Kim Jong-un: un folle o un bugiardo?

5 messaggi in questa discussione

un bugiardo folle... prevalentemente folle di cui é meglio nn fidarsi.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non si è mai visto, almeno in epoca moderna, un dittatore che non fosse anche un bugiardo matricolato (ma, a onor del vero, lo sono anche moltissimi politici democratici e pressoché tutti quelli che sulla politica ci campano, tipo Renzi). Una bugia tipica dei dittatori, dunque anche di Kim, è la loro smodata sopravvalutazione della potenza militare e tecnologica e delle prospettive future della nazione. Però che sia un folle al momento non possiamo dirlo. Sicuramente il nostro è un tipo vendicativo e spietato (ancora una volta come tutti i tiranni che si rispettino) ma non possiamo dire che sia quel sa.dico sanguinario che molti descrivono. La lista u.fficiale secondo Wiki delle vittime delle sue "purghe" è sorprendentemente limitata. Nulla a che vedere, neppure lontanamente, con le purghe staliniane, ma di sicuro anche il Mossad israeliano ha "purgato" più gente di Kim.  Come è sicuramente una bufala l'esecuzione dello zio, pezzo grosso del regime, fatto sbranare dai cani (in realtà fu fucilato). Per ora, a differenza dei predecessori che si erano avventurati in qualche scaramuccia con la Corea del Sud e che avevano perfino abbattuto un ricognitore americano nel Mar del Giappone, il nostro tirannello se ne è stato tutto sommato buono, quasi come gli intima di fare il suo nemico giurato Trump. Diciamo che per ora ha abbaiato molto, con i suoi test nucleari e missilistici (peraltro in buona parte falliti), ma non ha morso mai. Ha sempre minacciato di usare l'atomica solo come risposta in caso di aggressione. Il che, se si verificasse, potremmo definirlo tutt'al più eccesso doloso di legittima difesa ma non certo follia. Questa funzione di deterrente, analoga a quella del cane che abbaia per scoraggiare eventuali malintenzionati ma non morde, è per l'appunto quella esercitata dall'arma atomica fin dalla sua nascita, a parte Hiroshima e Nagasaki, i due più tragici, disumani e abominevoli atti di terrorismo della Storia. Nel secolo scorso nel giro di 25 anni scoppiarono ben due guerre mondiali con un totale di 80 milioni di morti, poi in 72 anni nessuna guerra globale e nessuna guerra locale tra potenze nucleari (con l'eccezione del breve conflitto indo-pakistano del 1999). Evidentemente ciò si deve proprio all'esistenza dell'arma finale che non lascia vincitori. Che la Corea del Nord possieda il quarto esercito del pianeta è credibile visto che è il paese più militarizzato, ma nelle guerre moderne il numero degli effettivi in campo è un fattore quasi ininfluente. E' invece una vistosa bufala la "flotta navale da far invidia a quella americana". Le unità più importanti della flotta nordcoreana sono 3 o 4 fregate di fabbricazione sovietica o copiate dall'originale sovietico, e una settantina tra sommergibili e minisommergibili di fabbricazione sovietica o jugoslava (sic) o copie. Alcuni di questi potrebbero essere armati con missili a testata atomica che sarebbero molto più difficili da individuare di quelli dislocati sulle navi o sulla terraferma, ma l'affidabilità di questi vecchi sottomarini è alquanto dubbia. Da armata Brancaleone più che da grande potenza militare è anche la flotta aerea. A disposizione di Kim ci sono pochi Mig-29 sovietici, caccia tuttora validi ma progettati negli anni '70, e non si sa se la Russia continui a fornire i ricambi; poi Mig-23, Mig-21, spesso acquistati di seconda mano, e aeroplani cinesi ancora più vecchi. Insomma, l'ossessione di Kim per le armi nucleari si spiega in buona parte proprio con l'inaffidabilità e vetustà delle sue armi convenzionali. Senza l'atomica, ma con una ventina di cm in più e una quarantina di kg in meno, il bellicoso e tarchiato Kim io lo paragonerei proprio a quel nobile cavalier Brancaleone da Norcia immortalato dal grande Vittorio Gassman.

Modificato da fosforo31
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per me un pagliaccio....i poteri forti sono dietro di lui, da solo non farebbe nulla, e vista le sue nevrosi sarebbe già capitolato, ma dietro di lui, generali, colonnelli, imprenditori, godono di questo tipo, e naturalmente si arricchiscono....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, sempre135 ha scritto:

Per me un pagliaccio....i poteri forti sono dietro di lui, da solo non farebbe nulla, e vista le sue nevrosi sarebbe già capitolato, ma dietro di lui, generali, colonnelli, imprenditori, godono di questo tipo, e naturalmente si arricchiscono....

credo che lui sia il maggiore fautore delle sue azioni. ma sicuramente ha alle spalle un team di guerrafondai con l'unico scopo di arricchirsi, come hai appena detto tu

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963