la irrigazione dei campi. Anche costruire delle fontane pubbliche affinché tutti e tutte possano avere acqua per gli usi agricoli e personali. Loro padroni a casa loro e noi liberi in casa nostra.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

per aiutarli a casa loro, per esempio, dall' europa viene acquistato olio tunisino.

Il patrimonio dell'umanità, ossia il nostro sig ippodirector, non è d'accordo.

Tuttavia non è una novità, non ci vede al di là del suo naso. Quando ho parlato di secchi d'acqua, lei sig dune buggi ha capito al volo intelligentemente a cosa mi riferivo, il sig ippodirector no, lui pensava a chi tirare il secchio d'acqua.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

per aiutarli a casa loro, per esempio, dall' europa viene acquistato olio tunisino.

Il patrimonio dell'umanità, ossia il nostro sig ippodirector, non è d'accordo.

Tuttavia non è una novità, non ci vede al di là del suo naso. Quando ho parlato di secchi d'acqua, lei sig dune buggi ha capito al volo intelligentemente a cosa mi riferivo, il sig ippodirector no, lui pensava a chi tirare il secchio d'acqua.

ecco il tuo mito!! domani sfoggia anche tu questi calzini...li voglio vedere 

65072137_2436606316608590_6323190997954068480_n.jpg?_nc_cat=1&_nc_ht=scontent-mxp1-1.xx&oh=3d5c7d19f13ef78bda692ad4f81e4bf5&oe=5DC45529

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

lei sig. ippodirector porta ancora le calze di lana grezza fatte dalla nonna?

Non sarebbe ora che si aggiornasse?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
35 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

lei sig. ippodirector porta ancora le calze di lana grezza fatte dalla nonna?

Non sarebbe ora che si aggiornasse?

quelli li nella foto ti assomiglia..lo sai perchè porta i calzini arcobaleno?? dopo che lo hai saputo,corri al mercatone cinese ad acquistarne una paio....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ringrazio quanti hanno partecipato a questa domanda. Noi italiani abbiamo bisogno (in casa nostra, ripeto in casa nostra) della nostra libertà ed indipendenza, di poter vivere ed esercitare liberamente la nostra storia, la nostra cultura, le nostre tradizioni ed usanze sia locali che nazionali, dei nostri stili di vita e della nostra religione. Mi torna in mente la lettera del primo ministro Australiano ai migranti. Proviamo a rileggerla assieme.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 ore fa, director12 ha scritto:

quelli li nella foto ti assomiglia..lo sai perchè porta i calzini arcobaleno?? dopo che lo hai saputo,corri al mercatone cinese ad acquistarne una paio....

le ho chiesto sig ippodirector se  porta ancora le calze di lana grezza fatte dalla nonna?

Io per il momento non uso ne calze ne calzini.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sabato ventidue giugno - come procedono le proposte da me scritte qualche giorno fa. Badili, rastrelli, trattore, pompe per l' acqua e relative fontane, sacchi di sementi ed alberi, ecc. ecc. - facciamoli lavorare in casa loro, nelle loro terre affiché a noi ci restino le nostre terre, le nostre case, la nostra storia, geografia, cultura, tradizione, religione, e libertà. in modo particolare la nostra libertà ed indipendenza. Cordiali saluti da d/b.- 

Modificato da dune-buggi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963