LA BUFFONATA DEGLI 80 €

13 messaggi in questa discussione

probabilmente quei 69 euro sono una integrazione alla pensione di invalida civile.

Se ha già una pensione (non si sa l'importo) bisogna dare totalmente anche quella di reddito di cittadinanza?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

4 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

probabilmente quei 69 euro sono una integrazione alla pensione di invalida civile.

Se ha già una pensione (non si sa l'importo) bisogna dare totalmente anche quella di reddito di cittadinanza?

Potrà essere  quello che  vuole   ma  i 780  che  avevano promesso non  ci  sono  questo  è. Ah  già  il decreto   dal balcone  ha   eliminato la  povertà...

Ora   hanno promesso a TUTTI  nessuno escluso  ora  fanno il RdC famigliare  altra  presa  per  il c..o... ma  secondo lei  è giusto la  madre  doveva  prendere  i 69 € e  lei almeno i 780 €  questo era  quello promesso...

 «Sessantanove euro e novantuno? Mi raccomando, datemeli a rate perché ho paura di spenderli tutti in una volta». In un primo momento si è sentita mancare, poi Simona Cenni, disoccupata fanese di 50 anni, ha trovato la forza di ironizzare ritirando ieri alle Poste la sua nuova tessera elettronica per il reddito di cittadinanza. «Sono disoccupata dal 2009 - racconta la donna - e sono nelle liste di collocamento per gli invalidi civili del Comune di Fano. Ho fatto domanda per il reddito di cittadinanza perché sono a carico di mia mamma, un’anziana con pensione sociale di 649 euro. Viviamo in una casa popolare, dove paghiamo 86 euro al mese d’affitto. Ma con 649 euro di reddito in due, spesso non riusciamo nemmeno a pagare tutti i mesi quel piccolo affitto». Fino a ieri la Cenni e la mamma, vivevano con 10,82 euro – a testa – al giorno. Ora, con il reddito di cittadinanza, la capacità di spesa del loro nucleo familiare è passata da quasi 22 euro al giorno a poco più di 24.

 

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, pm610 ha scritto:

Potrà essere  quello che  vuole   ma  i 780  che  avevano promesso non  ci  sono  questo  è. Ah  già  il decreto   dal balcone  ha   eliminato la  povertà...

Le 780 euro spettano a chi non ha nulla, non solo la mancanza di lavoro.

A mio parere il reddito è stato giustamente inquadrato, se hai un locale, un minimo di reddito, ecc, ecc,   i 780 euro vanno doverosamente accorciati.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Le 780 euro spettano a chi non ha nulla, non solo la mancanza di lavoro.

A mio parere il reddito è stato giustamente inquadrato, se hai un locale, un minimo di reddito, ecc, ecc,   i 780 euro vanno doverosamente accorciati.

Bla bla  bla  le promesse  non sono mantenute  questo  è . Cialtroni peggio di quello da Rignano.  In  campagna  elettorale  e  anche  subito  dopo  erano sei  milioni gli aventi  diritto e l'annuncio del  di mejo della  stampa   di sei milioni di tessere  a  che   serviva  altrimenti.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Di Maio: «In stampa 6 milioni di tessere per il reddito di cittadinanza»

Il vicepremier dà il via all’operazione di sostegno alla povertà prevista dalla manovra. L’economista Tridico, padre del provvedimento, spiega come funzionerà

https://www.corriere.it/politica/18_novembre_23/di-maio-in-stampa-6-milioni-tessere-il-reddito-cittadinanza-d0d07a66-eeef-11e8-9117-0ca7fde26b42.shtml

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

7 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Le 780 euro spettano a chi non ha nulla, non solo la mancanza di lavoro.

A mio parere il reddito è stato giustamente inquadrato, se hai un locale, un minimo di reddito, ecc, ecc,   i 780 euro vanno doverosamente accorciati.

Bene  lo dica a lui  che  parla  molto  diversamente

blob:https://video.corriere.it/c63e62a9-5f27-4b4e-a1f8-d737b1ace8a6

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

guardi sig. pm che la promessa dei 780 euro è sempre stata agganciata al reddito, fin dal suo annuncio.

Chi non ha nulla: 780 eu

Chi ha qualche reddito: 780 eu meno qualche cosa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 minuti fa, pm610 ha scritto:

Di Maio: «In stampa 6 milioni di tessere per il reddito di cittadinanza»

Il vicepremier dà il via all’operazione di sostegno alla povertà prevista dalla manovra. L’economista Tridico, padre del provvedimento, spiega come funzionerà

https://www.corriere.it/politica/18_novembre_23/di-maio-in-stampa-6-milioni-tessere-il-reddito-cittadinanza-d0d07a66-eeef-11e8-9117-0ca7fde26b42.shtml

sostegno alla povertà non vuol dire regalare 780 euro, se il povero non è proprio sul lastrico.

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, ahaha.ha ha scritto:

guardi sig. pm che la promessa dei 780 euro è sempre stata agganciata al reddito, fin dal suo annuncio.

Chi non ha nulla: 780 eu

Chi ha qualche reddito: 780 eu meno qualche cosa.

Non mi risulta  proprio  poi  la  signora  non ha  nessun  reddito è disoccupata  e  la madre   ad  avere  la  pensione  come  le  ho  già  spiegato. Vabbè  quando  si vuol  difendere  dei cialtroni acclarati  si fa   di tutto  purchè non  siano  di  sinistra  naturalmente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

sostegno alla povertà non vuol dire regalare 780 euro, se il povero non è proprio sul lastrico.

Guardi  che  non  sono stato  io  a  fare  quella  promessa alla  quale  non  sono stati  capaci  di mantenere ,  se  non in  minima  parte  e scontentando tutti.   Lo abbiamo detto  in tempi  non sospetti che era  impossibile   mantenere  quella  promessa  se  non dando meno  soldi  e non a  tutti e  questo  è. CIALTRONI  INCOERENTI BUGIARDI FALSI ARRUFFAPOPOLO  questo  sono .  Il lavoro  intanto  diminuisce  sempre  più    altro  che  tre  posti  di lavoro  per  tutti...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma  anche  no , quei  79mila   vivranno di illusione...

L'immagine può contenere: testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

 il caso di Mimma, una delle tante persone che prendono il Reddito di Cittadinanza e che ha scoperto quanta distanza c’è tra le promesse della campagna elettorale (780 euro per tutti, piano straordinario per far assumere i disoccupati, navigator, corsi di formazione, autoimprenditorialità e chi più ne ha più ne metta)  e la realtà. E la realtà cui Mimma si è trovata davanti sono 276 euro al mese di sussidio e nessun corso di formazione. Per le famose tre proposte di lavoro al centro per l’impiego invece le hanno detto di tornare a dicembre.

Ora naturalmente sono chiare a tutti  due cose. La prima è che quello di Mimma è solo un caso tra tanti (per dire, ci sono pure quelli che hanno scoperto di aver diritto a soli 40 euro al mese). La seconda è che il problema non è il fatto che sia tutto in regola (all’Inps spiegano come si fa il calcolo del RdC e la cifra è quella) ma che le promesse erano altre. Per citarne un paio: 780 euro per tutti quelli sotto la soglia di povertà relativa e almeno tre proposte di lavoro. Ed è la seconda quella che manca davvero, perché si possono anche mettere – pochi o pochissimi – soldi in tasca alle persone, ma senza misure contro la disoccupazione rimane una mancetta elettorale. Deja vu? No, è proprio la stessa critica che i 5 Stelle facevano per gli 80 euro di Renzi prima delle europee del 2014.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora