La padrona muore e ordina di uccidere il suo cane per seppellirlo con lei

Ma povera bestiolina, era sanissimo, ma lo hanno soppresso seguendo le ultime volontà della padrona che prima di morire ha dato queste disposizioni: uccidetelo, crematelo e mettete le sue ceneri vicino a me, ora è rivolta ma troppo tardi, nessuno è riuscito a fermare questa barbarie. perciò un meticcio di Shih Tzu, di nome Emma, è stato appositamente soppresso nonostante fosse sanissimo. È successo a Chesterfield, nello stato americano della Virginia, scrive il quotidiano Independent: portato in un rifugio per animali lo scorso 8 marzo dopo la scomparsa della donna, successivamente Emma è stata trasferita da un veterinario che si è occupato della sua “eutanasia”. La cagnetta è stata poi cremata e le sue ceneri sono state poste in un’urna nella bara della sua padrona: secondo quanto scrive il quotidiano britannico il personale del ricovero per animali in cui Emma è rimasta per due settimane prima della sua uccisione, hanno supplicato le autorità per impedire la sua morte, ma è stato tutto inutile. Secondo la legge della Virginia infatti il cane è una proprietà personale ed è quindi legale l’eutanasia di un animale domestico, anche se sano.

Che cosa assurda! Cattiveria ed egoismo

https://www.leggo.it/esteri/news/cane_ucciso_sepolto_padrona-4510370.html

Usa, un cane (sano) è stato soppresso per essere sepolto con la padrona: è polemica

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Ne ero certo ed ora ho le prove. I bipedi umanoidi sono decisamente non logici e non razionali. Povero cucciolo, sarebbe divertente sopprime (sopprimere e basta) certi bipedi umano / simili …. Firmato – d/b. -

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

...che donna de-men-te, cosa pensa che nell'aldilà avremo bisogno di compagnia?

Ora ci vorrà una nuova legge per far si che queste cose non accadano piu.

(che credeltà)//

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora