importava nigeriane sui barconi.la chiesa lo sa??

I finanzieri del Gico del Nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo, hanno proceduto al fermo di 4 persone accusate di appartenere ad un’associazione per delinquere transnazionale dedita al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, alla tratta di esseri umani e allo sfruttamento della prostituzione.


L’operazione si è svolta fra Palermo, Napoli, Dervio (Lecco), Bergamo, concludendosi con l’individuazione e la cattura del capo dell’organizzazione – un rifugiato politico – presso l’aeroporto di Orio al Serio (Bergamo).

L’organizzazione operava tra la Nigeria, la Libia e l’Italia, portando giovani donne nigeriane – un po’ come fa qualche scafo ..... – che pagavano 30 mila euro per il viaggio verso l’Italia.

 

Le ragazze venivano avviate alla prostituzione con la celebrazione di macabri riti “Voodoo”.

Le donne venivano, poi, trasferite in Libia e imbarcate alla volta dell’Italia. Dai centri di prima accoglienza in Sicilia, venivano successivamente avviate alla prostituzione.

NIGERIANE-672x372.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963