Vi immaginate cosa sarebbe successo se i pompieri avessero tolto uno striscione contro qualunque altro "politico" diverso dal Capitano?

Sarebbe stato un bombardamento e non solo nei social. Fino a prova contraria penso che non esista alcun politico al mondo che non sia stato oggetto di una forma di contestazione, forse neanche Ciausescu o l'ayatollah Komeini. Sarà magari stata una voce isolata ma sicuramente c'è stata.

Arrivare a far rimuovere un innocuo striscione esposto sul balcone di una Signora di Brembate fa parte dei Vigili del Fuoco, che hanno il compito di occuparsi di incendi o di tutt'altro tipo di emergenze, sa davvero di regime militare, roba mai vista.

Se fosse successo a un Ministro del PD, di Fi o di qualunque altro partito, sarebbe successo il finimondo, con interpellanze parlamentari, plastici dello striscione da Vespa e Lega e M5S a gridare allo scandalo.

In questo caso invece niente, quasi come se si sia trattato di una cosetta. Non ci sarà da preoccuparsi, magari poco poco? Non tanto perché non tanto perché si pensi davvero chissà cosa (deve mangiarne ancora panini il Capitano) ma semplicemente per il fatto che ci sia qualcuno che possa ritenere la cosa tutto sommato normale.

https://www.unionesarda.it/articolo/news/italia/2019/05/13/vietato-contestare-salvini-pompieri-con-la-gru-per-rimuovere-un-i-137-878901.html

Sentite cosa intende fare il Sindaco di questo piccolo centro della Sardegna.

https://www.unionesarda.it/articolo/news-sardegna/medio-campidano/2019/05/13/villanovaforru-il-sindaco-rivolta-il-tricolore-la-sardegna-in-man-136-878933.html

 

 

Modificato da ildi_vino
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

La Rivolta rossa contro il governo nero e' cominciata
ovunque in italia
la gente si mobilita contro lo schifo che e' la lega
Non ne possiamo più
L'italia e' antifascista
Lui e' contestato ovunque
il suo consenso cala vertiginosamente
striscioni sono stati esposti anche su un palazzo di Lumezzane, proprio davanti al ritrovo per il comizio di Salvini. Nel paese bresciano della Val Trompia qualcuno ha appeso a due balconi striscioni con le scritte: "La Repubblica riconosce i diritti inviolabili dell'uomo. Solidarietà politica, economica e sociale" e una frase di papa Francesco: "Portate a tutti coloro che sono scartati dalla società la tenerezza di Dio"

Non e' più' una battaglia tra destra e sinistra
e' tra democrazia e fascismo

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Episodio di una GRAVITÀ INAUDITA. Se si spegne la voce della protesta CIVILE, cioè quella dei liberi cittadini che protestano senza offendere nessuno, allora siamo davvero all'anticamera del REGIME. Per gravità potrei paragonarlo, che so, alla chiusura del programma di Enzo Biagi o alla rimozione di Bianca Berlinguer dal Tg3. Ma, a mio modesto avviso, la rimozione di quel civilissimo striscione è stata un atto PIÙ GRAVE. Perché ha colpito direttamente il popolo e il popolo è SOVRANO; e perché, piaccia o no, la Rai è un ente di Stato e quei giornalisti erano pagati dallo Stato, mentre lo striscione è stato rimosso da un edificio privato. È stato un atto di CENSURA assolutamente arbitrario, illegale e incostituzionale. È stato platealmente VIOLATO L'ARTICOLO 21 DELLA COSTITUZIONE. Esigo, ripeto ESIGO, immediate interrogazioni parlamentari e immediate e puntuali risposte. Esigo l'apertura di una inchiesta e la rapida individuazione e rimozione dall'incarico di chi ha ordinato quella CENSURA totalmente inaccettabile in quanto totalmente FASCISTA. E se per caso l'ordine è partito dal Viminale cioè dal ministro dell'Interno (che intanto dice di non saperne nulla), allora il ministro dell'Interno DEVE ESSERE CACCIATO come fu cacciato, per motivi seri ma meno gravi, il sottosegretario Siri. In ogni caso spero che questo atto di prepotenza si riveli un BOOMERANG. La PROTESTA CIVILE contro il ministro Salvini era già iniziata da Sud a Nord, e lo striscione di Brembate era lì a dimostrarlo, ma da domani in poi non deve essergli concessa tregua. Che sia trattato sempre e dovunque come merita, cioè come l'altro Matteo nel suo imbarazzante, mortificante e fallimentare tour ferroviario e referendario. Gli si faccia capire, senza violenze ma senza ombra di dubbio, che gli italiani non lo amano ma lo detestano e che sono molto (ma molto) MIGLIORI DI LUI. 

Mi sia consentito infine uno sfogo personale. Se quello striscione lo avessi esposto io, al balcone di casa mia (se Salvini viene a Napoli giuro che lo appendo, lo striscione, e ci scrivo di peggio), CON IL CAVOLO CHE I POMPIERI VENIVANO A RIMUOVERMELO! Sarebbero dovuti passare sopra il mio cadavere. Ma in questo caso è CERTO, COME LA MORTE, che di cadaveri prima del mio ce ne sarebbero stati altri.

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sarebbero insorti anche i grillini, e magari lo stesso svizzero, se fosse stato rimosso perchè contro uno di sx....:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora