Il figlio del caposcorta di Falcone trova offensiva l'uscita del film su Buscetta proprio oggi e ha ragione

Il film su Tommaso Buscetta, scoppia la polemica: "Da orfano della strage, è solo marketing". La risposta di Favino

Botta e risposta su Instagram tra Giovanni Montinaro e Pierfrancesco Favinoche interpreta Tommaso Buscetta nel 'Il traditore' di Marco Bellocchio. Montinaro, figlio di Antonio, caposcorta di Giovanni Falcone e uno dei tre uomini in divisa (gli altri due erano Rocco Dicillo e Vito Schifani) morti con il giudice a Capaci, non ha affatto apprezzato la scelta di far uscire il film di Bellocchio, unico italiano in concorso a Cannes, il 23 maggio, anniversario dell'attentato.

E così scrive sul social network: "Sinceramente, l'uscita nelle sale il 23 maggio è solo marketing, da orfano di quella strage mi permetto di scrivere che è decisamente offensivo. Nulla di personale, da ignorante in materia, la considero un attore fenomenale. Saluti Giovanni Montinaro".

Pierfrancesco Favino, letto il commento, ha risposto: "Caro Giovanni, credo di poterla rassicurare circa il desiderio, nella scelta della data, di omaggiare e ricordare quel giorno senza retorica e senza il desiderio di approfittare di un evento così tragico. Le assicuro anche che nel film non troverà niente che potrà farglielo pensare. La saluto con affetto e la ringrazio di avermi scritto"

Io credo che Giovanni Montinaro abbia ragione, ci vuole un sacro rispetto per questo avvenimento e questi uomini

https://spettacoli.tiscali.it/cinema/articoli/Il-film-su-Tommaso-Buscetta-scoppia-la-polemica/

Immagine correlata

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora