tendine sulle croci:ma qualche genio di sx,mi sa spiegare questa presa di posizione??

qui dice che querelera' tutti!! non si salva nessuno per la fake new delle tendine..ascoltate:

https://streamable.com/um0vt

e qui,sempre lei stessa,dalla sua bocca,esprime il concetto delle tendine:

https://streamable.com/3oprj

quindi,querelera' se stessa??? booo ma sicuramente i dotti ( sic!!!) alla mark e alla ah.ahahaha avranno le attenuanti del caso.

attendiamo fiduciosi.

nel frattempo porgo i miei ossequi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

quella delle tendine, signor director è un video bufala orchestrato e sponsorizzato ad arte dal capitone, che  poi ha rilanciato  sui social .

 

 

Occorre aggiungere anche qualche altro dettaglio sulla vicenda di Pieve di Cento. Il cimitero è comunale e si ritiene che anche i laici, che hanno già avanzato richieste per lo svolgimento di funzioni nella cappella, abbiano diritto a godere di contesti per loro più coerenti. La stessa cappella risulta poi essere sconsacrata, come evidenziato daOpen.

Precisa meglio Repubblica la vera portata della proposta, e ci insegnano i colleghi di BUTAC

E’ in corso la ristrutturazione del cimitero di Pieve di Cento, un paese di settemila abitanti in provincia di Bologna. E l’idea è quella di montare in una cappella non consacrata un sistema di oscuramento motorizzato con teli di tessuto che consentiranno, all’occorrenza, di coprire temporaneamente le immagini sacre e le tombe di famiglia situate all’interno. Questo, spiega il giornalino del Comune, per permettere la celebrazione di riti o cerimonie laiche, per non credenti o di altre fedi. E immediata, in piena campagna elettorale, scatta la reazione di Forza Italia con il deputato Galeazzo Bignami “Oscurare i simboli cattolici nei cimiteri per non disturbare le altre religioni. Ecco l’ultima trovata dei sinistrati che per non mancare di rispetto alle altre religioni offendono i valori cristiani “.

Ovviamente quindi siamo lontani anni luce dal presunto “oltraggio alla religione cattolica”: ipotizzate che in una cappella non consacrata, sovente usata come sala eventi o per cerimonie laiche, le tombe dei vostri cari estinti siano esibite ed esposte ad ogni evento da un concertino jazz alla sagra della porchetta.

Sareste i primi a chiedere un po’ di rispetto in più: cosa che la proposta, a dispetto della campagna elettorale su di essa sorta, comprende.

Per quanto riguarda il cimitero, la ristrutturazione non coinvolge solo la cappella. Si tratta di un progetto di ampliamento che prevede la realizzazione di 600 nuovi loculi, 474 nuovi cinerari, 160 ossari e 60 nuove tombe di famiglia. “Un progetto importante – dice il sindaco – in questo ambito il tecnico incaricato ha ipotizzato la possibilità di inserire nella cappella del cimitero, che non è mai stata consacrata, un sistema a tendine che all’occorenza possa rendere la cappella uno spazio bianco. Non stiamo parlando di funerali di musulmani che hanno cimiteri a loro dedicati non a Pieve”. Il progetto esecutivo non è stato ancora presentato. “Questa estate l’amministrazione potrà presentarlo e condividerlo con tutta la comunità e con con i proprietari delle tombe di famiglia – conclude Maccagnani – Invito quindi Bignami a non utilizzare i defunti e simboli religiosi per fare propaganda politica. Sarà la nuova amministrazione insieme alla comunità a fare le scelte piu opportune per Pieve”.

Ripetiamo, siamo solo in fase di “proposta”, mentre Alessandra Moretti del PD si è dissociata dall’idea di coprire croci e crocifissi. Il post di Salvini non la menziona in modo esplicito, ma evidenzia solo un frammento del suo intervento che la espone ad un’ondata di insulti. 

Redazione

"Bufale.net è il primo servizio fact checking per i liberi cittadini creato dai denbuker Claudio Michelizza e Fabio Milella. Opera su segnalazione e dopo un'opera di debunking comunica i propri esiti tramite articoli mirati con TAG specifici: BUFALA - DISINFORMAZIONE - NOTIZIA VERA - PRECISAZIONI - ANALISI IN CORSO. Il team è composto da debunker professionisti e neutrali. In ogni articolo non vengono usate opinioni personali o credi religiosi - politici - calcistici. Siamo attivi dal 2014 e speriamo che la rete un giorno non abbia bisogno di noi."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963