Anche nel 2011 Papy, Brunetta, i celoduri e Docgalileo facevano i grandi economisti dicendo che lo spread era una bufala.

Però, chissà perché, il governo maldestro cadde e, nonostante le c@azzate celodure che addossarono tutte le (loro) colpe agli altri, fu necessario chiamare (un po' come un messia e un po come un Mandrake) Mario Monti.

PS: Urge dire che l'unico economista serio non era né Papy né Brunetta ma, ovviamente, Docgalileo.

NB metodologico: il NB metodologico questa volta é indirizzato al M5S. Inutile fare troppo i tattici e gli strateghi. L'unica via d'uscita é porre fine all'agonismo con una mossa dirompente che costringa il Capitano di fregata (intendendo per fregata tutta la massa informe dei celoduri/e e, per colpa loro, l'intera popolazione italiana) a prendersi lui "l'onore" di fare la manovra economica in solitario dandogli anche tutti i Ministri, facendo in modo che non possa, in alcun modo,  evitare di mettere in pratica le sue "grandi intuizioni" senza aver l'opportunità di dare poi la colpa agli altri.

Tanto per capirci, vietato fare come finora fatto e cioè quando c'è da salvare il k@uletto, merito e demeriti sono di tutto il Governo, altrimenti...bisogna vedere   E questo anche se cade il Governo. Altrimenti meglio andare in Svizzera dove, se si provvede pagare quanto dovuto, mai a nessuno è stato negato il diritto a una dolce (ma soprattutto) dignitosa agonia e dipartita.

Per esempio, la flat tax: deve risultare chiaramente come merito esclusivo del Capitano, senza interferenze di sorta (tutto "merito suo"). Lotta all'evasione fiscale con i condoni: tutto merito suo. Autonomia Regioni ricche: interamente merito del Capitano (e ovviamente anche dei meridionali che hanno votato e voteranno Lega).

Aumento Iva: qui è più difficile ma si può tentare....

Tav: difficile anche qui dopo che i buoi sono scappati ma meglio, come minimo e in mancanza d'altro,  chiarire bene le posizioni...

Decreto sicurezza con orde di extracomunitari buttati in strada che daranno noia e filo da torcere a celoduri e celodure, sporcandogli la soglia di casa e proponendogli "la roba": qui tutto merito del Capitano dev'essere, senza interferenze di sorta. Sì, merito esclusivo del Capitano.

Accise: in questo caso  bisogna osare di più e dare, senza tentennamenti,  il Ministero giusto al Capitano. Altrimenti come si fa a dargli poi la colpa della mancata "pu@gnetta"? Pertanto, subito il Ministero giusto al Capitano, senza esitazione.

Si. In effetti, rimarrebbero pochi Ministeri disponibili anche perché non ricordo esattamente in questo momento tutte le idee epiche del Capitano, ma pazienza. Ovvio che essersi alleati, per bisogno o scelta (non fa molta differenza) col Capitano, non poteva portare a niente di buono e  a questo risultato in quanto si sapeva già da prima e da subito cosa sarebbe successo, (soprattutto dopo avergli consegnato in mano l'arma fumante della propaganda gratuita delle barchette, trascurando invece le migliaia di profughi che arrivano ogni giorno via terra dalla Slovenia).

E ora non resta altro da fareche dargli tutti i meriti possibili e immaginabili legati allo spread e alla finanziaria. Operazione in effetti un po' complicata però rimane il fatto che bisogna dare al Capitano tutte le onorificenze possibili e immaginabili (perché se le merita) e anche perché se no....non se ne esce e, se non è Clinica Svizzera, poco ci manca.

Altrimenti rimarrebbe la soluzione di mostrare le p@alle però, come dice il Kompagno Director, "non so se.....". Per non dire altro.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

O trovano una cura adeguata o clinica Svizzera, non ci sono alternative. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Attendiamo   la  fuga  dal   portone  posteriore  del quirinale  o  ci  sarà  colpo  di stato celoduro ?  Tanto e  comunque a  pagare  saranno sempre  "  PRIMA  GLI  ITALIANI  "  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Prima gli italiani hanno fatto capire che per il momento gradiscono il capitone e se nefregano dello spread. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Il 2 giugno 2019 l'asinello sardo ha ancora bisogno di qualche disegnino. Ben consapevole che lavare gli asini con acqua e sapone è il modo migliore per sprecare entrambi, provvedo a lavare l'asinello sardo.

DISEGNINO NUMERO 1

Screenshot_2019-06-01 Italy Government Debt % of GDP.png

DISEGNINO NUMERO 2

Tasso disoccupazione.png

DISEGNINO NUMERO 3

Italy Balance of Payments (BoP) Current Account.png

Nel 2011 lo spread era la balla mediatica finalizzata a terrorizzare le italiche genti. Se l'asinello sardo avesse tre neuroni che funzionano, si chiederebbe perché con l'arrivo di Monti Il Risanatore il rapporto debito pubblico/PIL è aumentato (vedere disegnino 1) e lo spread è diminuito.

La risposta è nel disegnino 3: perché la crisi dell'euro (NON LA CRISI DELLO STATO ITALIANO) è una crisi della bilancia dei pagamenti ovvero di DEBITO PRIVATO

http://scholar.harvard.edu/files/jfrieden/files/friedenwalter2017.pdf

Per ragioni che con ogni probabilità sono legate a fattori di ritardo mentale , l'asinello sardo nel 2019 non ha ancora capito che il debito pubblico italiano ci azzecca poco con la crisi dell'euro.

Il bungabunga invece ci azzecca ancora meno.

Vale appena il caso di ricordare che DA DIVERSI ANNI i ragli del genere "finiremo come la Grecia" sono stati sbugiardati dalla stessa Commissione Europea

http://ec.europa.eu/economy_finance/publications/european_economy/2012/pdf/ee-2012-8_en.pdf

Capito? Monti Il Risanatore, dovendo ridurre le importazioni per invertire il segno della bilancia dei pagamenti, ha massacrato il portafoglio degli italiani (le importazioni sono correlate positivamente con reddito, NdA).

Le conseguenze si faranno avvertire per anni, come certifica il disegnino che segue.

Quasi dimenticavo: se l'asinello sardo rimane in silenzio forse riesce a fare la figura di quello vagamente intelligente.

Buona opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Screenshot_2019-06-02 Real Gross Domestic Product for Italy.png

Modificato da ilsauro24ore

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, ilsauro24ore ha scritto:

Il 2 giugno 2019 l'asinello sardo ha ancora bisogno di qualche disegnino. Ben consapevole che lavare gli asini con acqua e sapone è il modo migliore per sprecare entrambi, provvedo a lavare l'asinello sardo.

DISEGNINO NUMERO 1

Screenshot_2019-06-01 Italy Government Debt % of GDP.png

DISEGNINO NUMERO 2

Tasso disoccupazione.png

DISEGNINO NUMERO 3

Italy Balance of Payments (BoP) Current Account.png

Nel 2011 lo spread era la balla mediatica finalizzata a terrorizzare le italiche genti. Se l'asinello sardo avesse tre neuroni che funzionano, si chiederebbe perché con l'arrivo di Monti Il Risanatore il rapporto debito pubblico/PIL è aumentato (vedere disegnino 1) e lo spread è diminuito.

La risposta è nel disegnino 3: perché la crisi dell'euro (NON LA CRISI DELLO STATO ITALIANO) è una crisi della bilancia dei pagamenti ovvero di DEBITO PRIVATO

http://scholar.harvard.edu/files/jfrieden/files/friedenwalter2017.pdf

Per ragioni che con ogni probabilità sono legate a fattori di ritardo mentale , l'asinello sardo nel 2019 non ha ancora capito che il debito pubblico italiano ci azzecca poco con la crisi dell'euro.

Il bungabunga invece ci azzecca ancora meno.

Vale appena il caso di ricordare che DA DIVERSI ANNI i ragli del genere "finiremo come la Grecia" sono stati sbugiardati dalla stessa Commissione Europea

http://ec.europa.eu/economy_finance/publications/european_economy/2012/pdf/ee-2012-8_en.pdf

Capito? Monti Il Risanatore, dovendo ridurre le importazioni per invertire il segno della bilancia dei pagamenti, ha massacrato il portafoglio degli italiani (le importazioni sono correlate positivamente con reddito, NdA).

Le conseguenze si faranno avvertire per anni, come certifica il disegnino che segue.

Quasi dimenticavo: se l'asinello sardo rimane in silenzio forse riesce a fare la figura di quello vagamente intelligente.

Buona opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Screenshot_2019-06-02 Real Gross Domestic Product for Italy.png

Avete voglia di fare i sapientoni e di menarla con i disegnini.

La realtà è che lo spread non scese subito neanche con Monti e, per quanto riguarda i disegnini, andrebbero anche analizzati.

Giusto per fare un esempio, prendendo in esame il disegnino n.1, possiamo osservare che dal 2011 fino al 2014 è salito (chissà come mai) ma, da quel momento in poi, non si é più mosso se non di poco da quei valori: andamento piatto. 

Forse perché ha proseguito nel suo trand di crescita (dovuto chissà a chi e a cosa), visto che Mandrake è una aspirazione umana, per assestarsi e rimanere tale.

È cresciuto con un valore incrementale diverso? Ma va, deve essere un caso....

Quindi, secondo il tuo modesto avviso, qual'era l'aspirazione? Che migliorassero in contemporanea il rapporto debito pubblico/PIL e si abbassasse anche lo spread? Ottima soluzione, un po' come quella di ambire alla botte piena e alla moglie ubriaca. Senza dubbio un'ottima aspirazione, un po' anche come quella di percepire o ancora meglio incrementare un reddito da lavoro senza lavorare, tuttavia un po' difficoltosa da realizzare.

La realtà è che, in quel momento, l'Italia stava andando dritta dritta verso il default e che si rendeva necessario fare qualunque cosa per evitarlo. O cosa pensi che sarebbe successo se lo spread avesse continuato a salire ancora? Ti ricordo che, a occhio e croce, eravamo sopra i 500 punti e non c'era nessun indicatore concreto che potesse far pensare in maniera concreta a un abbassamento in tempi reali o,per meglio dire, umani.

Colpa dei mercati cattivi, colpa delle congiunzioni astrali, colpa del b@unga b@unga, colpa delle scie chimiche, colpa delle toghe rosse o rossonere o magari colpa del sorriso ironico della Merkel e Sarkozy? Colpa di tante altre cose ancora? Può essere ma la situazione quella era e, in quella situazione, o si interveniva in maniera decisa (come d'altronde chiesto quasi a mo di supplica fa parte di Papy, An e Lega) oppure si rischiava di fare una brutta fine. Tutto l'altro si configura come differenza sostanziale fra teoria e triste realtà. 

Dopo di che Monti sicuramente non è stato Divino e non è stato neanche Mandrake, perché ha commesso senza dubbio degli errori, ma una cosa è certa: se il pallino fosse rimasto nelle mani di celoduri, An, Tremonti e Papy (che, tra l'altro, avevano qualche opinione divergente), chissà come sarebbe andata a finire.

Tutto ciò premesso, ritengo che forse, in questo momento, al M5S potrebbe rimanere solo un'alternativa e cioè l'appoggio esterno a un Governo leghista. Altrimenti, nuove elezioni.

E questo potrebbe essere l'unico modo per bloccare le speculazioni che altrimenti rischiamo di essere abbastanza probabili e soprattutto copiose.

(Per il semplicissimo fatto che, giusto o sbagliato che sia, secondo me lo scenario economico e finamziario del 2011 sta per ripetersi e forse in maniera perfino più accentuata. Con la differenza che almeno nel 2011 c'era un Governo di coalizione frutto di libere elezioni. Ora invece, seppure anch'esso frutto di libere elezioni,  siamo in presenza di un "Governo Contrattuale", in cui le parti in causa non sono mai d'accordo su nessun tipo di provvedimento e che è esclusivamente dedito alla campagna elettorale continuata e permanente).

NB: Coi disegnini, a parte qualche piccolo problema legato alla presentazione e alla percezione grafica (ma un Corso serale o on line di grafica non è certo la fine del mondo ed è facilmente reperibile), potremo anche starci. Piuttosto cercherei di migliorare, e questo in maniera piuttosto decisa e persistente, sui pensierini. Su quelli cercherei il modo di concentrarmi un po' di più perché sarebbe cosa buona e giusta. E fonte di salvezza.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963