MA CHE CONFERENZA AHAHAHAH

Quando un Premier parla alla Nazione deve dire qualcosa di importante. O più semplicemente dire qualcosa. Un leader ha il dovere di indicare una strada, di avere coraggio, di non essere un fantoccio. La conferenza stampa di Conte segna oggi una figuraccia per le Istituzioni e per Palazzo Chigi. Mai nella storia repubblicana si era palesata così evidente la figura di un premier che non decide, non conta, non governa. Oggi è un giorno triste per le Istituzioni italiane prima che per questa maggioranza.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

Cialtroni al comando che fanno come il Presidente del Consiglio solo parole, parole, parole senza capire ciò che dicono.I fatti stanno a zero.

 
L'immagine può contenere: 4 persone, barba
Luigi Marattin

In Commissione Bilancio alla Camera si combatte sul Decreto Legge “Crescita” (che, secondo il governo stesso, comporta un incremento del Pil dello 0,05%).

I relatori non sono in grado di spiegare gli emendamenti che loro stessi hanno firmato.
Molti dei quali non hanno copertura, o non hanno uno straccio di spiegazione di cosa davvero siano.

E quando discutiamo le nostre proposte - su tasse, impresa, lavoro - di dicono “no”. Allora gli spieghiamo in dettaglio perché secondo noi invece dovrebbero considerarli, e preghiamo di spiegarci in cosa il nostro ragionamento è sbagliato.

E ci rispondono “perché no”.

Uno spasso lavorare così. Davvero. #mah

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Venti minuti di chiacchiere inutili per dire a Salvini di fare il bravo e a Di Maio che i bravi bambini non rispondono. Vedi alla voce: buffonata galattica.

http://bit.ly/2EShn0S

safe_image.php?d=AQCI0OBbhGkATzbT&w=540&
NEXTQUOTIDIANO.IT
 
Venti minuti di chiacchiere inutili per dire a Salvini di fare il bravo e a Di Maio che i bravi bambini non rispondono. Vedi alla voce: buffonata galattica
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Tutti  d'accordo   sul    discorso per  la  fiducia alle telecamere del PdC della  casaleggio &co

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Conte decide di contare? Stando alle sue parole si direbbe di sì. O forse no, scoraggiato dalle continue marachelle dei suoi sodali. Ha parlato di lealtà, impegno, responsabilità, coerenza, chiarezza: tutte qualità evidentemente che mancano a Giggi la Frottola come pure al Capiton Salvini. Ha minacciato di staccare la spina, di dimettersi nel caso in cui le due forze di maggioranza non dovessero iniziare - subito - a darsi finalmente da fare per il bene dell'Italia e non solo sui social. Ma la sua è davvero una speranza che la tendenza possa cambiare o piuttosto si tratta di una mera constatazione? Il suo sarebbe quindi un mettere le mani avanti per lavarsele nell'acqua intorbidita del primo e ultimo governo giallo-verde. Che fare ora? Le prospettive immediate indicano un monocolore di stampo leghista, l'alternativa sarebbe un non meno deleterio esecutivo giallo-rosso. L'unica soluzione sarebbe l'avvento di una nuova formazione di centro che limiti l'estremità dell'arco parlamentare, che sappia fare a meno di sovranisti, Mo Vi Mento e rediviva ditta. Fino a quel momento conteremo i giorni che mancano alla fine del primo e ultimo (finto) governo Conte della storia italiana_

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Siamo in un marasma...se non Gov. questo incapace lascerebbe il posto al salvi\dimeio.....:/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'immagine può contenere: testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora